padova,giorno della memoria,27 gennaio giorno della memoria,giardino dei giusti di padova,giorgio perlasca

Ci sono fatti nel corso della storia che fanno da spartiacque e che impongono ad una società di fare delle scelte e di schierarsi da una parte piuttosto che dall’altra. Di fronte alle grandi tragedie del Novecento, per fortuna, le società occidentali nel corso dei decenni hanno maturato una coscienza tale da dire no a movimenti politici e a ideali criminosi che queste tragedie hanno determinato. 

“La Repubblica italiana riconosce il giorno 27 gennaio, data dell’abbattimento dei cancelli di Auschwitz, “Giorno della Memoria”, al fine di ricordare la Shoah (sterminio del popolo ebraico), le leggi razziali, la persecuzione italiana dei cittadini ebrei, gli italiani che hanno subito la deportazione, la prigionia, la morte, nonché coloro che, anche in campi e schieramenti diversi, si sono opposti al progetto di sterminio, ed a rischio della propria vita hanno salvato altre vite e protetto i perseguitati.” (Legge n. 211 del 20 luglio 2000).

padova,giorno della memoria,27 gennaio giorno della memoria,giardino dei giusti di padova,giorgio perlasca

E’ una giornata che è giusto celebrare, anno dopo anno, decennio dopo decennio, attraverso eventi e cerimonie per ricordare quanto è avvenuto e ricordarci, da cittadini attivi, di promuovere nella quotidianeità valori che oggi diamo come assodati, come la democrazia, il rispetto del prossimo e della dignità umana ma che assodati non sono mai e vanno difesi costantemente.  Frasi un po’ retoriche? No! Frasi pesate parola dopo parola…Valori difesi a richio della propria stessa vita dai Giusti delle Nazioni (il più famoso dei quali è senz’altro Giorgio Perlasca, padovano, anche se d’adozione, che salvò la vita di oltre cinquemila ebrei ungheresi strappandoli alla deportazione nazista, fingendosi un diplomatico spagnolo) che a Padova vengono ricordati nel Giardino dei Giusti di cui ho parlato lo scorso anno nel post “Il Giardino dei Giusti del Mondo”.

Padova propone una serie di eventi ed iniziative per valorizzare questo 27 gennaio-Giorno della Memoria a partire dalla serata di oggi 25 gennaio alle ore 21 con lo spettacolo teatrale “Vedrai che bello vivere”,  a cura della Compagnia Bel Teatro presso Museo dell’Internamento in zona Terranegra.

Domani giovedì 26 gennaio presso la Sala Paladin di Palazzo Moroni (Municipio), alle ore 17:00 ci sarà la presentazione del libro “Il posto delle capre” di Sarah Parenzo. Presso le Scuderie di Palazzo Moroni alle ore ore 18:30 ci sarà invece l’inaugurazione mostra fotografica-documentaria “Padova. Il Giorno della Memoria”. La mostra descrive con immagini di ieri e di oggi alcuni dei campi di concentramento e di sterminio nazisti, con particolare riguardo alla tragedia della comunità ebraica padovana. All’interno è previsto uno spazio multimediale e una sezione documenti. La mostra rimarrà aperta sino all’11 marzo 2012 con orario: 9:00/13:00 – 14:30/18:30 tutti i giorni, eccetto i lunedì non festivi.

padova,giorno della memoria,27 gennaio giorno della memoria,giardino dei giusti di padova,giorgio perlasca

Venerdì 27 gennaio alle ore 9,30 la cerimonia commemorativa presso il Tempio dell’Internato Ignoto, in zona Terranegra. Preghiera di Don Alberto Celeghin, rettore del Tempio dell’Internato ignoto. Interventi di Flavio Zanonato, sindaco di Padova, Davide Romanin Jacur, presidente della Comunità ebraica, gen. D. Enrico Pino, comandante Comando militare Esercito “Veneto”. Accompagnamento musicale a cura della fanfara dei Bersaglieri in congedo, sezione di Padova.

A seguire, alle ore 10,30 presso il Museo dell’Internamento, Sala Polivalente “Paride Piasenti”, viale Internato Ignoto, Terranegra, Il prefetto di Padova Ennio Mario Sodano consegna le medaglie d’onore a militari e civili deportati ed internati nei lager nazisti mentre alle 11,45 a Palazzo Moroni, “La memoria per il futuro”, a cura di Paolo Caporello: Azioni drammaturgiche liberamente ispirate a “Se questo è un uomo” di Primo Levi e realizzate con la partecipazione degli studenti delle scuole medie superiori di Padova e provincia. Musiche dal vivo eseguite da Francesco Socal, Guido Rigatti e Luca Piovesan.

padova,giorno della memoria,27 gennaio giorno della memoria,giardino dei giusti di padova,giorgio perlasca

Sabato 28 gennaio alle ore 11,00 presso l’Auditorium del centro culturale Altinate/San Gaetano: Reading musicale dal titolo “Alice Herz-Sommer, quando la musica spezza il filo spinato”, a cura di Valeria Palumbo.
Alice Herz Sommer era una promettente pianista praghese di famiglia ebraica e lingua tedesca. L’invasione nazista e le deportazioni sconvolsero la sua vita. Ma la sua musica e il suo ottimismo le permisero di sopravvivere al lager e di far sopravvivere suo figlio. Una storia luminosa nell’orrore della Shoah, raccontata da Valeria Palumbo e Irene Turri, tra prosa e poesia. Con l’esecuzione al piano delle musiche più amate dalla pianista da parte di Ramona Munteanu e la proiezione degli acquerelli di Charlotte Salomon, concessi dal Jewish Museum di Amsterdam e montati in video da Carlo Rotondo. 

Domenica 29 gennaio presso il centro culturale Altinate/San Gaetano alle ore 21,00, l’Associazione Culturale “La Bottega Teatrale” presenta “Signore e signori, da questa parte per il gas-Testimonianze dei sopravissuti nei campi di concentramento tedeschi”. Scritto e diretto da Fabio Zito. Con Fabio Zito, Gioia D’Angelo, Edoardo Fainello, Loris Contarini.

Voi che vivete sicuri/Nelle vostre tiepide case,/Voi che trovate tornando a sera/Il cibo caldo e visi amici:/Considerate se questo e’ un uomo/Che lavora nel fango/Che non conosce pace/Che lotta per mezzo pane Che muore per un si’ o per un no./Considerate se questa e’ una donna,/Senza capelli e senza nome /Senza piu’ forza di ricordare /Vuoti gli occhi e freddo il grembo/Come una rana d’inverno./Meditate che questo e’ stato: /Vi comando queste parole. /Scolpitele nel vostro cuore/Stando in casa andando per via, /Coricandovi alzandovi; /Ripetetele ai vostri figli./0 vi si sfaccia la casa,/La malattia vi impedisca,/I vostri nati torcano il viso da voi (Primo Levi, Per non dimenticare)

PS: Sto cercando di far crescere la pagina facebook che ha raggiunto comunque il considerevole numero di oltre 900 “fans” o amici. Mi date una mano? Si dai! Bastano due click! Il primo sul seguente link “Il blog di Padova” per entrare nella pagina e il secondo sul “mi piace” che trovate all’interno. Se ne avete voglia condividete pure questo post così come tutti quelli che pensate possano interessare ai vostri amici cliccando sull’icona di facebook e/o twitter sopra al titolo! 😉

  My facebook: Alberto Botton 

My Twitter: albertobotton

 

27 gennaio. Giorno della memoriaultima modifica: 2012-01-25T08:30:00+01:00da admin
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento

Post Navigation