padova,veneto,turismo padova,turismo veneto,blog di padova,padova blog,sereno variabile,osvaldo bevilacqua,università degli studi di padova

Ci sono molti modi per promuovere e far conoscere una città o un territorio. Tra di questi, usufruire di un importante spazio all’interno di una trasmissione televisiva specializzata in turismo come è Sereno Variabile, è senz’altro uno dei più efficaci perchè è possibile raggiungere un ampio pubblico interessato e perchè se le immagini non sempre parlano da sole, accompagnate dalle parole, dai racconti di chi vive e conosce bene una determinata destinazione, riescono spesso a suscitare quelle emozioni e suggestioni in modo diretto.

padova,veneto,turismo padova,turismo veneto,blog di padova,padova blog,sereno variabile,osvaldo bevilacqua,università degli studi di padovaVedendo la puntata di Sereno Variabile di sabato scorso (26/01/’13) mi son detto che il buon Osvaldo Bevilacqua (nell’immagine di apertura in visita alla Cappella degli Scrovegni) “stava lavorando” anche per il blog di Padova facilitandoci questo primo post della settimana. Grazie Osvaldo! Che senso aveva infatti trovare un altro tema, un altro argomento di cui parlare quando era appena andata in onda una puntata che promuove benissimo la nostra città in tutta Italia? Ed eccoci infatti a presentarvi la trasmissione che, con bellissime immagini, servizi, interviste svela una parte importante della cultura, della storia e dell’identità della nostra città. Trovate il video della puntata di sabato a fondo pagina! 

padova,veneto,turismo padova,turismo veneto,blog di padova,padova blog,sereno variabile,osvaldo bevilacqua,università degli studi di padova

A far da guida ad Osvaldo Bevilacqua un gruppo di studenti dell’Università di Padova appartenenti alla Goliardia (nella foto a fianco omaggiano il conduttore della trasmissione con la gallina padovana) conducendolo a passeggio tra la storia, l’arte, le tradizioni di Padova e ad intervistare voci cittadine autorevoli.Si inizia con un’intervista ad Alberto Grinzato dell’Osteria all’Anfora, in cui si parla del bollito e delle “colazioni” degli ambulanti delle piazze, della gallina padovana con le simpatiche gag delle Bronse Querte.

padova,veneto,turismo padova,turismo veneto,blog di padova,padova blog,sereno variabile,osvaldo bevilacqua,università degli studi di padovaUno spaccato sulla padova popolare, quindi, con il folklore e  i prodotti tipici per poi passare all’eccellenza della cultura rappresentata dall’Università, una delle più antiche d’Europa e la secondo d’Italia, e al suo prestigio con l’intervista al rettore Giuseppe Zaccaria (vedi foto a sinistra). E’ stata mostrata anche la città da una visuale “a pelo d’acqua”, navigando lungo i canali con gli Amissi del Piovego , di un percorso legato al “mistero” e alla massoneria e molto altro ancora ma soprattutto bellissime e spettacolari riprese dei luoghi simbolo della città come il Prato della Valle, la Cappella degli Scrovegni, il Caffè Pedrocchi, l’Aula Magna del Palazzo del Bo (sede del’Università). 

padova,veneto,turismo padova,turismo veneto,blog di padova,padova blog,sereno variabile,osvaldo bevilacqua,università degli studi di padovaLe riprese dirette dal regista Flavio Zennaro e durate due giorni hanno coinvolto tutti i principali enti ed istituzioni cittadini e visto la collaborazione di Comune di Padova, Università di Padova, Provincia di Padova e Veneranda Arca di S. Antonio. La presenza della troupe in città è sempre stata supportata dal personale di Turismo Padova Terme Euganee, l’azienda speciale della Provincia, competente per l’intero territorio di Padova e Provincia in materia di accoglienza, assistenza, informazione e promozione turistica (leggi quì la mission e le competenze), a rischio “chiusura” in seguito al recente decreto di revisione delle province e ai tagli dalla Regione. A TPTE (dalla cui pagina facebook ho preso alcune immagini) il merito per aver portato, questa volta come in altre occasioni, in tv piuttosto che sulla stampa specializzata, le immagini della nostra città nelle case di molti italiani nella speranza che in tanti vengano presto a trovarci! 🙂 

 

Alberto Botton

Mail to: vpadovablog@virgilio.it 

Socializza con il Blog di Padova!

padova blog,padova,colli euganei,provincia di padova,turismo padova,veneto,turismo veneto,enogastronomia,turismo enogastronomico,mangiare a padovapadova blog,padova,colli euganei,provincia di padova,turismo padova,veneto,turismo veneto,enogastronomia,turismo enogastronomico,mangiare a padovapadova blog,padova,colli euganei,provincia di padova,turismo padova,veneto,turismo veneto,enogastronomia,turismo enogastronomico,mangiare a padovapadova blog,padova,colli euganei,provincia di padova,turismo padova,veneto,turismo veneto,enogastronomia,turismo enogastronomico,mangiare a padova 

 

 

padova,blog di padova,padova blog,turismo padova terme euganee,detour,detour festival internazionale del cinema di viaggio,cinema,cinema di viaggio

Buon lunedì! Si è conclusa giusto ieri la “Fiera delle Parole”, una sei giorni dedicata alla cultura che ha riscosso un gran successo di pubblico e partecipazione e subito Padova si prepara ad ospitare il prossimo fine settimana un’altra grande iniziativa di ampio respiro e di richiamo. Come ricordato nei post precedenti, dopo l’estate Padova si è presentata ricchissima di eventi e di proposte culturali che stanno richiamando in città moltissime persone, Dopo il Vintage Festival, lo Sugarpulp festival, la Fiera delle Parole, dal 18 al 21 ottobre sarà la volta della prima edizione di DETOUR, Festival internazionale del Cinema di Viaggio che si svolgerà presso il cinema PortoAstra (Guizza, fermata del tram Assunta). 

DETOUR è diretto dal regista padovano Marco Segato, presieduto dal produttore Francesco Bonsembiante, presidente di JoleFilm, e si avvale del patrocinio e della collaborazione di Istituzioni quali Comune di PadovaRegione del VenetoProvincia di Padova e Università degli Studi di Padova. Il main partner è il gruppo Trivellato, concessionario Mercedes Benz e sarà sostenuto anche due main sponsor come lo spazio Superflash e la Cassa di Risparmio del Veneto.

padova,blog di padova,padova blog,turismo padova terme euganee,detour,detour festival internazionale del cinema di viaggio,cinema,cinema di viaggio

Padova è una città di cinema in cui molti sono gli appassionati, importante la sua storia fatta dai suoi storici cineclub e cineforum e realtà che il cinema l’hanno insegnato, lo insegnano, lo promuovono, una città il cui centro storico pullulava letteralmente di sale, ora tristemente sparite (come il chiuso cinema Altino nella foto a sinistra), è la città adottiva del grande cinefilo, Piero Tortolina, “l’uomo che amava il cinema”, titolo del documentario con cui è stato omaggiato dal regista Marco Segato, direttore artistico di questo Detour, la città che ogni estate ospita rassegne importanti  come il Portello Film Festival e l’Euganea Film Festiva. DETOUR è il nuovo festival cinematografico che la Fondazione March per l’arte contemporanea ha organizzato e promosso intorno al grande tema del viaggio come esperienza personale e collettiva, fisica, spirituale, simbolica. La sede principale del festival sarà il nuovo cinema PortoAstra affiancato da altre sedi cittadine. Il viaggio quindi sarà il tema portante del festival, declinato secondo varie sfumature in film di ambientazione e di genere molto vari tra loro, dal dramma, al road movie ai film di animazione, al documentario con una particolare attenzione alle opere sia italiane sia straniere dell’ultima stagione non distribuite in Italia. All’interno della programmazione del festival ci sarà infatti l’evento: Padova Incontra il Cinema, promosso dal Comune di Padova, un omaggio alle personalità di maggior rilievo legate al mondo del cinema e alla città.

padova,blog di padova,padova blog,turismo padova terme euganee,detour,detour festival internazionale del cinema di viaggio,cinema,cinema di viaggio

Un festival quindi di cultura cinematografica, aperta ai diversi linguaggi del lungometraggio che avrà al centro della manifestazione il Concorso Internazionale, che riunisce tutte le opere in concorso a prescindere dal genere, proprio per mostrare le molte modalità con le quali è possibile sviluppare il tema del viaggio. Le opere ammesse sono 11, provenienti da diversi paesi del mondo con una particolare attenzione alle nuove cinematografie emergenti come quelle del Sud-America e dell’Asia. Si tratta di pellicole di alta qualità già transitate per i più prestigiosi festival internazionali come il festival di Cannes, il Festival di Berlino, il Sundance Film Festival , il San Sebastian Film Festival.

padova,blog di padova,padova blog,turismo padova terme euganee,detour,detour festival internazionale del cinema di viaggio,cinema,cinema di viaggio

In questa prima edizione, Detour omaggia il grande regista tedesco Werner Herzog, che nella sua opera ha saputo interpretare al meglio il senso del viaggio. Verranno proiettati i suoi ultimi film documentari: “Encounters at the End of the World (2007)” ,”Cave in Forgotten Dreams (2010)” in 3D e “Into the Abyss (2011)”. Sono previsti una serie di Eventi Speciali, tra cui il film documentario “Piazza Garibaldi (2011)” di Davide Ferrario, “Viaggio verso Agartha (2011)” film d’animazione di Makoto Shinkai e “La rabbia giovane (1973)”, road movie ormai cult di Terrence Malick, che andranno ad approfondire il tema del viaggio, attraversandone generi ed epoche.  A chiudere il programma ci saranno alcuni Incontri, un’occasione per potersi avvicinarsi ai professionisti del mondo del cinema: “Viaggio in Italia”, un appuntamento speciale con Davide Ferrario e Marco Paolini per ragionare sull’Italia di oggi.

Il festival si aprirà giovedì 18 con il convegno “Film induced tourism”, un evento organizzato da Turismo Padova Terme Euganee, Padova Film Commission e Risposte Turismo Srl pensato per riflettere su come il cinema possa incentivare un turismo ad esso dedicato e su come in un periodo di ristrettezze economiche e scarsa disponibilità di risorse, una destinazione turistica possa utilizzare il cinema come strumento di promozione. L’inaugurazione avverrà nel tardo pomeriggio con il Detour Party!

padova,blog di padova,padova blog,turismo padova terme euganee,detour,detour festival internazionale del cinema di viaggio,cinema,cinema di viaggio 


Alberto Botton
Mail to: vpadovablog@virgilio.it 

PS: Non sei ancora fan della pagina facebook del blog di Padova? Che aspetti? Clicca per entrare nella pagina de “Il blog di Padova” e clicca “mi piace” !

Novità: Ora il blog di Padova è anche su twitter: @BlogDiPadova

 

padova,padova blog,cinema,cinema all'aperto padova,piccolo teatro,estate carrarese,padova cultura,padova eventiCiao a tutti! Quest’oggi ho pensato di scrivervi di un’iniziativa particolarmente gradita per me svolgendosi vicino a casa mia. Parliamo di cinema che amo molto ed in particolare della rassegna estiva di cinema all’aperto “SOTTO LE STELLE DEL CINEMA”, la rassegna del Piccolo Teatro di via Asolo (zona Paltana) che ha il patrocinio del Comune di Padova (ed è inserita nel calendario dell “Estate Carrarese”) e che per la dodicesima edizione tornerà a proporre per tutta l’estate i film più belli della stagione, oltre a qualche titolo recentissimo, nell’attrezzato cortile dell’Oratorio Don Bosco, attiguo al parcheggio del teatro stesso.

Confermati i tre appuntamenti settimanali (ogni domenica, martedi e giovedi) a cui in agosto si aggiungerà la serata del sabato. L’apprezzato servizio bar e la comodità della platea, isolata dai rumori nel contesto del rinnovato oratorio, sono inoltre le caratteristiche della rassegna che anche quest’anno gli spettatori potranno verificare nelle trenta serate in calendario, che avranno tutte inizio alle ore 21.30. Anche i prezzi bassi sono stati confermati (interi Euro 5,50 – Ridotti per: associati, studenti max 26 anni, over 65: Euro 4,00 – Carta d’argento Euro 3,00).

padova,padova blog,cinema,cinema all'aperto padova,piccolo teatro,estate carrarese,padova cultura,padova eventiLa grande apertura della rassegna sarà giovedì 28 giugno con l’attesissimo “QUASI AMICI”, campione d’incassi anche da noi, dopo aver sbancato il botteghino con il record di tutti i tempi in Francia (sarà riproposto anche il 5 agosto); si proseguirà domenica 1 luglio con un altro titolo “forte”, “TO ROME WITH LOVE” di Woody Allen; e martedì 3 Luglio, ad aprire la serie dei martedì dedicati ai bambini e ai ragazzi, il film di animazione “PIRATI! BRIGANTI DA STRAPAZZO”.

Il programma è stato predisposto per andare incontro un po’ a tutti i gusti, passando dalle commedie italiane (“Scialla!” 12 luglio – “Immaturi, Il viaggio” 19 luglio -“Benvenuti al Nord” 11 agosto – “Posti in piedi in Paradiso” 12 agosto – “Magnifica presenza” 25 agosto) e internazionali (“Il mio migliore incubo!” 8 luglio – “Piccole bugie tra amici” 9 agosto – “Marigold Hotel” 23 agosto) a quei film d’essai poi “consacratisi” al botteghino (“Miracolo a Le Havre” 5 luglio – “Almanya, la mia famiglia va in Germania” 12 luglio – “Il primo uomo” 19 luglio – “Io sono Li” 21 agosto); senza dimenticare, ovviamente, i film premiati con gli Oscar (“The Help” 4 agosto – “The Artist” 7 agosto – “Paradiso Amaro” 16 agosto – “Midnight in Paris” 18 agosto – “Hugo Cabret” 19 agosto) e le pellicole con protagonisti grandi attori internazionali (“Men in black III” 8 luglio – “Molto forte, incredibilmente vicino” 26 luglio – “Sherlock Holmes – gioco di ombre” 14 agosto).

Come detto, anche quest’anno molte saranno le proposte per ragazzi e famiglie (“Il gatto con gli stivali” 10 luglio – “Il castello nel cielo” 17 luglio – “Biancaneve” 24 luglio – “Lorax, il guardiano della foresta” 31 luglio – – “La mia vita è uno zoo” 26 agosto).

Il programma completo si trova su www.piccolo-padova.it ;
si può inoltre ricevere settimanalmente la newsletter del Piccolo Teatro iscrivendosi sul sito stesso; su facebook cercare Piccolo Teatro Padova.

PS: Non sei ancora fan della pagina facebook del blog di Padova? Che aspetti? Bastano due click! Il primo sul seguente link “Il blog di Padova” per entrare nella pagina e il secondo sul “mi piace” che trovate all’interno. Condividete pure questo post così come tutti quelli che pensate possano interessare ai vostri amici cliccando sull’icona di facebook e/o twitter sopra al titolo! 😉

  My facebook: Alberto Botton 

My Twitter: albertobotton

 

turismo padova terme euganee,padova,teatro de linutile,senza orecchio,live musica padova,nightlife padova,padova cultura,padova eventi,turismo veneto,blog di padova

Ciao e bentrovati al post di questo fine settimana padovano! Il weekend alle porte è senz’altro il weekend del grande evento sportivo della Maratona di Sant’Antonio ma molte sono le proposte e gli eventi per trascorrere delle giornate piacevoli in città come in provincia. Tra di questi vi segnalerò il trekking urbano in giro per la città, l’ultimo spettacolo della stagione del Teatro de Linutile, gli appuntamenti al Gran Teatro, le proposte culturali di Universi Diversi, il format della primavera culturale. Stasera all’Euganeo il Padova affronterà il Pescara nell’anticipo della serie B non prima di aver dato l’ultimo saluto a Piermario Morosini, lo sfortunato giocatore del Livorno, tragicamente scomparso lo scorso sabato.

blog di padova,padova blog,turismo padova terme euganee,padova,teatro de linutile,gran teatro geox,turismo veneto,padova cultura,mostra "de chirico,fontana e i grandi maestri del novecento. un secolo tra realtà e,universi diversi,colli euganei,maratona del santo,maratona di sant'antonio

Iniziamo dall’evento clou quindi di domenica 22 aprile e cioè dalla Maratona di Sant’Antonio  giunta alla sua XIII edizione e che negli anni sta acquisendo sempre più prestigio tra gli appassionati di questa disciplina sportiva particolarmente dura e tra gli addetti ai lavori. E’ ormai un appuntamento caratteristico ed immancabile per la città di Padova, in cui gli sportivi affrontano la sfida di 42 km o, con la mezza maratona, di 21 km e tutti i cittadini di Padova e provincia hanno la possibilità di trascorrere una domenica speciale, partecipando alle stracittadine di 12 – 5 – 2 e 1 km. Visita il sito ufficiale completo di tutte le informazioni sulla maratona, sulle stracittadine sulle modalità per iscriversi e tutti gli eventi collaterali.

blog di padova,padova blog,turismo padova terme euganee,padova,teatro de linutile,gran teatro geox,turismo veneto,padova cultura,mostra "de chirico,fontana e i grandi maestri del novecento. un secolo tra realtà e,universi diversi,colli euganei,maratona del santo,maratona di sant'antonio

Il Comune di Padova aderisce alla IX Giornata nazionale dedicata al Trekking urbano, una nuova formula di visita guidata. Il Trekking urbano è un modo innovativo per visitare la città attraverso percorsi a piedi, che consentono di vedere monumenti d’arte dall’esterno, punti panoramici, osterie di cucina tipica, botteghe artigiane, mercatini, parchi giochi e luoghi dove la vita locale è protagonista.
Attraverso una passeggiata lenta in città, il partecipante ha modo non solo di vedere un singolo monumento ma di scoprire, anche, qualcosa di diverso dalla sua quotidianità, per vivere un momento di crescita sia culturale che esperienziale. Per quanto riguarda Padova, ricordo che l’iniziativa del trekking urbano si farà in diverse città italiane, l’itinerario sarà incentrato sul tema “Padova, città d’acque”, un modo per scoprire quindi una parte dell’identità cittadina, quella legata ai canali, vere e proprie strade d’acqua lungo le quali scorrere la vita e l’attività produttiva/commerciale della città. Per partecipare è sufficiente presentarsi presso la statua del Gattamelata, in piazza del Santo, in uno dei due orari previsti alle ore 15 o alle ore 17; è consigliata l’iscrizione via email all’indirizzo strazzaboscor@comune.padova.it.

blog di padova,padova blog,turismo padova terme euganee,padova,teatro de linutile,gran teatro geox,turismo veneto,padova cultura,mostra "de chirico,fontana e i grandi maestri del novecento. un secolo tra realtà e,universi diversi,colli euganei,maratona del santo,maratona di sant'antonio,trekking urbano

Sabato 21 aprile torna in via S. Francesco (rileggi il post dedicato a via S. Francesco nella rubrica “Le strade di Padova”) l’iniziativa “Volumi urbani”, la  “mostra mercato del libro e della stampa antichi”, organizzata dalla Confesercenti Padova che giunge quest’anno alla sua XVIII edizione. Si tratta di un evento con periodicità semestrale che vede coinvolti espositori provenienti da varie parti d’Italia e che mira alla rivitalizzazione e riqualificazione storica e commerciale di via San Francesco. Come di consueto l’iniziativa si svilupperà lungo l’asse tra Palazzo Zabarella e Pontecorvo. Due le visite guidate gratuite in collaborazione con Assoguide Veneto Confesercenti: “Padova città d’acqua: da Via San Francesco alle Porte Contarine” (ore 9.30 incontro con guida presso tomba di Antenore) e “Padova e i suoi capolavori artistici e religiosi”  con visita alla di Chiesa di S. Francesco e Oratorio Santa Margherita (ore 11.00 incontro con la guida presso la tomba di Antenore).

blog di padova,padova blog,turismo padova terme euganee,padova,teatro de linutile,gran teatro geox,turismo veneto,padova cultura,mostra "de chirico,fontana e i grandi maestri del novecento. un secolo tra realtà e,universi diversi,colli euganei,maratona del santo,maratona di sant'antonio,trekking urbano

Per scoprire tutti gli appuntamenti relativi all’offerta culturale ed artistica della città vi segnalo il sito di Padova Cultura dove troverete tutti gli eventi e le rassegne comprese in Universi Diversi, il format della primavera culturale padovana. All’interno di questo rientra anche la rassegna dedicata al mondo della danza, denominata Prospettiva Danza Teatro il cui titolo dell’edizione 2012 è “Dance is life”, danza come energia, vitalità, momento di condivisione. Per Prospettiva Danza Teatro, sabato 21 alle ore 17, nella prestigiosa sala del Ridotto del Teatro Comunale G. Verdi un imperdibile appuntamento con due tra i più famosi Maestri di Tango a livello mondiale, i Maestri Roberto Reis e Natalia Lavandeira, che terranno una lezione gratuita di Tango Argentino per tutti gli appassionati. 

blog di padova,padova blog,turismo padova terme euganee,padova,teatro de linutile,gran teatro geox,turismo veneto,padova cultura,mostra "de chirico,fontana e i grandi maestri del novecento. un secolo tra realtà e,universi diversi,colli euganei,maratona del santo,maratona di sant'antonio,trekking urbano

Per la rassegna di musica, teatro e poesie SacreArmonie (che vi ho presentato quì) , sempre sabato 21 alle ore 21 presso la Sala dei Giganti-Museo Liviano di piazza Capitaniato, c’è “CELLO SONGS” di SARAH-JANE MORRIS, uno spettacolo di taglio classico/moderno che coinvolgerà il pubblico facendo riscoprire le sonorità classiche della voce di Sarah, senza allontanarsi troppo però dalle sonorità moderne della forma canzone e del jazz. Cello Songs nasce dall’incontro di Sarah Jane Morris con il violoncellista e compositore Enrico Melozzi. La loro prima collaborazione risale al 2006, per la RAI. Melozzi ha anche arrangiato gli archi del penultimo lavoro discografico della Morris – “Where it Hurts” – riscuotendo ottimi consensi. Di qui l’idea di realizzare un lavoro tutto incentrato sulla vocalità “violoncellistica” di Sarah, ricercando melodie classiche come “Il Chiaro di Luna “ di Debussy e mescolandole con canzoni leggere ma di grande spessore come “Fast Car” di Tracy Chapman o “Alleria” di Pino Daniele. La formazione si presta facilmente ad atmosfere cinematografiche: Sarah interpreterà una versione molto affascinante del tema di “C’era una volta in America” di Ennio Morricone, in una versione con un testo da lei composto in inglese, il cui titolo è “Love is Pain”. E ancora un brano inedito di Boy George, scritto proprio per Sarah negli anni ‘80, torna a prendere forma e vita nell’ultimo lavoro di questo straordinario talento britannico. Per info sullo spettacolo e biglietti leggi quì!

blog di padova,padova blog,turismo padova terme euganee,padova,teatro de linutile,gran teatro geox,turismo veneto,padova cultura,mostra "de chirico,fontana e i grandi maestri del novecento. un secolo tra realtà e,universi diversi,colli euganei,maratona del santo,maratona di sant'antonio,trekking urbano

Torno a segnalarvi la grande mostra “De Chirico, Fontana e i grandi maestri del Novecento. Un secolo tra realtà e immaginario” che già con largo anticipo vi avevo presentato quì con un mio post. Capolavori di grande valore sono esposti per la prima volta a Padova nell’evento più importante del panorama culturale della nostra città che presenta circa 120 opere fra le più belle e preziose dell’arte contemporanea italiana presso il prestigioso Salone di Palazzo della Ragione .Circa sessanta artisti, il cui enorme valore è riconosciuto a livello internazionale: tra questi, Giorgio De Chirico, Carlo Carrà, Ottone Rosai, Luigi Veronesi, Filippo De Pisis, Massimo Campigli, Mario Sironi, Giuseppe Capogrossi, Virgilio Guidi, Lucio Fontana, Ennio Morlotti, Giò Pomodoro, Piero Manzoni, Enrico Baj. Gruppo Icat, agenzia di comunicazione e marketing di Padova ne cura l’organizzazione in collaborazione con l’Assessorato alla Cultura del Comune di Padova. Per info su orari e biglietti clicca quì! Ingresso agevolato per i possessori della PadovaCard! 

Al Gran Teatro GEOX, doppio appuntamento questo fine settimana. Questa sera, venerdì 20 aprile il concerto dei mitici Nomadi e sabato 20 aprile quello di Pino Daniele. Per chi in questo weekend vuole invece scatenarsi in discoteca, partecipare alle serate di pub e locali e per la vita notturna, in genere delego a PadovaByNight.

blog di padova,padova blog,turismo padova terme euganee,padova,teatro de linutile,gran teatro geox,turismo veneto,padova cultura,mostra "de chirico,fontana e i grandi maestri del novecento. un secolo tra realtà e,universi diversi,colli euganei,maratona del santo,maratona di sant'antonio,trekking urbano

Per sabato 21 aprile ho pensato di segnalarvi le attività didattiche che si terranno presso il Castello di San Martino della Vaneza a Cervarese Santa Croce. Oltre alle molte attività ed animazioni per bambini, segnaliamo anche una rievocazione storica a giugno. Clicca quì per vedere il programma e per avere tutte le infoSabato 21 aprile: LEGGENDE E MISTERI AL CASTELLO. Quante storie fantastiche si nascondono tra le mura del Castello? Chi popola le sale quando cala il buio? Chi era questa misteriosa Bice di cui si racconta? A lume di candela scopriremo il significato degli strani reperti conservati nel museo, mentre misteriosi personaggi racconteranno leggende oscure e storie vere. Su prenotazione. Costo: 5 € + biglietto d’ingresso.

blog di padova,padova blog,turismo padova terme euganee,padova,teatro de linutile,gran teatro geox,turismo veneto,padova cultura,mostra "de chirico,fontana e i grandi maestri del novecento. un secolo tra realtà e,universi diversi,colli euganei,maratona del santo,maratona di sant'antonio,trekking urbano

Per domenica 22 aprile propongo i consueti appuntamenti per scoprire Padova con attività all’aria aperta, sperando sia una bella giornata di sole! Per l’appuntamento con le  Visite guidate alle mura di Padova.  Le visite sono organizzate e riservate ai soci del Comitato Mura ma è possibile iscriversi al momento. Per info sul tesseramento leggi quì. Da Porta San Giovanni al Torrione della Ghirlanda. Ritrovo in piazzale San Giovanni, commiato in via Pio X-via Marco Polo, presso il ponte pedonale di ferro.

blog di padova,padova blog,turismo padova terme euganee,padova,teatro de linutile,gran teatro geox,turismo veneto,padova cultura,mostra "de chirico,fontana e i grandi maestri del novecento. un secolo tra realtà e,universi diversi,colli euganei,maratona del santo,maratona di sant'antonio,trekking urbano,volumi urbani,confesercenti padova

Per domenica 22, tempo permettendo, un’idea potrebbe essere quella di fare una bella gita sui Colli Euganei e magari cogliere l’occasione per visitare la bella Villa dei Vescovi a Luvigliano, patrimonio del FAI (Fondo Ambientale Italiano). Domenica 22 Aprile la delegazione di Padova dell’associazione Italiana sommelier durante il corso della giornata propone la presentazione e degustazione dei vini DOCG italiani (per info leggi qui) in diversi punti della villa.In contemporanea ci saranno degli incontri con alcuni tra i più importanti esperti del settore.Sarà così possible visitare la villa ed accompagnare al piacere degli occhi quello del palato. Guarda questa bella videosequenza di immagini della Villa dei Vescovi!

jacques villeglè,il blog di padova,padova blog,turismo padova terme euganee,padovacard,turismo veneto,gran teatro geox,padova cultura,carnevale del veneto,allascoperta della padova invisibile in biciletta,comitato mura,amici della musica,domenica in musica 2012

Segnalo inoltre, come di consueto due riferimenti utili per i turisti e per chiunque stia pensando di trascorrere un week end a Padova e provincia: il sito Turismo Padova Terme Euganee  e il sito della PadovaCard che consente numerose agevolazioni, moltissimi ingressi gratuiti a musei e monumenti, riduzioni per mostre ed esposizioni varie!

PS: Non sei ancora fan della pagina facebook del blog di Padova? Che aspetti? Bastano due click! Il primo sul seguente link “Il blog di Padova” per entrare nella pagina e il secondo sul “mi piace” che trovate all’interno. Condividete pure questo post così come tutti quelli che pensate possano interessare ai vostri amici cliccando sull’icona di facebook e/o twitter sopra al titolo! 😉

  My facebook: Alberto Botton 

My Twitter: albertobotton

 

padova,turismo padova terme euganee,coach trip,channel 4,veneto turismo,promozione turistica,brendan sheerin,provincia di padova,comune di padovaAvrei voluto vederli questi inglesi mentre scendevano dal loro “bus” e partecipavano tra grasse risate e larghi sorrisi alle attività proposte. Di che sto parlando? Ma della puntata del popolarissimo reality inglese “Coach Trip” girata il mese scorso tra Padova ed Abano Terme. In onda verso gennaio su Channel 4 in collaborazione con la BBC, questa puntata farà parte dell’8° stagione del programma che come dicevo è davvero popolare Oltre Manica. Coach Trip viene trasmesso da lunedì a venerdì ed è visto in media ogni giorno da 2 milioni e mezzo di spettatori, con uno share che si aggira sul 14%! Il successo è dovuto alla sua struttura, un ibrido tra reality show e documentario di viaggio. Tra i partecipanti molte celebrities della televisione inglese.

padova,turismo padova terme euganee,coach trip,channel 4,veneto turismo,promozione turistica,brendan sheerin,provincia di padova,comune di padovaOgni stagione del reality vede in gara sette coppie che devono cercare di rimanere il più a lungo possibile a bordo del bus che attraversa l’Europa con varie tappe nelle città selezionate. Ad ogni tappa una coppia viene eliminata, ad opera dei concorrenti stessi, e quindi sostituita da una nuova coppia. Alla fine del viaggio la coppia che si sarà resa più popolare riceverà un premio in denaro che devolverà in beneficenza. Il gruppo, che è accompagnato dal popolare conduttore televisivo Brendan Sheerin ( a sinistra sulla copertina del suo libro e più sotto a destra davanti al “coach”), sta viaggiando in tutta Europa: è partito dall’Essex, con tappe successive in Germania, Austria, Italia e Grecia. In ogni tappa i partecipanti devono dedicarsi a due attività che possano riflettere le tipicità del territorio che visitano.

padova,turismo padova terme euganee,coach trip,channel 4,veneto turismo,promozione turistica,brendan sheerin,provincia di padova,comune di padovaA Padova, la redazione del programma in collaborazione con Turismo Padova Terme Euganee, Comune e Provincia di Padova, ha individuato come attività principale la realizzazione di un affresco. Dopo la visita agli splendidi affreschi della Cappella degli Scrovegni i partecipanti si sono spostati ai Musei Civici Eremitani dove guidati dalla dr.ssa Daniela Giordani si sono cimentati nella realizzazione di un vero e proprio affresco. Nel pomeriggio si sono spostati poi ad Abano Terme dove gli autori del programma avevano concordato con una struttura termale delle attività attinenti ai trattamenti fango terapici

padova,turismo padova terme euganee,coach trip,channel 4,veneto turismo,promozione turistica,brendan sheerin,provincia di padova,comune di padova

Il Presidente Flavio Manzolini in merito all’iniziativa ha detto:Turismo Padova Terme Euganee ha dato tutto il supporto richiesto dalla troupe inglese. Lo abbiamo fatto nella convinzione dell’alto potenziale promozionale che rivestono programmi di questo tipo e del forte ritorno di immagine per Padova e per le Terme Euganee. Ci auguriamo che il pubblico inglese sia ulteriormente stimolato a visitare il nostro territorio.

Le vie della promozione sono infinite e un’immagine positiva veicolata da un programma molto seguito  è di per sè un ottimo risultato. Speriamo dunque che il pubblico britannico di questa trasmissione riesca ad apprezzare Padova ed Abano Terme attraverso la visione di questa puntata che dovrebbe andare in onda in gennaio e caricata sul sito della trasmissione, anche se credo non sarà visibile per chi si collegherà dall’Italia. D’altra parte spero e credo che verrà caricato anche su youtube ed allora lo linkerò alla pagina facebook del mio blog!

Guardate questo video da youtube di una puntata di Coach Trip girata in Grecia. Vedrete i concorrenti (quì sopra a sinistra una foto di gruppo dell’edizione passata presa dal sito) fare un bagno in una vasca piena di fango con tanto di rospi all’interno…tra la faccia un po’ schifata di qualcuno e le risate grassissime complessive del gruppo vi renderete conto dell’atmosfera allegra, simpatica e goliardica della trasmissione che nulla pare avere a che fare con certi reality nostrani in cui anche il “signor nessuno” si prende troppo sul serio. Alla vista dei fanghi di Abano e dei trattamenti quì riservati ai clienti senz’altro i concorrenti della vecchia edizione proveranno parecchia invidia nei confronti di quelli di quest’anno! 🙂 Di seguito un altro video di un’edizione di qualche anno fa in cui si vedono i concorrenti alle prese con delle barche a vela sul Lago di Garda e poi a Comacchiouo a preparare le anguille! Anche qui risate grasse! 😀 Insomma un programma davvero carino!

Goodbye lads! 😉

PS: Mi aiutate a far crescere la pagina facebook “Il blog di Padova”? Condivide il post cliccando sopra sull’icona di facebook e/o twitter e, sempre se si va, segnalate la pagina facebook del blog ai vostri amici o chi pensate possa essere interessato. Grazie! 😉

My facebook: Alberto Botton

My Twitter: albertobotton

My LinkedIn: Alberto Botton

2316439470_5698f5e974.jpgCiao a tutti! Quest’oggi l’argomento di questo mio blog sarà il turismo o meglio parlerò di alcune tecnologie e forme di espressione a servizio della promozione turistica di una città, in questo caso Padova.

Si sa che turismo equivale ad emozione. Si va in viaggio, in vacanza per riposarsi, rilassarsi ma anche per divertirsi, per ampliare le proprie conoscenze, in una parola per provare emozioni! E qual’è lo strumento più immediato per suscitare emozione, curiosità, interesse attorno ad una destinazione turistica se non le immagini? I depliant sono sempre corredati da bellissime e suggestive fotografie che ci fanno desiderare di raggiungere al più presto certe destinazioni da sogno ma quest’oggi sono diventate uno strumento molto più immediato e utilizzato da parte del turista nel momento di scegliere dove andare in viaggio in vacanza e non solo da chi vuole promuovere una certa località. Leggevo tempo fa in un blog specializzato in turismo che molte strutture alberghiere iniziano ad utilizzare Flickr (per chi non lo conoscesse è un social network dedicato alla fotografia così come il più famoso è incentrato sulla possibilità degli utenti di caricare i propri video) per promuovere la propria struttura su internet e mostare alla propria clientela le stanze, la hall, il giardino piuttosto che immagini del territorio circostante.

Quindi, società ed enti che si occupano di promozione turistica stanno iniziando ad utilizzare nuove tecniche, nuovi strumenti per attrarre turisti nelle proprie località e nelle proprie strutture. Strumenti e tecniche di web marketing e, come detto, all’inizio anche le immagini che risultano molto importanti per questo scopo. Prima di andare in un luogo in molti, me compreso, guardano le immagini di quel luogo presenti in Flickr o video, anche amatoriali su youtube.

Per quanto riguarda la nostra città, oltre alle gallerie fotografiche presenti nei vari siti turistici, una bella idea è quella di cercare foto nei gruppi di Flickr dedicati a Padova. Ci sono foto amatoriali ma anche moltissime foto di alta qualità fatte da professionisti o semiprofessionisti, ci sono le immagini da cartolina del centro storico ma anche immagini della periferia, immagini e scorci magari poco conosciuti ma che possono risultare anche molto suggestivi e si possono trovare foto di attualità magari caricate sul sito poco dopo il loro verificarsi. Ricordo che l’iscrizione a Flickr è gratuita e consente di caricare ed archiviare 100 foto, dopodichè per estendere la propria galleria sarà necessario pagare una quota annuale. Potete vedere le foto del gruppo più consistente, denominato “Padova” cliccando quì o cercarne altri cliccando quì oppure cercare foto relative ai Colli Euganei o ad altri luoghi dell’intera provincia. La bellissima foto in alto a destra della Specola è presa da questo gruppo e l’ho presa in prestito da Mario S.

1750045209.jpgQualche settimana fa vi avevo parlato di Arte Laterale, un associazione di appassionati di fotografia che si sono conosciuti proprio all’interno di gruppi di Flickr. Vedi le loro foto e iscriviti al loro gruppo cliccando quì. Arte Laterale è anche su facebook (clicca quì). Per una presentazione dell’associazione rileggi il mio post.

Image00084003.jpegNon solo foto, comunque, ma anche video. Se su youtube si possono trovare quà e là video girati nella nostra città vorrei sottoporre alla vostra attenzione un’interessante iniziativa della Provincia di Padova, in particolare dell’Assessorato alle Attività economiche e all’Identità Veneta. Ebbene, un anno fa circa è stato indetto un concorso denominato “Padova short festival. Una provincia da filmare” (vedi locandina a destra) che avrebbe premiato i migliori video fatti con il telefonino che riuscissero in qualche modo a comunicare la città e/o la provincia con un breve filmato. Il 1 dicembre scorso sul sito ufficiale dell’ente turistico provinciale sono apparsi i video vincitori di questo concorso evidentemente perchè hanno una loro rilevanza anche di promozione turistica. Non solo dunque pubblicità sui giornali o trasmissioni televise di successo dedicate al turismo (vedi Sereno variabile e altre) o alla cultura (vedi video di Voyager sulla Cappella degli Scrovegni). Si tratta di video leggeri, divertenti ma di grande impatto (guarda quì) e ritengo che un video, magari un po’ più lungo di 3-4 minuti potrebbe stare fisso nella home page del sito del turismo padovano. Turismo Padova Terme Euganee ha anche una pagina su youtube dove sono stati caricati tutti i video in concorso (vedi quì).

Quindi se vi piace girare video o fare foto potreste dare il vostro contributo per far conoscere il nostro territorio a chi non è ancora venuto e magari convincerlo a venire! 😉

Se lunedì ho parlato dei cinema a Padova e segnalato un paio di dritte quest’oggi parliamo del cinema sotto un altro punto di vista e cioè il punto di vista dei territori che ospitano produzioni cinematografiche.

umicini _1.jpg

Da qualche anno a questa parte anche in Italia stanno prendendo piedi le cosiddette “film commission”, delle organizzazioni nate per attrarre produzioni cinematografiche in una certa area con l’obiettivo di promuovere questi territori presso il pubblico di film, cortometraggi, fiction tv etc etc. Si tratta per lo più di organizzazioni snelle, finanziate dal settore pubblico, che propongono il loro territorio di competenza come set di scene o di film interi mettendo in rete fotografie che possano rappresentare suggestioni ed emozioni tali da rendere interessante quel dato paesaggio o luogo. Fanno da assistenza nella richiesta dei vari permessi necessari per girare il film, mettono a disposizione comparse, maestranze tali da facilitare il lavoro alla produzione per far si che questa venga nelle nostre zone che vogliamo vengano promosse attraverso lo strumento del “cinema” ed in questo senso, facendo del marketing territoriale, agiscono come delle vere Agenzie per lo sviluppo del territorio..

A me piace il cinema britannico e ricordo la dicitura “Glasgow film commission” nei titoli di coda di film di Ken Loach ad esempio ma come detto le film commission hanno iniziato a proliferare anche in Italia. Famosi i casi di Elena di Rivombrosa, Montalbano e altri che hanno determinato un certo flusso turistico nelle zone in cui sono state girate queste scene, “The Passion” di Mel Gibson ha dato ancora più lustro a Matera, film “minori” come “Santa Maradona”, operazione della Torino Film Commission, “La Ragazza del lago” della Film Commission del Friuli Venezia-Giulia, un altro telefilm recente come “L’ispettore Coliandro” è un prodotto della Bologna Film Commission. Il turismo legato al cinema è una di quelle forme alternative di turismo fondate su un aspetto emozionale che si vuole vivere visitando luoghi che agli occhi di un telespettatore di una qualche fiction possono assumere suggestioni particolari.

Per quanto mi riguarda, sono più sensibile ai set di video musicali dei miei gruppi rock preferiti. In visita a Glasgow qualche anno fa ho voluto camminare nel lungo Clyde, il fiume che attraversa la città, sotto una gru abbandonata e gigantesca, per rivedere e rivivere le suggestioni del video “Waterfront” dei Simple Minds, video dei primi anni Ottanta. Lo stesso a Dublino. Mi sono fatto una foto e sono stato in un’area, a suo tempo, ora meno, degradata dei docks per vedere il set del video “Gloria” degli U2 anche questo del 1981. Chiaramente non sono andato a Dublino solo per questo ma nella mia testa, la musica degli U2, i luoghi dei loro video, i loro studios, la suggestione di tutto questo mi ha fatto interpretare in un certo modo anche luoghi che, per chi non ama gli U2 e la loro musica, possono sembrare assolutamente insignificanti. Lo stesso fa il cinema. Può rendere interessanti luoghi che magari prima non lo erano o lo erano di meno, può dar loro quella visibilità in più.

lingua santo.jpg

E da noi? Da noi esiste la Veneto Film Commission e la Padova Film Commission (foto Umicini in alto a destra presa dal sito della Padova film Commission). Negli anni sono stati realizzati film abbastanza conosciuti a Padova ma una film commission può chiedere in cambio del proprio lavoro anche che una certa zona della città venga “raccontata” e mostrata in un certo modo appunto per promuoverla. Personalmente ricordo di aver visto da piccolo “La moglie del prete” di Dino Risi e mi faceva un certo effetto vedere il Prato della Valle come una grande rotatoria attorno al quale potevano passare le auto…Per vedere tutti i film girati in città clicca quì.

Ricordo che un paio d’estati fa in occasione della bella manifestazione “Portello river festival” (di cui ho anche parlato quest’estate, vedi quì), la Film Commission partecipava premiando dei giovani registi con un “aiuto” per produrre un film o un cortometraggio nella nostra provincia.

Onestamente in questo momento non conosco quali siano i progetti di questa organizzazione per il futuro e se sia adeguatamente sostenuta dagli enti locali, anzi un po’ preoccupante il fatto che il loro sito non risulti molto aggiornato. Anzi se chi legge sa darmi qualche aggiornamento sulla situazione mi farebbe piacere saperne di più. Indubbiamente sarebbe un modo interessante per far conoscere Padova e provincia, no? Che ne pensate?

Chissà che magari tra un po’ di tempo anche Padova non possa avere una sua fiction tutta ambientata in città o magari scene di un gran bel film!

Ciao a tutti e buon lunedì!

Andato bene il vostro fine settimana? Per quanto riguarda il mio si dai, non c’è male. Per il resto state bene? e a casa?

antonianum2009.jpg

Ehehe, dopo questi convenevoli arrivo all’oggetto di questo post e cioè il cinema a Padova. Non mi riferisco alle produzioni cinematografiche in città, alle film commission di cui magari parlerò un’altra volta, ma ai cinema della città e alla passione dei padovani per il cinema. Sinceramente non ho i dati sui visitatori dei cinema padovani e un paragone con le altre città ma so per certo che fino a qualche anno fa a Padova gli appassionati di cinema e i clienti dei cinema in città era molti, tanto è vero che alcune manifestazioni sul cinema avvenivano qui, vedi Antenna Cinema di qualche anno fa e le varie rassegne sui cortometraggi.

Un’altra cosa da sottolineare è la tendenza, in atto da diversi anni ormai, che sta portando alla chiusura dei vecchi e storici cinema del centro storico e di quartiere. Ne sopravvivono alcuni, vedi il mitico Excelsior, il Lux di S.Croce, il Torresino per citarne qualcuno, alcuni in qualche quartiere sono stati restaurati e tornati a nuova vita come il Piccolo Teatro della Paltana, alcuni sopravvivono a fatica contro i giganti delle multisale collocate in periferia, dotate di confort e soprattutto della possibilità di parcheggiare di fronte e di avere diverse opzioni per diversi film in programma.

Personalmente amo molto il cinema a prescindere dal genere. A volte ci sta il film comico e spensierato senza troppe pretese, o il film tutto azione ed effetti speciali ma di norma prediligo il film che racconti una storia, che sappia scuotere le coscienze ed emozionare e questo può avvenire anche al di fuori delle colossali produzioni hollywoodiane, piene di star strapagate e di effetti speciali. Questo per dire che apprezzo anche il film d’essai, e vedermi un film magari sconosciuto ed estraneo ai soliti circuiti cinematigrafici. Ecco, non proprio i “mattoni” che propone il buon Ghezzi su fuori orario comunque… 😉

moviecard.jpg

E voi? Che film vi piacciono? Preferite il cinema di quartiere o della città o i grandi multisala?

Con questo post volevo segnalarvi un paio di dritte. La prima, il sito Mymovies, un sito sul cinema, con tutte le trame, le anteprime e i trailer dei vari film in uscita. E’ possibile anche vedere tutti i film in programma in città e provincia, cinema per cinema, andando nella sezione di Padova. Per andare in questa sezione basta cliccare quì. Esistono sezioni  relative alle principali città italiane. E’ inoltre possibile richiedere gratuitamente la tessera moviecard che permette di avere sconti nei cinema convenzionati (a Padova il cinema MpX).

La seconda dritta è l’inizio della nuova stagione di cineforum Antonianum (clicca per vedere il programma). Si parte stasera presso il cinema Lux di S. Croce con il film “The Millionaire” di Danny Boyle. Si tratta di un cineforum storico a Padova e qualche informazione in più la potete avere leggendo questo articolo sul blog del cineforum Antonianum. Un occasione quindi per vedere film che per un motivo o per un altro non si sono visti appena usciti e per discuterne con altri appassionati.

Se siete appassionati e siete al corrente di altre iniziative connesse al cinema se ne può parlare. Proponetemelo e gireremo le informazioni a tutti i lettori di questo blog.

 

 

Logo piccolo.JPG

E’ stata inaugurata ieri sera “Computer Art Festival 2009” manifestazione dedicata alla cyber art e curata dall’associazione Interensemble con il patrocinio dell’Assessorato alla Cultura del Comune di Padova. Si tratta di una manifestazione pensata per mostrare tutte le varie forme d’arte, musica compresa, possibili grazie all’uso del computer. Da quando c’è stata la prima edizione nel lontano 1984 quando si chiamava Computer music festival di strada ne sarà stata percorsa molta visti i progressi tecnologici e le opportunità che la tecnologia ci offre oggi rispetto ad allora.

Saranno 5 serate ad ingresso gratuito fino a lunedì con musica, proiezioni, performance ed eventi vari che si terranno presso il nuovo centro culturale Altinate, sede prestigiosa ed ormai contenitore delle principali iniziative culturali della città e di cui ho già parlato in qualche post tempo fa (leggi quì).

Il titolo della kermesse di quest’anno è “Tra Galileo e il Futurismo”: un omaggio alla figura di Galileo, padre della ricerca scientifica da cui oggi il mondo moderno non può prescindere e alla proiezione verso il futuro degli artisti futuristi quali Marinetti, Balla, Russolo…

Vedi il programma cliccando quì. Io senz’altro ci andrà, mi pare davvero interessante!!

———————————————————————————————————————————————————————

ocktoberfest_250x351.jpg

Vi piace la birra e l’atmosfera conviviale e spartana dell’Ocktoberfest di Monaco? Monaco è troppo lontana o non potete mettervi in marcia verso la città bavarese? Siete appena tornati e siete stati colti da un’improvvisa “saudade” fulminante?

Niente paura l’associazione Draghi (clap clap clap standing ovation!), in concomitanza con l’Oktoberfest bavarese, organizza “Ottobre in festa” al parco Venturini-Natale (l’ex Fistomba alla Stanga per intenderci). Fino a domenica 11 ottobre, dalle 19 alle 23,30, resterà aperto un ristorante al riparo di una tensostruttura decorata con ghirlande e festoni bavaresi. Ristorante che proporrà ovviamente cucina tipica bavarese e birra originale dell’Ocktoberfest. Ottimo direi. Mi sembra che anche questa manifestazione valga bene la pena di essere omaggiata con la nostra presenza. Anche perchè, in caso contrario, non la proporrei a voi, no?

Dai voglio vedervi ballare sui tavoli facendo ondeggiare i vostri boccali di birra scandendo bene “Prost” (non il campione francese di formula 1!) al ritmo della musica tradizionale bavarese. Che ricordi! Ci sono stato due volte a Monaco, all’Ocktoberfest, bellissima città, e mi sono pure divertito molto nei padiglioni della festa. E voi, ci siete mai stati?

Io ci vado sicuro ad “Ottobre in festa” e complimenti ancora all’associazione Draghi!

PS: Godetevi la vita, bevete con moderazione e non mettetevi al volante se avete alzato troppo il gomito, mi raccomando!