padova,turismo padova,blog di padova,turismo veneto,unesco,padova città unesco,siti unescoParte dall’associazione “Club Vecia Padova”  (vai alla pagina facebook della VP) la suggestiva proposta di candidare Padova come sito UNESCO patrimonio dell’umanità. Attualmente Padova ha già tra  i propri monumenti e luoghi “speciali” un sito UNESCO e cioè l’Orto Botanico, il più antico Orto Botanico universitario del mondo ma l’idea è quella di allargare il riconoscimento a tutto il centro storico per via delle innumerevoli testimonianze del patrimonio artistico e culturale che la nostra città evidenzia.

E’ partita una raccolta firma e una petizione on line per stimolare il dibattito in città e soprattutto quell’interesse e passione che potrebbe fare da forza trainante per concretizzare quello che per tutti quei padovani che amano la propria città (tanti o pochi che siano) è un sogno ed il riconoscimento di quanto dentro di se sanno bene e cioè che Padova è una città che merita questo riconoscimento. Per i dettagli sull’iniziativa e per la petizione vai al blogdipadova e [continua a leggere]!

Alberto Botton

aboutme.abotton

Padua Bloggers’ In

Socializza con il Blog di Padova!

padova blog,padova,colli euganei,provincia di padova,turismo padova,veneto,turismo veneto,enogastronomia,turismo enogastronomico,mangiare a padovapadova blog,padova,colli euganei,provincia di padova,turismo padova,veneto,turismo veneto,enogastronomia,turismo enogastronomico,mangiare a padovapadova blog,padova,colli euganei,provincia di padova,turismo padova,veneto,turismo veneto,enogastronomia,turismo enogastronomico,mangiare a padovapadova blog,padova,colli euganei,provincia di padova,turismo padova,veneto,turismo veneto,enogastronomia,turismo enogastronomico,mangiare a padova 

 

 

pdg+.jpegIl blog di Padova prosegue la sua attività sul nuovo sito www.blogdipadova.it dopo essere stato ospitato in questo spazio per tre anni e mezzo su virgilio.it dove continuo a scrivere a titolo personale. Da tempo il blog di Padova cura anche diversi social network (vedi a fondo pagina) per far veicolare meglio i propri post e per integrare lo stesso con contenuti, proposte e contributi che vengono dal territorio.


Tra di questi la community “Padova” su Google+ è partita un po’ in sordina rispetto a quella ben più partecipata su facebook ma mentre quest’ultima, così come il blog, vuole essere una vetrina più culturale, turistica, di marketing territoriale, che possa contribuire a valorizzare la città ed il territorio, la community su G+ con l’inserimento di due nuove categorie vuole porsi anche come spazio dove discutere in modo critico dei problemi della città a 360°!

g+.jpegSulla community “Padova” di G+, mobilità, tensioni sociali, economia, opportunità di lavoro, sicurezza/criminalità piuttosto che nuove opere etc etc saranno temi che potranno essere affrontati liberamente , l’unico limite sarò il rispetto dei presenti e l’utilizzo di un linguaggio civile e non offensivo…Un’altra sezione denominata “Dalle associazioni” è stata pensata per accogliere contributi dal mondo delle associazioni e della società civile…

Al momento siamo solo in 80 persone iscritte ma cresceremo: basta fare richiesta e penserò personalmente ad ammettervi (è necessario entrare con nome e cognome e non con nickname dietro ai quali potersi nascondere)…Registratevi se già non avete un account google e cliccate qui per andare alla pagina della community! Vi aspetto! 😉

Alberto Botton

aboutme.abotton

Padua Bloggers’ In

Socializza con il Blog di Padova!

padova blog,padova,colli euganei,provincia di padova,turismo padova,veneto,turismo veneto,enogastronomia,turismo enogastronomico,mangiare a padovapadova blog,padova,colli euganei,provincia di padova,turismo padova,veneto,turismo veneto,enogastronomia,turismo enogastronomico,mangiare a padovapadova blog,padova,colli euganei,provincia di padova,turismo padova,veneto,turismo veneto,enogastronomia,turismo enogastronomico,mangiare a padovapadova blog,padova,colli euganei,provincia di padova,turismo padova,veneto,turismo veneto,enogastronomia,turismo enogastronomico,mangiare a padova