Colli-Euganei-in-Veneto.jpg

Buongiorno a tutti, 

vi siete dimenticati di me? mi auguro di no! Sono di nuovo carica e pronta per saziare le vostre menti e i vostri stomaci raccontandovi un’altra puntata enogastronomica all’interno della rubrica di cui mi occupo da ormai più di 6 mesi, la quale continuo a ripetere, mi sta dando grosse soddisfazioni poiché riesco a tenermi legata (virtualmente) a casa tramite la scrittura e a quello che amo di più: i dolcissimi declivi  dei Colli Euganei.

Come già detto da Alberto, l’opportunità di poter parlare della nostra città e dei dintorni su questa piattaforma sta per svanire. Essa verrà dismessa e la maggior parte dei contenuti vecchi e nuovi la potrete ritrovare direttamente sul nostro nuovo sito: blogdipadova.it, indicativamente a Marzo. Il tutto ci sta tenendo un bel po’ impegnati, ma si sa.. senza sacrifici non si ottiene nulla.

Ritorno su un post scritto da me settimane fa in merito alle relazioni che si possono creare attraverso la rete, continuo a crederci costantemente e vivamente, la rete è un’infrastruttura che riesce a mettere in collaborazione tante teste e ogni giorno mi fa conoscere persone decisamente interessanti. Intatti, grazie alla community patavina di Google Plus, gestita da me ed Alberto ogni giorno riceviamo diverse interazioni con differenti soggetti: il turista, il ragazzo che è stato a Padova per l’esperienza Erasmus, alla piccola media impresa che pubblica i propri contenuti. E’ proprio su Google plus che ho conosciuto Letizia, lei si occupa della community Umbria 2.0 e la stessa mi ha raccontato della splendida iniziativa denominata “Umbria for #winelovers” l’evento per tutti i bloggers amanti del vino che in occasione della festa di San Valentino si sono riuniti a Terni per scoprire e far conoscere il nettare umbro. Sempre su Google plus mi è stato chiesto di provare ad immagine un viaggio attraverso il gusto, quindi pensare ad un periodo ed associarlo al piacere degustativo.

Lunedì mattina mi è venuta un’ottima idea, mentre mi allontanavo dal mio paesino in provincia di Padova e guardavo la pianura, perché non raccontare attraverso un contest un viaggio sui Colli Euganei? E la cosa che ha incrementato l’idea è stata la partecipazione alla Social Media Week a Milano, specificatamente ad un intervento sull’utilizzo dei Social Media applicato al settore food!

giuggiole_38543.jpg

I gotha del settore enogastronomico (giornalisti, critici enogastronomici, blogger) hanno dichiarato di amare facebook come utenti personali, ma per la professione trovano davvero interessante instagram. Quando ho sentito nominare il mio social preferito mi sono illuminati gli occhi, poiché instagrammare è uno dei miei hobby preferiti e siccome solitamente catturo su instagram cibo, vino e birra, non potevo che pensare di proporre a qualche azienda sui Colli Euganei e non solo di attivare un contest in un’ottica futura, ad esempio durante un evento come Cantine Aperte 2013. Ho già partecipato ad un contest organizzato da Alessandro Callegaro durante la Festa della Giuggiola ad Arquà Petrarca (foto AbanoMontegrottoSi) durante il quale ho anche vinto il famosissimo “giuggiolino” dell’azienda Agricola Scarpon (l’unica azienda sui Colli Euganei autorizzata a raccogliere flora spontanea) e produce olio extra vergine, il brodo di giuggiole e l’estregone: l’infuso di erbe officinali.

Tutta questa bella trafila di strane idee nella mia mente, per dirvi che nel nostro nuovissimo blogdipadova.it potrete trovare sia una sezione in cui continuerò ad occuparmi di enogastronomia con tutte le relative sottosezioni inerenti il territorio euganeo sia una sezione all’interno della quale potranno trovare spazio varie iniziative tra cui contest instagram dedicati alla nostra città e al paesaggio circostante.

Colli euganei, contest, blog di padova, viaggio colli euganei, padova

Mi auguro veramente di riuscire a coinvolgere le diverse realtà che ci circondano, poiché esse meritano una reale visibilità, e non c’è niente di meglio che il mondo social per realizzare tutto questo.

 


Salute!

S. 

http://about.me/silviatiberto

 

Socializza con il Blog di Padova!

 

padova blog,padova,colli euganei,provincia di padova,turismo padova,veneto,turismo veneto,enogastronomia,turismo enogastronomico,mangiare a padovapadova blog,padova,colli euganei,provincia di padova,turismo padova,veneto,turismo veneto,enogastronomia,turismo enogastronomico,mangiare a padovapadova blog,padova,colli euganei,provincia di padova,turismo padova,veneto,turismo veneto,enogastronomia,turismo enogastronomico,mangiare a padovapadova blog,padova,colli euganei,provincia di padova,turismo padova,veneto,turismo veneto,enogastronomia,turismo enogastronomico,mangiare a padova 

 

 

 

«Viene viene la Befana,
vien dai monti a notte fonda.
Come è stanca! La circonda
neve, gelo e tramontana»

padova.jpgSe perfino il sommo Giovani Pascoli ha reso omaggio alla vecchietta italiana più famosa del mondo, non si vede il perchè anche noi dobbiamo esimerci dal farlo. Sia che vi piaccia vederla come retaggio delle tradizioni agrarie pagane, sia che preferiate considerla un navigatore satellitare dell’Anno Zero che indicò ai Re Magi come raggiungere Betlemme, non sarà possibile, nella notte tra il 5 e il 6 gennaio, resistere alla curiosità di controllare se per caso quel rumore sospetto, che avvertite improvvisamente sopra le vostre teste, non sia provocato dalla nostra instancabile nonnina intenta a dispensare dolci o carbone.

Numerosi sono gli appuntamenti dedicati nel fine settimana da venerdì 4 a domenica 6 gennaio al festeggiamento dell’Epifania. La Provincia di Padova, ripropone, infatti, anche per il 2013, in collaborazione con Comuni, Unpli provinciale, Pro loco, Parrocchie e Associazioni del territorio, l’iniziativa “Viva Viva la Befana…la Befana padovana”. In particolare, a Padova, sblattero.jpgl’appuntamento è domenica 6 gennaio 2013, dalle ore 14:30, in Prato della Valle. Oltre alla distribuzione delle calzette ai bambini ed all’appuntamento del gran falò “Brusa la vecia”, che chiude la rassegna di Natale, sono previsti momenti d’intrattenimento e di svago con la Daigo Music School, con il Piccolo Coro e la Daigo Choire, il teatro di strada della compagnia “Alto Livello”. Oltre a Sblattero con la sua ruota tedesca, un affascinate cerchio di 2 metri di diametro sul quale l’artista compie incredibili evoluzioni. A questo link potete scaricare il pdf con tutte le manifestazioni di Viva viva la Befana. Il programma è, inoltre, distribuito gratuitamente anche in tutti gli uffici IAT (Informazioni e Accoglienza Turistica) di Padova, Abano e Montegrotto. Per ulteriori informazioni vi rimando al sito www.turismopadova.it.

dchi.jpgSe alla caccia alle streghe- la befana mi scuserà ma necessiterebbe di un restyling completo- preferite quella ai fantasmi una singolare iniziativa è quella organizzata dagli Artisti della  Compagnia Prototeatro e l’Associazione Culturale Murabilia sabato 5 gennaio a partire dalle ore 21.00 alla Torre di Ezzelino di Montagnana. L’evento, denominato “Echi nella Torre, vicende Ezzeliniane raccontate da… Fantasmi” è un racconto suggestivo, emozionante e carico di mistero, che vedrà tornare in vita il terribile Ezzelino III da Romano, il sanguinario tiranno che nel 1242 ordinò la costruzione della torre.  Intrighi, tradimenti, torture… di quali altre misteriose vicende fu teatro nel Medioevo l’antica Torre di Ezzelino di Montagnana?

Escludendo i falò di povere vecchiette – un’effetto collaterale della riforma delle pensioni?- non sono moltissimi gli eventi che si svolgono in questo fine settimana. Ce ne sono alcuni cui tuttavia vale davvero la pena di partecipare. Se ancora non vi siete disintossicati dal Natale appena passato potreste ancora avere voglia di musica corale. Ecco dunque che la compagnia di Gospel e Spiritual “Notenere” vi viene in soccorso con due appuntamenti nella Provincia di Padova. Venerdì 4 gennaio alle 21.00, è “Gospel Tonight” alla Chiesa parrocchiale di S.Martino Vescovo di Campo s.Martino. L’ingresso ad offerta libera e ricavato del concerto sarà devoluto all’asilo parrocchiale. Mentre domenica 6 gennaio, sempre alle 21.00 saranno alla Chiesa parrocchiale di Mejaniga di Cadoneghe.

Ottimi consigli per liberare il frigorifero dagli avanzi del Capodanno ce li offre il Circolo Arci La Mela di Newton che sabato 5 gennaio ha organizzato “Avanzi popolo! Sapori degni di Nota” con la cucina di QB e il concerto in acustico degli Origami Duo. Tra cucina a km zero e filiera corta si impara come l’arte del riutilizzo del cibo avanzato non sia solo una necessità economica ma anche una originalità gastronomica.

2davide.jpgGli amanti della musica e del ballo caliente non possono, invece mancare a due appuntamenti padovani di venerdì e domenica rispettivamente al Fishmarket e a Radio Sherwood. Venerdì 4 gennaio al Circolo di Via Sarpi concerto del gruppo “El cuento de la chica y la tequila” e il loro stile unico ispirato alle atmosfere messicane dei film di Tarantino e Rodriguez. Domenica 6 gennaio, dalle 18.00 alle 22.00 il Tango Argentino si fa largo nella foresta di Sherwood con la “Befana Tanguera”, la musica del bandoneon e la voce dei grandi cantori del Tango.

week end appuntamenti padova, week end padova appuntamenti padova e provincia, eventi padovaVenerdì 4 gennaio allo Stardust, Trattoria Da Milan, di Mandriola diAlbignasego concerto dei The Twisters with Alice Violato, gruppo padovano/rodigino di impronta blues contaminato da rock, funky e soul che propone principalmente brani propri e standard reinterpretati. Al Centro Ricretivo Culturale di via Donati ad Abano Terme si terrà venerdì 4 gennaio il concerto “Fausto Torres one man band” gli allievi della scuola di musica Artrockcafè. Questa la pagina facebook dell’evento. Doppio appuntamento con le cover band al Terminal Live Music di Padova. Venerdì 4 gennaio concerto tributo al grande Joe Cooker con i “Feeling Joe” mentre sabato 5 gennaio rock a 360 gradi con i The Keevs.

viv.jpgAi Carichi Sospesi prosegue domenica 6 gennaio la rassegna teatrale dedicata alle compagnie non professioniste “Teatro per Amore”. Sul palcoscenico di vicolo Portello sarà protagonista Gigia Mazzucato in “Viviamoci”, monologo comico, emozionante, una storia a più voci dedicato alla voglia di vivere nonostante momenti drammatici a “tinte scure”.

Concludiamo la nostra breve panoramica sugli ultimi eventi di questo fine settimana con un appuntamento che ha in sè ancora tutto il sapore del Natale. I solisti e tutti i corsi di danza classica della scuola Padova Danza al Gran Teatro Geox domenica 6 Gennaio alle ore 17 daranno vita spettacolo “Lo Schiaccianoci” uno dei grandi capolavori del balletto dell’Ottocento, un omaggio al 120esimo anniversario della sua prima teatrale.

Ultimo appuntamento di queste feste di Natale prima che, come dice il proverbio, l’Epifania tutte le feste porti via.

Buon fine settimana

Giuseppe Bettiol
finesettimana@giuseppebettiol.it

Non sei ancora fan della pagina facebook del blog di Padova? Che aspetti? Clicca per entrare nella pagina de “Il blog di Padova” e clicca “mi piace” !

Il blog di Padova è anche su twitter @BlogDiPadova

Il blog di Padova è anche su Instagram: @blogdipadova

 

golden_snow.jpgBentrovati! Passato una buona settimana? La mia è stata piuttosto intensa ma non posso certamente lamertarmi. Ho visto, e soprattutto ascoltato, dei bellissimi concerti tra Padova e Rovigo delle più note formazioni orchestrali padovane: l’Orchestra di Padova e del Veneto e i Solisti Veneti. Anche se, in questo momento, vedo il weekend come un insonne potrebbe vedere l’agognato cuscino della buona notte, conto di riprendermi a breve. Sperando che abbiate avuto una settimana meno frenetica della mia è, in ogni caso, finalmente arrivato il venerdì e con lui tutti gli appuntamenti che Padova e Provincia ci riservano dal 14 al 16 dicembre.

99posse.jpgA cominciare da quello che ho preso in prestito per il titolo del post di questo venerdì. Sono consapevole del fatto che dovrei essere il più imparziale possibile nel raccontarvi gli eventi del fine settimana. Rimane vero però che i 99 Posse sono stati uno dei gruppi che hanno fatto da colonna sonora alla mia vita per tutto il Liceo e l’Università per cui è con piacere che annuncio che saranno in concerto venerdì 14 dicembre al C.S.O Pedro per il loro “Cattivi Guagliuni Tour”, dal titolo dell’album omonimo uscito un anno fa.  Insieme a loro il Dj-Set de La bancarella del Terrone, trash music, neomelodico from Napoli, revival 70/80/90. Tutte le informazioni le trovate sul sito www.sherwood.it. Chi mi cercasse venerì sera sa dove trovarmi.

Rimanendo in tema di “corsa”, altro appuntamento imperdibile è la terza edizione della manifestazione di solidarietà “Corri con Babbo Natale”, che si terrà domenica 16 dicembre con partenza alle ore 10.00 da Prato della Valle. Ideata dal Comitato Provinciale del CONI e dal suo Presidente Dino Ponchio, l’evento prevede una corsa–passeggiata di pochi chilometri nel centro di Padova, abbigliati con il cappello e la giacca rossa di Babbo logo_AIL.jpgNatale. Il ricavato sarà destinato all’Associazione Italiana contro le Leucemie – Linfomi e Mieloma ONLUS.  Il modulo di iscrizione e tutte le informazioni le trovate sul sito www.padova.coni.it e www.padovasportclub.info. Direi che non c’è modo migliore per rimettersi un po’ in forma dopo le fette di panettone che, complici le festività natalizie in arrivo, cominciano a riempire e nostre tavole.

Sempre rimandendo in tema di festività imminenti, cosa c’è di più natalizio di un coro o di un concerto natalizio? Questo fine settimana sia che rimaniate in città sia che vi troviate in provincia non avrete che l’imbarazzo della scelta. Venerdì 14 dicembre alle amazing.jpg17.00 Il coro dei bambini della scuola Reggia dei Carraresi terrà un concerto di melodie natalizie, in via dei Soncin offrendo ai presenti un dolce e del vin brulé. Sempre venerdì, ma alle ore 20.00 alla Chiesa di Santa Caterina di Alessandria in via Cesare Battisti si terrà il concerto di Natale degli allievi dei Laboratori di Musica d’Insieme del Liceo Musicale ‘Marchesi’. Alla Chiesa Parrocchiale di Casalserugo alle 21.00, l’Associazione 10 organizza il Concerto di Natale degli Amazing Gospel Choir di Padova in favore dell’Hospice pediatrico di Padova.  L’Orchestra di fiati di Cadoneghe terra un esibizione, sempre venerdì alle 18.00 al Teatro Querini di Vigonza, mentre, alle 21.00, alla Chiesa di Sant’Andrea a Campodarsego, in occasione della dodicesima edizione della Rassegna “Armonie di Voci per il Santo Natale” organizzata dal Comitato UNPLI Padova, si esibiranno il coro “La Valle di Padova” diretto da Luciano Pengo, Il Gruppo Vocale Santa Eufemia di Padova diretto dal Maestro Rampin e il Coro polifonico Mortalisatis di Alessandro Kirschner.
Sabato 15 dicembre, ore 21.00, al Teatro del Collegio Don Mazza, in Via Savonarola, avrà luogo il Concerto di Natale ERASMUS, con il coro notenere.jpgcomposto da studenti stranieri dell’Università di Padova. Alla Chiesa parrocchiale di San Girolamo in via Tirana sempre alle 21.00 concerto a sostegno dell’associazione ‘Amici di Selene’ con il coro gospel dei “Notenere”, mentre, il coro Arcobaleno, il Gruppo Althedame e Luisa Benato presentano un concerto di raccolta fondi a favore dell’associazione “Isola che c’è” sabato 15 dicembre alle 20.45 all’Oratorio della Santa Croce di Cervarese S. Croce.
Arriviamo infine a domenica 16 dicembre. Alle 15.00 ben sei bande musicali musicali vi sussurreranno all’Auditorium comunale A. Ferrari, di Camposampiero per un concerto organizzato dal Consorzio Pro Loco del Graticolato e Pro Loco di Camposampiero. Mentre all’Auditorium San Michele di Selvazzano Dentro l’associazione Coro Voice in Progress propone, alle 21.00, “I suoni del Natale”, con il Coro Vip Città di Selvazzano Dentro diretto da Matteo Morgan, il Coro Trepponti di Comacchio diretto da Pierangelo Boccacini e il Coro Montevenda di Galzignano Terme diretto da Riccardo Magarotto. Il ricavato del concerto andrà ai terremotari dell’Emilia.

web Claudio Scimone_03.jpgIn questo week end prenatalizio non può mancare una delle compagini orchestrali più famose di Padova, quella dei Solisti Veneti, diretti dal Maestro Scimone, che venerdì 14 dicembre (ore 20.45) saranno alla Sala Teatro San Gorgio di San Giorgio in Bosco, mentre, sabato 15 dicembre, alle 21.00, nella suggestiva cornice del Duomo Vecchio di Abano Terme, con la partecipazione del soprano Roberta Canzian, rievocheranno in musica la magica atmosfera del Natale spaziando dal Settecento ai nostri giorni. Il Concerto chiude Musikè rassegna di musica, teatro e danza promossa e organizzata dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Padova e Rovigo.

Tuttavia non di solo gospel vive l’uomo e, volendo abbandonare il genere natalizio, ci sono anche altre occasioni da poter sfruttare. Due appuntamenti, ad Otello Savoia.jpgesempio, per gli appassionati di jazz. Venerdì 14 dicembre alle 19.00 consueto appuntamento con l’aperitivo Caffè Pedrocchi di Padova dove, nell’ambito della rassegna Storie di Jazz il duo composto da Matteo Alfonso al pianoforte, e Franco Nesti al contrabbasso e alla voce si esibiranno con un repertorio che spazia da brani  classici del jazz a pezzi più recenti e originali. Sabato 15 dicembre, invece,  ultimo appuntamento per il 2012 alla Risorta Osteria Del Refosco (via Carlo Cassan 5), con la seconda edizione di Ombre di Jazz, rassegna curata dal batterista e compositore Tommaso Cappellato. Protagonista della serata sarà l’Otello Savoia “In Giostra” Quartet, che riproporrà dal vivo il disco “…In giostra”, una fermentazione jazz dai mille colori, in chiave popolare ma non solo.

enter.jpgIl sound sperimentale ed elettronico del duo Frank Sinutre è protagonista della serata di venerdì 14 dicembre al circolo Carichi Sospesi di via Portello, mentre il Circolo Arci La mela di Newton, propone un doppio appuntamento, venerdì e sabato, con la rassegna ‘Concerti Evento con ospite a sorpresa’. Venerdì 14 protagonista sul palco Entertainment for the Braindead, artista berlinese di gran personalità, talento e capacità di trasformare in musica qualsiasi cosa le accada intorno. Sabato 15 sarà invece il turno di Sam Mickens, membro degli Xiu Xiu e dei The Dead Science che presenterà al pubblico il suo primo lavoro da solista “Slay & Slake”. Domenica 16 dicembre la musica contemporanea incontra la poesia al Auditorium Centro culturale Altinate San Gaetano dove l’Interensemble Trio (Alessandro Fagiuoli, violino; Luca Paccagnella, violoncello; Alessandra Toffanin, pianoforte) accompagneranno la lettura di poesie di Patrizia Valduga, una delle personalità più originali della poesia contemporanea.

foto-KhoraKhanè-Danza-WEB.jpgLa danza è invece protagonista del fine settimana al Palazzo del Turismo di Montegrotto Terme. Venerdì 14 e domenica 16 dicembre proseguono gli spettacoli di danza contemporanea organizzati dal MiBac e dall’Associazione La Sfera Danza. Questo fine settimana verrà presentata una vetrina di giovani autori del titolo “La danza di domani”.

Se invece la vostra passione è il tango, perchè perdere l’occasione di abbandonarvi alla sensualità del bandoneon e la voce dei grandi cantori?
Questa la proposta per domenica 16 dicembre dalle ore 18.00 alle ore 22.00 di SherwoodTango nelle sale del vecchio mulino di Vicolo Pontecorvo.

Purtroppo non è più tempo di lunghe passeggiate all’aperto e il Meteo Regionale prevede temperature piuttosto rigide per il weekend. Potrebbe essere una buona occasione per andare a teatro, non vi pare? Le occasioni non mancano certamente.

blues.jpgVenerdì 14 Dicembre alle ore 21.15, al Piccolo Teatro di via Paltana, la Compagnia “Teatro Veneto Città di Este” presenta la commedia di Gino Rocca “Sior Tita Paron” per la regia di Stefano Baccini. I servitori di una grande azienda terriera, al ritorno dal funerale del vecchio padrone, morto in solitudine, vengono a sapere che erede di tutte le sostanze è il fedele maggiordomo. Una volta conosciute le disposizioni testamentarie i compagni di lavoro voltano rabbiosamente le spalle a Tita, tanto da rendergli impossibile la conduzione della proprietà. Il capolavoro di Ernest Hemingway “Il vecchio e il mare”, interpretato dall’attore e doppiatore Tony Fuochi è invece protagonista dello spettacolo omonimo al Teatro Falcone-Borsellino di Limena sempre venerdì 14 dicembre. Lo spettacolo chiude la rassegna teatrale “Da Goldoni.. ai giorni nostri”.
Il Gruppo Teatrale “il Canovaccio”, infine, mette in scena sabato 15 dicembre ai Carichi Sospesi di Via Portello “I Blues” di Tennessee Williams, con adattamento e regia di Antonello Paogotto. Lo sforzo registico è quello di «dare vita ad un’ atmosfera teatrale che fonde lo spazio scenico, semplice ed essenziale, con l’interpretazione degli attori, restituendo l’immagine di un’unica “stanza della tortura” all’ interno della quale si celebra la condanna ad una reclusione solitaria vissuta nella propria pelle». 

branchersw00.jpgPrima di chiudere questo nostro lungo viaggio negli eventi del fine settimana non posso dimenticarmi di citare la mostra “ImmaginAZIONI” che inaugura venerdì 14 dicembre alla Galleria laRinascente di piazza Garibaldi. Saranno esposte le opere di Marco Bellotto, Silvano Brancher e Claudio Santorossi, frutto del personale lavoro di ricerca condotto nell’ultimo lustro. Un lungo percorso culturale ricco di esperienze, di frequentazioni “importanti” e di confronti costruttivi, che si sono susseguiti nel tempo.

Direi che anche per questo fine settimana siete sistemati a dovere. Non mi rimane che augurarvi di trascorrere un piacevole settimana a Padova e Provincia, ricordandovi alcuni siti utili per approffittare di tutte le proposte che il territorio offre loro: il sito di Turismo Padova Terme Euganee e il sito della Padovacard, grazie alla quale potrete avere molti sconti ed ingressi gratuiti ai principali musei ed attrazioni turistiche.

Buon fine settimana!

Giuseppe Bettiol
finesettimana@giuseppebettiol.it

Non sei ancora fan della pagina facebook del blog di Padova? Che aspetti? Clicca per entrare nella pagina de “Il blog di Padova” e clicca “mi piace” !

Il blog di Padova è anche su twitter @BlogDiPadova

Novità: Ora il blog di Padova è anche su Instagram: @blogdipadova

padova, blog di padova, colli euganei, olio novello, cornoleda, olio colli euganei, frantoio euganeo

Ormai sono davvero poche le volte in cui vado sui Colli Euganei, per esempio la scorsa settimana, è stata una delle rare occasioni in cui ho avuto il piacere di guidare nei pressi di uno dei più bei borghi d’Italia: Arquà Petrarca.

Come già accennavo in questo post, il borgo del Poeta, è uno dei miei paesi preferiti ed anche questa Domenica 25 Novembre ospiterà un altro importante evento gastronomico: l’ottava edizione della Festa dell’olio Novello, tappa veneta del circuito “Girolio d’Italia 2012“.
Settimane fa vi raccontavo della Festa delle Giuggiole, tipico frutto piccolo e dolce, coltivato soprattutto nei giardini delle case degli abitanti di Arquà. Nel post di oggi, dedicato alla rubrica “enogastronomia e territorio” ho il piacere di raccontarvi di un altro ottimo prodotto: l’olio extravergine di oliva. Nel Padovano sono soprattutto i vignaioli ad aver preso in mano le redini del comparto olivicolo, accompagnando la produzione vitivinicola ed il suo richiamo con le “seduzioni” dell’extravergine. 
L’olivo ha un legame così stretto con il territorio euganeo che sopravvivono da secoli quattro coltivazioni autoctone: “Rasara”, “Marzemina”, “Rondella” e “Matosso”, ognuna delle quali produce olive e oli di differenti qualità. Altre varietà coltivate nel territorio euganeo sono il “Leccino” e il “Frantoio”. L’olio dei Colli viene trasformato secondo una tradizione antica e con l’istituzione del Parco Regionale dei Colli Euganei sono stati incentivati l’ampliamento della coltura delle varietà locali di olivo e la produzione di qualità.
padova, blog di padova, colli euganei, olio novello, cornoleda, olio colli euganei, frantoio euganeo, parco regionale colli ulivi, parco regionale dei colli euganei
Gli ettari coltivati sono più di 400, le piante quasi 150 mila e la produzione media annua si attesta sui 2.300 quintali che permettono di ricavare 250 mila litri d’olio d’oliva. Le imprese agricole impegnate in questo settore sono almeno 600, tutte fortemente orientate alla qualità ed alla tutela dell’ambiente e del territorio. 
I Comuni a più alta vocazione olivicola sono Arquà Petrarca, con il 30% delle coltivazioni, Baone con il 20%, Cinto Euganeo con il 16% e Galzignano Terme per un altro 10%. In provincia sono attivi tre frantoi: lo storico Frantoio di Valnogaredo, “Colli del Poeta” di Arquà Petrarca e “Cornoleda” di Cinto Euganeo. Apprezzo molto l’olio prodotto, esso è anche abbastanza ricercato dai consumatori per il suo gusto fruttato e delicato, per questo motivo, mi sento di fare una critica a certe trattorie tipiche che non espongono il prodotto sulle tavole imbandite di prelibatezze del territorio. Fare conoscere i propri prodotti e quelli del territorio circostante dovrebbe essere una priorità per farsi conoscere e far apprezzare quello che dovremmo avere più a cuore: lo splendore che ci circonda.
Durante L’ottava edizione della festa dell’olio novello, la quale si terrà dalle ore 10 alle ore alle ore 18 di Domenica 25 Novembre 2012, potrete assaggiare ed acquistare sia l’olio che i prodotti tipici del territorio euganeo a cura dei produttori di Arquà e di altri 5 Comuni Veneti facenti parte dell’Associazione Nazionale Città dell’Olio. Per saperne di più su orari, programmazione ed incontri vi invito a collegarvi al sito euganeamente.it dove troverete tutti i dettagli dell’evento.

La stagione mi porta a parlare di prodotti novelli, infatti la scorsa settimana in questo post, vi ho accennato qualcosa sul vino novello – un vino solitamente protagonista dell’evento istituzionale di San Martino  in Cantina organizzato dal Movimento Turismo del Vino – . Siccome il mio racconto non mi è sembrato molto esaustivo, per mancanza di informazioni (con questa dichiarazione potrei incappare in mancanza di credibilità, che nel linguaggio social viene chiamata: cattiva gestione della web reputation), ma con voi devo essere sincera e vorrei difendermi mettondo le mani avanti e dicendovi che volevo essere più esplicativa raccogliendo meglio le nozioni  visitando un’azienda vitivinicola abbastanza rinnomata dei Colli Euganei,  sita a Vo’ Euganeo: “Parco del Venda“, una cantina che con orgoglio, fatica e grandi soddisfazioni riesce a produrre circa 200.000 bottiglie all’anno. Il Sig. Toniolo, accompagnato dal fratello, dal padre e dalla moglie gestiscono questa preziosa risorsa per il territorio del Parco Regionale dei Colli Euganei.
L’azienda “Parco del Venda” produce il vero Novello D.O.C. “Indian Summer” (60% uvepadova, blog di padova, colli euganei, Novello vino, olio novello, cornoleda, olio colli euganei, frantoio euganeo, parco regionale colli ulivi, parco regionale dei colli euganei merlot 40% uve cabernet sauvignon) le quali vengono raccolte la prima decade di Settembre perfettamente integre e messe in un serbatoio precedentemente saturato con anidrite carbonica (la macerazione è 100% carbonica) per 15 giorni. Successivamente l’uva viene estratta a mano e sottoposta ad una pressatura soffice, la quale subisce il normale processo di fermentazione. Il Sig. Toniolo è una persona estremamente compotente e ha tenuto a ribadirmi che è giusto sfattare le dicerie e i luoghi comuni garentendomi che il suo novello si può consumare anche oltre i due anni dall’imbottigliamento.

Ovviamente, dopo questa spiegazione, ho potuto degustarlo: il colore era rosso rubino con sfumature violacee molto accese; avvicinandolo al naso mi ricordava la fragola e la confettura fresca di ciliegia; in bocca non era assolutamente allappante appunto perchè ha una tannicità e un acidità inferiore rispetto a normali vini rossi; 
Certamente, ne ho preso una bottiglia e ho portato a casa il listino prezzi per possibili e futuri regali di Natale.

Per l’appunto, dato che mancano solo 35 giorni all’avvento, vi ricordo che non è finita con San Martino in Cantina, tenetevi pronti perché ci sarà anche Natale in Cantina.

Salute!

S.

Follow me: @la_tibby

Non sei ancora fan della pagina facebook del blog di Padova? Che aspetti? Clicca per entrare nella pagina de “Il blog di Padova” e clicca “mi piace” !

Novità: Ora il blog di Padova è anche su twitter@BlogDiPadova

 

 

blog di padova,strada del vino dei colli euganei,colli euganei,turismo padova terme euganee,amici dela biciletta,golosa bike 2012,golosabikea 2012,enogastronomia a padova,enogastronomia colli euganei,aziende agricole colli euganei,anello ciclabile colli euganei

Ciao e buon lunedì! Quest’oggi mi prendo un po’ in anticipo con le proposte per il prossimo fine settimana ma lo faccio proprio per segnalarvi un iniziativa davvero carina e divertente che può interessare a tutti e affinchè vi possiate organizzare per tempo! 

Domenica 27 maggio infatti ci sarà Golosa Bike, una biciclettata lungo le strade dei Colli Euganei alla scoperta dei prodotti tipici del territorio, della gastonomia e delle eccellenze del territorio collinare euganeo  L’appuntamento con l’eccellenza gastronomica è quindi per domenica 27 maggio: per l’8^ edizione di Golosa Bike! Quale migliore proposta di un’escursione in bicicletta lungo le campagne per assaggiare i prodotti dell’eccellenza del nostro territorio e conoscere angoli rurali che non si ha mai il tempo di osservare? La manifestazione, organizzata da Strada del vino Colli Euganei in collaborazione con “Amici della bicicletta” di Padova, Turismo Padova Terme Euganee e ZeroEmissioni è accessibile a tutti, si tratta di un viaggio in bicicletta divertente e piacevole nel quale, grazie alla cortesia degli agricoltori, alla presenza di esperti agronomi e all’immancabile allegria degli Amici della Bicicletta, il pubblico scopre i prodotti della terra e la cultura che ne è alla base.

blog di padova,strada del vino dei colli euganei,colli euganei,turismo padova terme euganee,amici dela biciletta,golosa bike 2012,golosabikea 2012,enogastronomia a padova,enogastronomia colli euganei,aziende agricole colli euganei,anello ciclabile colli euganei

Quest’anno l’itinerario è alla scoperta del circuito cicloturistico Anello ciclabile dei Colli Euganei l’itinerario che permette di percorrere l’intero perimetro del territorio collinare (approfondisci anche quì): questa edizione è dedicata all’area Sud Est dei Colli Euganei. Un’occasione anche per inaugurare questo nuovo itinerario, tra i molti che già ci sono sul territorio provinciale, in zona collinare come più vicino alla città, itinerari molto apprezzati anche dai turisti appassionati di bicicletta e da coloro che amano scoprire il territorio sulle due ruote (con l’occasione segnalo il sito PadovaInBici, dedicato al cicloturismo sul territorio padovano con informazioni anche sul cicloturismo in tutta la regione Veneto). 

blog di padova,strada del vino dei colli euganei,colli euganei,turismo padova terme euganee,amici dela biciletta,golosa bike 2012,golosabikea 2012,enogastronomia a padova,enogastronomia colli euganei,aziende agricole colli euganei,anello ciclabile colli euganeiIl percorso è accessibile a tutti, basta portare con se una bicicletta con le gomme gonfie, all’eventuale manutenzione di emergenza ci penseranno gli Amici della bicicletta. Per chi non ha una bicicletta, c’è anche la possibilità di noleggiarla. Il percorso si sviluppa lungo la pista ciclabile Anello Colli Euganei e su strade a basso traffico. Lunghezza totale 50 km con una breve e facile salita quindi non occorre essere dei “Pantani” della bicicletta per affrontare questo percorso…Non dimenticate che tutto si tratta tranne che di una competizione ciclistica ma semmai un rilassante giro per godere del paesaggio e dare soddisfazione al proprio palato! E’ previsto un completo menù “itinerante” con soste per degustare le eccellenze gastronomiche dall’aperitivo al dolce, il tutto accompagnato dai vini delle aziende agricole che accolgono i partecipanti.

blog di padova,strada del vino dei colli euganei,colli euganei,turismo padova terme euganee,amici dela biciletta,golosa bike 2012,golosabikea 2012,enogastronomia a padova,enogastronomia colli euganei,aziende agricole colli euganei,anello ciclabile colli euganei

Golosa Bike è un evento attento all’ambiente e al nostro Parco Regionale dei Colli Euganei: vuole presentare il territorio, ma allo stesso tempo non aggredirlo, per questo motivo saranno utilizzati prodotti locali, se possibile biologici, utilizzo di acqua potabile del rubinetto, i bicchieri consegnati all’inizio dell’evento saranno in vetro e riutilizzati durante la giornata (resteranno ai partecipanti anche al termine della giornata), e saranno utilizzate stoviglie biodegradabili: in collaborazione con Zeroemissioni® www.zeroemissioni.net, che fornisce stoviglie in materiale biodegradabile e compostabile: per una giornata anche all’insegna della sostenibilità e del rispetto ambientale. 

Costo a persona per partecipare a Golosa Bike : € 22,00 per tutta la giornata (menù completo dall’antipasto al dolce, accompagnamento di una guida naturalistica, assicurazione, materiali per la giornata, ai bambini sarà proposto lo stesso menù con bevande analcoliche).

Per tutte le informazioni su come partecipare all’iniziativa, a come/dove acquistare i biglietti e sul noleggio delle bici cliccate quì e buon divertimento!! 😉  NB: Attenzione che c’è una scheda di iscrizione da compilare e far pervenire agli organizzatori entro giovedì 24!

PS: Non sei ancora fan della pagina facebook del blog di Padova? Che aspetti? Bastano due click! Il primo sul seguente link “Il blog di Padova” per entrare nella pagina e il secondo sul “mi piace” che trovate all’interno. Condividete pure questo post così come tutti quelli che pensate possano interessare ai vostri amici cliccando sull’icona di facebook e/o twitter sopra al titolo! 😉

  My facebook: Alberto Botton 

My Twitter: albertobotton

 

blog di padova,padova blog,poesia,colli euganei,poesia dei colli euganei

Quest’oggi “spazio guest blogger” aperto a Cristina Vascon con un post che vuole essere un omaggio ai Colli Euganei (foto Danesin sulla destra) che si ergono sulla pianura padana quasi come delle isole senza mare.blog di padova,padova blog,poesia,colli euganei,poesia dei colli euganei Un omaggio ai Colli Euganei e alla terra natia di Cristina che nasce a Este, in provincia di Padova, ai piedi di quei colli, dove poeti come Byron e Shelley amavano soggiornare in una villa a pochi passi da casa sua. Nonostante lasci presto la propria cittadina – prima per studio (si laurea in Economia Aziendale a Ca’ Foscari – Venezia) e poi per lavoro (impegnata a far carriera in una importante multinazionale leader mondiale), Colli e poeti non la abbandoneranno mai. Oggi, dopo essere diventata mamma, è tornata a vivere ai piedi dei suoi amati Colli, ed è completamente dedita alle proprie passioni: collabora e scrive per Domus Aureawww.edizionirendi.it – in qualità di caporedattrice, poetessa e fotoreporter (i suoi reportage di viaggio sono disponibili in rete) e si dedica allo sviluppo dell’ultima nata delle proprie aziende di famiglie: quella agricola. Di seguito leggerete due poesie di Cristina che ho deciso di pubblicare proprio per l’amore per la propria terra che traspare da questi versi, un omaggio al paesaggio collinare euganeo che tanti poeti hanno ispirato, il più famoso dei quali è senz’altro Francesco Petrarca.blog di padova,padova blog,poesia,colli euganei,poesia dei colli euganei 

Miei cari Colli

Miei cari Colli
Sui cui pendii tanto giocai, lessi e dipinsi;
Tanto mi immersi, corsi e vagai;
Miei cari Colli
Che rappresentaste la più spensierata e dolce
Adolescenza mia e infanzia;
La verde bandiera
A cui volger lo sguardo
Nei momenti più difficili e bui;
Il dolce lenimento
Che tanta cura si prese
Delle mie più audaci
Abrasioni e ferite;
Ferite incise a fuoco caldo
Su sensibile, calpestata,
Fragile anima
Di farfalla e bimba;blog di padova,padova blog,poesia,colli euganei,poesia dei colli euganei
Miei cari Colli,
Quante volte
Le vostre farfalle,
I vostri fiori,
La vostra preziosa,
Coraggiosa e paziente anima,
Si fece dipinto
Nel mio talvolta malinconico e triste canto
… In un pensiero e cuore rotto …
… In un incedere lento e spesso inciampo …
Rendendolo meno truce,
Rendendolo meno incredulo, sparuto,
Assurdo e grigio;
Quante volte i vostri silenzi
S’involarono su quell’animo
sempre più, ahimè, solitario ed etereo:

blog di padova,padova blog,poesia,colli euganei,poesia dei colli euganei

Lui
Ritrovato e sperso,
Nella sua costante ricerca
Di un quid diverso …
Miei cari Colli,
Che vi faceste mia prima veste,
Mia prima scuola,
Mia prima musica e arte,
Che mi infondeste l’abc della dolcezza,
Della sensibilità,
Della più pura e candida meraviglia;
Miei cari Colli,
Com’è invero assai ardua e dura
La vita quaggiù
Tra gli uomini!

blog di padova,padova blog,poesia,colli euganei,poesia dei colli euganei
Galleggianti case e colline

Profumi di tigli
Su visioni d’orizzonti aperti;
Per menti che diventano campi,
Su campi che s’involano in cieli,
Per nidi che raccolgono menti,
Visioni e campi.

Ed è dai tetti
Di queste galleggianti
Distese case
Che scorgo,
Al di là del mare,
I dolci profili e timidi
Dei miei più profondi e amati
Interiorizzati Colli:
Rigogliosi e forti,
Generosi e saggi,blog di padova,padova blog,poesia,colli euganei,poesia dei colli euganei
Buoni.
I miei Colli,
Da cui, in punta di piedi,
Sul cocuzzolo per me più alto,
Io, piccolo fiordaliso azzurro e biondo
– Testina di girasole,
Allungata verso il cielo –
Scrutavo curioso,
Al di là del mondo,
Pur di scorgerne la laguna
E il suo più profondo ed ammaliato sfondo;
Ove le case galleggiavano come culle,
Ove le acque canticchiavano le loro ninnenanne,
Ove l’oro e argento
Baluginavano in un girotondo
D’infuocato fulgore e sogno;

Proprio come erano soliti raccontarmi 
Allora
Gli affetti a me più dolci e cari,
Mentre affrontavamo insieme quella salita 
Per me sì eterna e ripida;blog di padova,padova blog,poesia,colli euganei,poesia dei colli euganei
Uccellino io che saltellavo avanti e indietro
Inseguendo farfalle e fiori;
Io che desideravo regalare
Un tocco di magia e colore
A quei grandi
Che avanzavano invece lenti, lenti
Su per la china di quell’immensa collina;
Loro che conoscevano già tutto,
Mentre io non conoscevo che il nulla;
Quel Nulla che così tanto rimpiango
Io bambina ora ahimè adulta
E dai miei Colli così terribilmente lontana.

Dopo queste belle poesie di Cristina Vascon volevo segnalare alcuni siti internet dedicati ai Colli Euganei oltre a quelli fondamentali del turismo padovano vale a dire quello di Turismo Padova Terme Euganee e di PadovaCard. Segnalo il sito della Strada del vino dei Colli Euganei, il sito di Terme Sport, che propone attività sportiva per tutti e le easy activities per i turisti, il sito del Parco Regionale dei Colli Euganei , il sito di EuganeaMente, dedicato a manifestazioni, sagre ed eventi, il sito di Magico Veneto, nella sezione dedicata ai Colli Euganei, per informazioni naturalistiche e sentieri, il sito del Museo della Navigazione fluviale di Battaglia Terme, ai piedi dei Colli, il sito del Museo Nazionale Atestino, il museo dei Veneti Antichi, ma poi ovviamente ce ne sono altri dedicati a luoghi di interesse specifici tra di questi vi segnalo quello del bellissmo Castello di Monselice.

blog di padova,padova blog,poesia,colli euganei,poesia dei colli euganei

 

PS: Non sei ancora fan della pagina facebook del blog di Padova? Che aspetti? Bastano due click! Il primo sul seguente link “Il blog di Padova” per entrare nella pagina e il secondo sul “mi piace” che trovate all’interno. Se ne avete voglia condividete pure questo post così come tutti quelli che pensate possano interessare ai vostri amici cliccando sull’icona di facebook e/o twitter sopra al titolo! 😉

  My facebook: Alberto Botton 

My Twitter: albertobotton

 

padova,abano terme,terme euganee,consorzio abano e montegrotto,abano e montegrotto si,turismo padova terme euganee,welcome padova,padovacard,calcio,calcio giovanile,torneo di calcio giovanile città di abano,sport padova,21° edizione torneo di calcio giovanile abano terme,abanomontegrottosi,abano,thermal,calcio padova,cittadella,atalanta,milan,inter,juventus,fiorentina,udinese,napoli,psg,bayer leverkusen,nordsjaelland copenaghen,ajax,benfica

Ciao a tutti, il post di oggi è dedicato ad un evento sportivo che si pone come di assoluta importanza e valore nonchè come evento di rilevanza internazionale nella sua categoria. Mi riferisco alla 21° edizione del Torneo Internazionale Calcio Giovanile “Città di Abano Terme” che  rappresenta il principale torneo internazionale di calcio giovanile, nella categoria “esordienti” [annata 1999] del panorama calcistico europeo.padova,abano terme,terme euganee,consorzio abano e montegrotto,abano e montegrotto si,turismo padova terme euganee,welcome padova,padovacard,calcio,calcio giovanile,torneo di calcio giovanile città di abano,sport padova,21° edizione torneo di calcio giovanile abano terme,abanomontegrottosi,abano,thermal,calcio padova,cittadella,atalanta,milan,inter,juventus,fiorentina,udinese,napoli,psg,bayer leverkusen,nordsjaelland copenaghen,ajax,benfica 

Dal 24 al 29 aprile, infatti, le migliori squadre italiane ed europee si sfideranno in un torneo internazionale di calcio giovanile, che ha già 20 anni di storia e che, edizione dopo edizione sta accrescendo il suo prestigio tra gli “addetti ai lavori”  in virtù dell’alto profilo tecnico e dell’eccellenza dei servizi offerti dal Comitato Organizzatore. L’edizione di quest’anno ha visto moltiplicare anche l’impegno da parte dell’amministrazione pubblica e gli operatori del turismo per fare di questo evento anche una vetrina per il nostro territorio. Tutte le squadre vengono ospitate ed interamente spesate in alberghi di 3 e 4 stelle di Abano e Montegrotto Terme, con il servizio di trasporto garantito. La realizzazione di un tale servizio è frutto di una partnership efficace con il Consorzio Terme Euganee, APT Terme Euganee, Comune di Abano, con alcune società sportive locali e con le aziende/realtà commerciali locali (Piscine Columbus, Alì Supermercati, Fidia Farmaceutici, ecc).

padova,abano terme,terme euganee,consorzio abano e montegrotto,abano e montegrotto si,turismo padova terme euganee,welcome padova,padovacard,calcio,calcio giovanile,torneo di calcio giovanile città di abano,sport padova,21° edizione torneo di calcio giovanile abano terme,abanomontegrottosi,abano,thermal,calcio padova,cittadella,atalanta,milan,inter,juventus,fiorentina,udinese,napoli,psg,bayer leverkusen,nordsjaelland copenaghen,ajax,benfica

Il Torneo gode del patrocinio dei principali enti sportivi, quali CONI, FIGC e CSI, oltre al riconoscimento della UEFA, un torneo, che, nelle speranze e nella volontà degli organizzatori vorrebbe arrivare a rappresentare per la categoria “esordienti” quello che rappresenta il più famoso torneo di Viareggio per i “primavera”. L’assessore Angelo Montrone, indimenticato giocatore del Calcio Padova , ha dichiarato di aver costruito ottimi rapporti con società quali Barcellona, Chelsea, Real Madrid, Manchester United, a tal punto di sperare di vedere questi top club tra i partecipanti delle prossime edizioni dopo aver ricevuto da questi apprezzamenti su questo torneo e di averlo ben valutato in prospettiva. Ma rileggendo il calendario delle competizioni l’assessore Montrone si dichiara ugualmente orgoglioso del lavoro svolto: “verranno le più grandi squadre italiane e alcune tra le migliori formazioni europee come Paris Saint Germain e Ajax, che giocherà la partita d’apertura contro l’Inter, campione in carica” (vedi immagine della premiazione della scorsa edizione).

padova,abano terme,terme euganee,consorzio abano e montegrotto,abano e montegrotto si,turismo padova terme euganee,welcome padova,padovacard,calcio,calcio giovanile,torneo di calcio giovanile città di abano,sport padova,21° edizione torneo di calcio giovanile abano terme,abanomontegrottosi,abano,thermal,calcio padova,cittadella,atalanta,milan,inter,juventus,fiorentina,udinese,napoli,psg,bayer leverkusen,nordsjaelland copenaghen,ajax,benfica

Le 16 squadre presenti al Torneo porteranno ad Abano Terme la permanenza di oltre 400 atleti under 12 a cui si uniranno i dirigenti e le famiglie. Storicamente il torneo ha visto una presenza massiva di pubblico partecipante alle gare, coinvolto attraverso la campagna mediatica che coinvolgerà televisioni, un sito web ed una pagina facebook dedicati, la diretta web tv. Si calcola un bacino di utenza di oltre 1000 persone che parteciperà alla manifestazione compresi ovviamente anche tutta quella rete di addetti ai lavori tra cui tecnici, allenatori ed osservatori pronti a scovare tra questi ragazzini i potenziali campioni del futuro. In occasione delle premiazioni del 1 maggio interverranno testimonial sportivi di alto livello, i politici delle amministrazioni coinvolte (Regione Veneto, Provincia, Comune di Abano Terme) e delle Federazioni (FIGC), degli Enti deputati (CONI, CSI) e dei main partner. 

padova,abano terme,terme euganee,consorzio abano e montegrotto,abano e montegrotto si,turismo padova terme euganee,welcome padova,padovacard,calcio,calcio giovanile,torneo di calcio giovanile città di abano,sport padova,21° edizione torneo di calcio giovanile abano terme,abanomontegrottosi,abano,thermal,calcio padova,cittadella,atalanta,milan,inter,juventus,fiorentina,udinese,napoli,psg,bayer leverkusen,nordsjaelland copenaghen,ajax,benfica

La formula del torneo prevede la suddivisione delle 16 squadre in 4 gironi da 4 squadre ciascuna che si contenderanno nella fase di qualificazione l’accesso ai quarti di finale e poi via via sfide ad eliminazione diretta fino alla finali di domenica 29 aprile. Nel girone A sono stati inseriti i tedeschi del Bayer Leverkusen, il Milan, la Fiorentina e la squadra di casa, l’Abano. Nel girone B giocheranno i francesi del PSG (Paris Saint Germain), la Juventus, l’Atalanta e l’altra squadra di casa, il Thermal Abano. Nel girone C i portoghesi del Benfica, i danesi del NordSjaelland Copenaghen, il Napoli ed il Padova. Nel girone D Ajax, Inter, Udinese e Cittadella. Scaricatevi quì il programma ufficiale, visitate la pagina facebook del torneo nonchè il sito ufficiale.padova,abano terme,terme euganee,consorzio abano e montegrotto,abano e montegrotto si,turismo padova terme euganee,welcome padova,padovacard,calcio,calcio giovanile,torneo di calcio giovanile città di abano,sport padova,21° edizione torneo di calcio giovanile abano terme,abanomontegrottosi,abano,thermal,calcio padova,cittadella,atalanta,milan,inter,juventus,fiorentina,udinese,napoli,psg,bayer leverkusen,nordsjaelland copenaghen,ajax,benfica

Un torneo quindi di alto livello, organizzato con serietà, professionalità, senza lasciare nulla al caso e che attrarrà quindi molte persone sul nostro territorio. AbanoMontegrottoSi, centro unico ed ufficiale di prenotazione alberghiera dell’Associazione Albergatori Termali di Abano e Montegrotto e del Consorzio Terme Euganee, ha già messo on line le Offerte speciali molto convenienti per chi verrà alle Terme Euganee per il torneo, per cui famiglie, parenti e amici dei giovani calciatori potranno cogliere l’occasione di seguire il campioncina in erba e godersi qualche giorno di relax presso le rinomate Terme di Abano e Montegrotto, nei pressi del parco dei Colli Euganei con tutto quel che ne consegue in termini di bellezze naturalistiche, di interesse enogastronomico (visitate il sito della Strada del Vino dei Colli Euganei) e di attività sportiva in bellissimi percorsi immersi nella natura (visita il sito ThermaeSport). Ovviamente senza dimenticare Padova, una tra le più importanti città d’arte italiane che in questo periodo ospita anche l’importantissima mostra “De Chirico, Fontana e i grandi maestri del Novecento.  Un secolo tra realtà e immaginario”. Per chi pernotterà nell’area termale suggerisco anche il nuovo percorso del City Sightseeing Bus, il bus rosso a due piani che vi guiderà nel tour della città e che permette di scendere ad ogni fermata di interesse per poi riprenderlo allo stesso punto per proseguire (guardate il video).

padova,abano terme,terme euganee,consorzio abano e montegrotto,abano e montegrotto si,turismo padova terme euganee,welcome padova,padovacard,calcio,calcio giovanile,torneo di calcio giovanile città di abano,sport padova,21° edizione torneo di calcio giovanile abano terme,abanomontegrottosi,abano,thermal,calcio padova,cittadella,atalanta,milan,inter,juventus,fiorentina,udinese,napoli,psg,bayer leverkusen,nordsjaelland copenaghen,ajax,benfica

Trattandosi quindi di un evento di interesse turistico segnalo inoltre due riferimenti utili per chi verrà sul nostro territorio in occasione del torneo o come turistia in qualsiasi periodo dell’anno. Il sito fondamentale è quello ufficiale dell’ente turistico, vale a dire Turismo Padova Terme Euganee e il sito della PadovaCard che consente numerose agevolazioni, moltissimi ingressi gratuiti a musei e monumenti, riduzioni per mostre ed esposizioni varie! 

PS: Non sei ancora fan della pagina facebook del blog di Padova? Che aspetti? Bastano due click! Il primo sul seguente link “Il blog di Padova” per entrare nella pagina e il secondo sul “mi piace” che trovate all’interno. Se ne avete voglia condividete pure questo post così come tutti quelli che pensate possano interessare ai vostri amici cliccando sull’icona di facebook e/o twitter sopra al titolo! 😉

  My facebook: Alberto Botton 

My Twitter: albertobotton

 

padova,turismo padova terme euganee,provincia di padova,lozzo atestino,castello di valbona,veneto turismo,rievocazione storica,ferragostoCiao a tutti, per il post di questo fine settimana usciamo fuori dalla città di Padova ed andiamo verso sud, precisamente a Lozzo Atestino, ad ovest dei Colli Euganei.

Inizia oggi, infatti, nel comune euganeo la festa dedicata al patrono S. Rocco anche se il “clou” è previsto pe le giornate conclusive della festa, vale a dire il 15 ed il 16 agosto, quando il paese ed il castello torneranno a vivere nel Medioevo. Ogni estate infatti, in queste giornate di agosto, la Festa del Santo Patrono San Rocco, molto sentita in paese, attira anche molte persone, curiosi ed appassionati, affascinate dalle rievocazioni storiche. Questa di S. Rocco, in programma nella serata conclusiva del 16 agosto (ore 21,30) prevede la tradizionale processione per le vie del paese con la statua del santo nel carro trainato dai buoi scortato da guerrieri e cavalieri al lume di torce ed accompagnata dal risuonare di tamburi.

padova,turismo padova terme euganee,provincia di padova,lozzo atestino,castello di valbona,veneto turismo,rievocazione storica,ferragostoDi sicuro effetto il gran finale con i fuochi artificiali dalle torri del Castello  a simulare un evero e proprio incendio! Nelle giornate del 15 e del 16 si potrà partecipare su prenotazione al pranzo medievale al Castello (oggi un prestigioso ristorante), per info e prenotazioni vai alla pagina facebook dell’evento) mentre nel parco dello stesso la festa continuerà con giochi tipici, mostre di artigianato medievale e stand gastronomico e cavalieri, dame, arcieri, guerrieri, artigiani e popolani suggeriranno momenti di vita di corte.

Il castello di cui parlo, ovviamente, è il Castello di Valbona. La sua costruzione risale alla prima metà del 1200 e, nonostante tutto il tempo da allora trascorso, può senz’altro ritenersi una delle fortificazioni meglio conservate della Provincia. Avamposto padovano ai margini occidentali dei Colli Euganei, il castello duecentesco è immerso nella campagna tra Este, Vo’ e Noventa Vicentina. Assediato e distrutto una prima volta nel 1231, fu riedificato, ma nuovamente venne conquistato dai Veronesi nel 1313, saccheggiato e devastato. Nel trecento diviene importante presidio Carrarese, come testimoniano le insegne sul portone d’ingresso, un tempo con ponte levatoio.

padova,turismo padova terme euganee,provincia di padova,lozzo atestino,castello di valbona,veneto turismo,rievocazione storica,ferragostoCon l’annessione del territorio padovano a Venezia, nel 1405, il castello perde ogni importanza militare ed è venduto alla ricca famiglia Corner nel XVII secolo, per passare, un secolo dopo, ai Barbarigo.

La costruzione è ben conservata, ampiamente restaurata nel XIX secolo. Si tratta di un classico presidio militare con un tipico, imponente, mastio, estrema torre di difesa e osservatorio privilegiato dei dintorni, circondato da una alta cortina muraria incernierata su sei torresini. Ci restituisce in pieno il fascino di quei tumultuosi anni medioevali fatti di assalti e devastazioni.

padova,turismo padova terme euganee,provincia di padova,lozzo atestino,castello di valbona,veneto turismo,rievocazione storica,ferragostoRitroviamo quindi nel territorio della provincia un altra testimonianza, questa volta militare, della signoria padovana dei Carraresi. Il castello fu oggetto di visita nell’edizione dello scorso anno dei Notturni d’Arte, con la prima edizione dell’Estate Carrarese, e sicuramente assume un ruolo importante e funzionale al desiderio del comune di Padova di recuperare la storia e l’identità della città nella sua epoca d’oro, quella che fa riferimento all dominazione della Signoria dei Carraresi. Esiste anche una pagina facebook del castello che però da informazioni sugli eventi più che dettagli storici del maniero.

padova,turismo padova terme euganee,provincia di padova,lozzo atestino,castello di valbona,veneto turismo,rievocazione storica,ferragostoSe per il fine settimana, il “programma” prevede serate ed eventi tipiche di una sagra paesana, le giornate di Ferragosto e del 16 (soprattutto la serata del 16!!) caratterizzate dal “Ritorno al Medioevo” valgono bene una visita sia per la suggestione della rievocazione storica sia per l’amenità del paesaggio ai margini dei bellissimi Colli Euganei.

Per concludere, per gli appassionati di rievocazioni storiche e a tutti coloro che potrebbero essere interessati a partecipare e a vederne una sul territorio padovano segnalo il calendario completo delle rievocazioni storiche dal portale di Padova Eventi, sito che come sempre vi suggerisco per cercare e conoscere tutto quanto è in programma sul territorio di Padova e provincia.
Buon fine settimana e buon Ferragosto! 😉

PS:Come sempre lo spazio commenti è aperto per dire la vostra e commentare. Ricordo inoltre la pagina facebook “Il blog di Padova” sulla quale potete interagire, esprimere opinioni su quanto avviene in città e postare foto o video che la riguardano. Basta cliccare su “like” nello spazio “fb” a fondo pagina.

My facebook: Alberto Botton

My Twitter: albertobotton

padova,turismo padova terme euganee,padova cardd,padovacard,villa dei vescovi,fai,fondo per l'ambiente italiano,colli euganei,arte,padova culturaIn questo blog ho un occhio di riguardo a favore della città piuttosto che per la provincia ma di certo non perchè la provincia padovana non meriti attenzione o non abbia niente da raccontare, anzi, si tratta semplicemente di una scelta diciamo così “editoriale”. Quando ne ho l’occasione, come ora, scelgo volentieri di raccontare e descrivere le bellezze della provincia padovana di cui sicuramente il paesaggio dei Colli Euganei ne è uno dei più manifesti esempi.

Quando si parla dei Colli Euganei lo si può fare descrivendone molti aspetti. L’ambiente, ed il territorio ricco di biodiversità attraversato da moltissimi itinerari e percorsi da fare a piedi o in bicicletta e iniziative quali quelle organizzate dal consorzio ThermaeSport delle easy activities per padovani e turisti di cui ho parlato in  questo ed altri post. Si può parlare della sua economia e quindi delle sue specialità, dei suoi prodotti tipici, delle sue molte aziende vitivinicole che si possono visitare, magari seguendo gli itinerari della Strada del Vino dei Colli Euganei. Si può raccontare la storia attraverso la vita dei suoi abitanti o citare i grandi letterati che vi hanno soggiornato, uno su tutti Francesco Petrarca, ovviamente, ma non solo, e si può promuoverne la visita tramite eventi molto interessanti come il festival di cortometraggi che si sta svolgendo in questi giorni vale a dire la X edizione dell’Euganea Film Festival, il cui programma è denso anche di eventi e di concerti in “location” davvero suggestive.

padova,turismo padova terme euganee,padova cardd,padovacard,villa dei vescovi,fai,fondo per l'ambiente italiano,colli euganei,arte,padova culturaDa una decina di giorni ai molti motivi per visitare i Colli Euganei, si è aggiunta una nuova perla o meglio è tornare a splendere Villa Dei Vescovi  (leggi anche la voce su wikipedia e visita anche il sito www.villadeivescovi.net curata da Giuliana D’Olcese. Il palazzo di proprietà del Fai, è stato infatti finalmente inaugurato dopo un restauro durato 6 anni alla presenza del ministro della cultura ex governatore del Veneto Gianfranco Galan. Dall’articolo che il Mattino di Padova ha dedicato alla notizia: “Villa dei Vescovi riapre ed è un regalo puntigliosamente preparato, voluto, infine offerto: un regalo alla cultura, al turismo, ma soprattutto allo spirito, per chi volesse esercitarlo. Il grande palazzo che Gian Maria Falconetto e Alvise Cornaro progettarono per Francesco Pisani, vescovo padovano, non è solo una costruzione imponente: è un accadimento architettonico che segna un passaggio nella storia dell’architettura e in quella sociale, è il Rinascimento che si palesa in un luogo diverso dalla città, è la rappresentazione di un'”apertura” che capisce il paesaggio, che ha fiducia nell’umanità e abbandona le difese del castello.

padova,turismo padova terme euganee,padova cardd,padovacard,villa dei vescovi,fai,fondo per l'ambiente italiano,colli euganei,arte,padova culturaPer tutto questo Villa dei Vescovi è un manifesto di un’epoca in particolare e della cultura in assoluto, con tutti i suoi messaggi intatti. Anzi, ancora più leggibili dopo il restauro realizzato dal Fondo Ambiente Italiano. Il Fai l’ha ricevuta in dono (il primo, fondamentale, regalo) nel 2005 da Maria Teresa Olcese e da suo figlio Pierpaolo. Era la volontà di Vittorio Olcese, imprenditore e spirito libero, rispettata per onorarne la memoria”.”Al vescovo Pisani, patrizio veneto, interessava di più un nobile luogo di villeggiatura piuttosto che il rudere di una pieve di campagna. Nasce questa villa che è “romana”, nel senso di classica: perché siamo nel Rinascimento, perché a Padova c’è Andrea Mantegna, perché Falconetto e Cornaro avevano letto, da buoni umanisti, la lettera di Plinio in cui c’è la descrizione della sua villa in campagna: praticamente uguale, con i colli a far da corona. Ha addirittura l’impluvium, tanto fedele è la reinterpretazione; ha una loggia anche nella facciata sud, oggi tamponata, a sottolineare che da lì si deve soprattutto guardare, ed essere guardati: grandi arcate che fanno da cornice a veri e propri tableaux ritagliati sulle porzioni di colli. Il paesaggio entra nella villa come componente essenziale, è là fuori ma vissuto all’interno: così come gli affreschi di Lambert Sustris, anche questi ricchi di paesaggi” (vedi quì sopra sulla destra proprio un affresco di Sustris).

padova,turismo padova terme euganee,padova cardd,padovacard,villa dei vescovi,fai,fondo per l'ambiente italiano,colli euganei,arte,padova cultura

Uno dei regali che il FAI ha voluto fare al nostro paese per i 150 anni dell’Unità d’Italia questa villa dei Vescovi. Armoniosamente inserita nel verde dei Colli Euganei, è la più importante residenza pre-palladiana del Veneto. Giunta straordinariamente intatta fino a giorni nostri, ha conservato nel tempo l’antico rapporto di armoniosa corrispondenza con paesaggio circostante: un tratto questo fortemente voluto dagli artisti che l’hanno pensata e creata. Immergersi nella sua atmosfera significa vivere un’esperienza indimenticabile e imparare a conoscere la vera natura di questo monumento: quella di un luogo dove riflettere, ritrovarsi, fermarsi e godere della bellezza pura degli spazi interni  e del paesaggio intorno. Ma allo stesso tempo, un luogo di scambio, dialogo, progresso che è stato culla di vivaci incontri e confronti di un folto gruppo di umanisti illuminati. Un luogo straordinario quindi, riaperto e consegnato alla collettività per la gioia di chiunque voglia visitarlo e un’ulteriore attrazione per i turisti che soggiorneranno a Padova, nel comprensorio dell’area termale e dei Colli Euganei!

Scopriamo assieme le modalità di visita!
padova,turismo padova terme euganee,padova cardd,padovacard,villa dei vescovi,fai,fondo per l'ambiente italiano,colli euganei,arte,padova culturaOrari di apertura al pubblico da aprile ad ottobre:

mercoledì, giovedì, venerdì e domenica dalle 10-17;
sabato 11-19.
La giornata di martedì è riservata alle visite per gruppi (su prenotazione).
La villa è chiusa il lunedì.

Dal 03 luglio al 11 settembre sono organizzati dei laboratori didattici pomeridiani per bambini con  La villa propone l’abbinamento del biglietto con la degustazioni di vini (Wine ticket), oppure con il pranzo (Lunch ticket) e un simpatico Pic-nic Ticket per pranzare immersi nell’atmosfera dei Colli Euganei.

Per maggiori informazioni contattate +39 049 9930473 e visitate il sito www.villadeivescovi.it

Per chi legge da fuori città  e magari sta pensando di fare un giro a Padova e provincia segnalo il sito Turismo Padova Terme Euganee, e la pagina dei pacchetti speciali del Consorzio di promozione turistica Welcome Padova e dulcis in fondo il sito della PadovaCard che consente numerose agevolazioni, moltissimi ingressi gratuiti a musei e monumenti, riduzioni per mostre ed esposizioni varie.

PS:Come sempre lo spazio commenti è aperto per dire la vostra e commentare. Ricordo inoltre la pagina facebook “Il blog di Padova” sulla quale potete interagire, esprimere opinioni su quanto avviene in città e postare foto o video che la riguardano. Basta cliccare su “like” nello spazio “fb” a fondo pagina.

My facebook: Alberto Botton

My Twitter: albertobotton

la corsa sui Colli Euganei.jpgLo scorso 15 febbraio sono stato al centro culturale Altinate- S.Gaetano per il convegno “Innovation day” che vi avevo presentato nel mio post “Google Innovation Day: le nuove tecnologie al servizio del turismo“. Non vi farò il resoconto della giornata (che potete leggere quì dal sito di Turismo padova Terme Euganee) ma vi volevo parlare di un’opportunità per tutti i turisti e i padovani che già ha avuto un ottimo successo nelle precedenti edizioni e che ora si propone con ulteriori servizi innovativi a disposizione, spiegati e presentati nel corso del convegno.

Smetto di fare il misterioso dicendo subito che mi riferisco alle “easy activities” promosse dal “Club di prodotto” ThermaeSport (cui partecipano oltre ad enti turistici anche diversi hotel) nello splendido scenario dell’area termale e collinare euganea. Riprende infatti calendario delle piacevoli escursioni di nordic walking e bike in compagnia di activity leaders innovativi, nell’incantevole scenario del Parco Colli Euganei. Pensate per il turista termale ma non solo, le easy activities vogliono rappresentare un’occasione privilegiata per ritrovare equilibrio, benessere e bellezza. Un’opportunità per scoprire il territorio, quindi, apprezzare le sue caratteristiche e godere di quello che sa offrire facendo attività motorie per tutti per trascorrere piacevoli ore all’aria aperta seguiti da personale qualificato  e conoscendo e facendo gruppo con le altre persone che partecipano alle stesse attività. Mi risulta che all’interno delle easy activities ci siano momenti di relax dopo le fatiche giornaliere (magari proprio con un trattamento termale) ma anche momenti di pausa e di ristoro in occasione dei quali è possibile far visita ad azienda agricole e fare una ricarica di energia con i prodotti della terra e delle vigne…senza esagerare immagino visto che poi si deve tornare alle “activities” per quanto “easy”…
Nel sito dell’ente turistico provinciale Turimo Padova Terme Euganee è presentata l’offerta per la vacanza attiva sui Colli Euganei, un modo per vivere il territorio euganeo facendo attività sportive quali il cicloturismo, l’escursionismo lungo i sentieri e il nordic walking.

Navigando nella rete ho trovato un’intervista a Elisa Bortolotto, referente ThermaeSport presso l’Azienda Turismo Padova Terme Euganee che potete leggere cliccando quì. Dalla voce di Elisa Bortolotto ho appreso le novità e le innovazioni inserite nel progetto in occasione del convegno al centro culturale Altinate- S.Gaetano presentate assieme a Massimo Nicolodi di Global base,  società partner di Google.

termesport1.jpegVi starete chiedendo cosa ci sia di particolarmente innovativo nel fare delle passeggiate sui colli o nel fare una biciclettata in compagnia. Ora vi spiego. Nel corso del convegno del 15 febbraio scorso sono state infatti presentati gli strumenti che sono a disposizione del turista oggi. Se gli itinerari giscover non sono una novità di quest’anno a Padova (guarda tutti gli itinerari scaricabili) ora è possibile scaricare anche gli itinerari che vengono proposti nelle “easy acvities” sul territorio collinare così che, visualizzandole sul proprio palmare o smarth phone che sia, sarà possibile intraprendere il percorso in totale autonomia e nei giorni che si preferisce.

thermaesportlogo.jpegDal sito ThermaeSport trovate sulla sinistra gli itinerari proposti presentati da video, con immagini dei luoghi attraversati mentre sulla destra, il percorso è visualizzato sulla mappa interattiva di google earth con informazioni preziose ed interessanti per chi dovrà attraversarlo a piedi o in bicicletta come ad esempio le quote di altitudine, i dislivelli, il tempo previsto per completare il percorso e la velocità consigliata etc etc. Il sito si presta ad un’interattività per cui è possibile registrarsi, inserire foto, partecipare a community sicchè come spiegato nel servizio del tg relativo al convegno “Innovation day” che pubblico a fondo pagina si tratta di tecnologie a supporto del turismo e di attività tradizionali poichè il sudore e la fatica che si fa pedalando in bicicletta quelle sono reali altrochè virtuali (ma ogni decide da se come farsi del male…ehehe scherzo!) ma queste nuove tecnologie sono in grado di “solleticare” l’immaginazione e di rendere l’esperienza il più completa possibile condividendo immagini, emozioni, pensieri e sensazioni con gli altri partecipanti o con chi consulta il sito pensando di voler vivere quelle stessa esperienza in futuro.

maptspo-jpeg.jpegNel canale youtube di MrsGioia71 (ThermaeSport) si possono vedere tutti i video di presentazione dei vari percorsi delle Easy Activities.

Thermae Sport ha anche una pagina su facebook (che ho aggiunto tra le mie preferite nella pagina facebook del mio blog) dove potete ricevere informazioni, commentare e raccontare la vostra esperienza nelle “easy activities”, postare foto e video, dare consigli e è suggerimenti allo staff. Thermae Sport  è anche su Flickr, il social network dedicato alla fotografia!

Dal 28 marzo al 3 giugno 2011 le Easy Activities Vi apettano alle Terme Euganee di Abano e Montegrotto!

Per info www.thermaesport.it, mail a  terme.sport@turismopadova.it  Ufficio Informazioni Turistiche Abano/ Montegrotto Terme, tel. 049.8669055 o 049.8928310

PS:Come sempre lo spazio commenti è aperto per dire la vostra e commentare. Ricordo inoltre la pagina facebook “Il blog di Padova” sulla quale potete interagire, esprimere opinioni su quanto avviene in città e postare foto o video che la riguardano. Basta cliccare su “like” nello spazio “fb” a fondo pagina.

My facebook: Alberto Botton

My Twitter: albertobotton