padova blog,blog di padova,padova weekend,padova cultura,turismo veneto,turismo padova terme euganee,padovacard,estate carrarese,portello river festival,sherwood festivalCiao e bentrovati al post dedicato a questo ultimo fine settimana di agosto nonchè primo di settembre! Anche per questo weekend ho selezionato  qualche evento di sicuro interesse. Inoltre come sempre, grazie al portale PadovaEventi potete scoprire da voi tutte le altre manifestazioni e gli eventi in programma a Padova e in provincia per venerdì 31 agosto, sabato 1  e domenica 2 settembre!

E’ periodo di sagre, fiere e di feste in tutte la provincia sicchè vi consiglio di visitare il sito PadovaEventi. Tra queste iniziative degno di nota è senz’altro il Palio dei Dieci Comuni di Montagnana che chiuderà domenica 2 settembre.

padova,padova blog,estate carrarese,turismo padova terme euganee,padova cultura,radar festival,padova pride village,stagione lirica 2012 padova,lirica sotto le stelle,don pasquale

Sabato chiudono i “Notturni d’Arte”, giunti alla 26° edizione di questa storica rassegna, che punta a far conoscere Padova ed affascinare padovani e visitatori attraverso una serie di appuntamenti, di visite guidate con spettacoli in giro per la città e non solo. L’edizione di quest’anno sarà ispirata ai 4 elementi naturali, terra, aria, fuoco ed acqua.  Premesso che gli appuntamenti con i Notturni ci sono anche nei giorni feriali, per quanto riguarda questo weekend il programma prevede: Venerdì 31 Agosto ore 21 presso l’Istituto Statale d’Arte “P. Selvatico” di Largo Meneghetti 1 “Metamorfosi: dai quattro elementi i laboratori dell’arte dell’Istituto Statale d’Arte “P. Selvatico” con “Crank Jazz trio” in concerto. Sabato 1 settembre ore 21 presso il Palazzo della Ragione la visita al Salone dal titolo “I quattro elementi nell’astrologia a Palazzo della Ragione” con il Concerto della Civica Orchestra di Fiati di Padova. 

padova blog,blog di padova,pride village,hydrogen festival,padova weekend,turismo veneto,turismo padova terme euganee,padovacard

Da tre estati a questa parte la programmazione degli eventi in città è “griffata” Estate Carrarese, un format consolidato che contiene manifestazioni ed iniziative culturali dell’estate padovana e anche quest’estate sta garantendo un’offerta significativa di eventi musicali, teatrali e cinematografici ai quali si affianca un complesso programma di mostre. Scarica la guida completa degli eventiCome ogni estate, punto significativo della programmazione culturale cittadina è l’Arena Romana che, con il cartellone di “Arena Romana Estate”, si accredita, infatti, come il più lungo ed articolato contenitore di eventi culturali della città, con spettacoli teatrali, musicali e com’è consuetudine, con il cinema all’aperto. Il cinema all’aperto questo weekend prevede: Venerdì 31 agosto – ore 21,15 J. EDGAR di Clint Eastwood con Leonardo Di Caprio – USA; Sabato 1 settembre – ore 21,15 QUASI AMICI  di Olivier Nakache, Eric Toledano con Francois Cluzet – Francia; Domenica 2 settembre – ore 21,15 THE AMAZING SPIDERMAN di Marc Webb con Andrew Garfield, Emma Stone – USA.

Per quanto riguarda il cinema all’aperto ricordo che c’è anche il Cinelite al Torresino, c’è la rassegna “Sotto le stelle del cinema” al Piccolo Teatro alla Paltana e anche “Cinema 1 Estate” ai Giardini della Rotonda di Piazza Mazzini.

padova blog,blog di padova,pride village,euganea film festival,hydrogen festival,billy idol,arena romana estate,estate carrarese,padova weekend,padova cultura,turismo veneto,turismo padova terme euganee,padovacard,portello river festival,comitato mura padova

Ultimo weekend del Padova Pride Village che per tutta l’estate ha continuato ad attirare un sacco di gente. Un palcoscenico centrale di 168 metri quadrati -l’equivalente di due mini appartamenti, e 20 camerini per gli artisti. 7000 metri quadrati a cielo aperto e 3000 coperti. Una dance hall coperta all’aperto e trasparente. Due maxischermi a led per le informazioni dinamiche in tempo reale. Impianti audio direzionali per evitare l’inquinamento acustico e due stazioni permanenti di rilevamento fonometrico. Quattro ristoranti: un grill restaurant, un sushi bar, uno snack wine bar e  una pizzeria. Cinque bar di cui un lounge bar, una libreria, un cinema. Queste alcune delle strutture predisposte dal Padova Pride Village 2012 in Fiera a Padova per accogliere gli artisti e il pubblico. Padova Pride Village è organizzata dal Circolo Tralaltro Arcigay Padova in collaborazione con PadovaFiere S.p.a., con il patrocinio di Provincia di PadovaComune di Padova, e con il supporto del Consorzio di Promozione Turismo di Padova. Visitate il sito ufficiale per scoprire il programma del weekend: www.padovapridevillage.it.  

padova blog,blog di padova,pride village,euganea film festival,hydrogen festival,europeade 2012,europeade festival del folklore,europeade padova,padova weekend,turismo veneto,turismo padova terme euganee,padovacard

Segnalo inoltre, come di consueto due riferimenti utili per i turisti e per chiunque stia pensando di trascorrere un week end a Padova e provincia: il sito Turismo Padova Terme Euganee  e il sito della PadovaCard che consente numerose agevolazioni, moltissimi ingressi gratuiti a musei e monumenti, riduzioni per mostre ed esposizioni varie! 

PS: Non sei ancora fan della pagina facebook del blog di Padova? Che aspetti? Clicca per entrare nella pagina de “Il blog di Padova” e clicca “mi piace” !

 

padova,padova blog,blog di padova,turismo padova terme euganee,turismo padova,comitato mura,comitato mura di padova,mura di padova,padova sotterranea,mura disvelate,parco delle mura

A Padova il monumento più maestoso è anche quello meno conosciuto. Il paradosso riguarda infatti le mura rinascimentali di Padova che si estendono per oltre 11 km, tra le più estese mura rinascimentali del mondo con tutti gli originari bastioni, grandi e piccoli, e sei delle otto porte, a cui vanno aggiunti consistenti brani delle mura comunali con due porte, e ancora torri e altre vestigia della cittadella e del soccorso, il castello carrarese e i resti del traghetto che lo collegava alla reggia dei signori da Carrara. Nel corso degli anni, le mura sono state a lungo abbandonate, vi si sono costruiti edifici davanti, dietro e persino di sopra, sono state nascoste dalla vegetazione e rovinate dall’incuria e per forza di cose hanno perso via via il loro legame con la città, un legame che invece è sempre stato forte e che va di pari passo con le acque della città. Mura e canali erano un tratto distintivo della Padova che fu. Grazie al lavoro e alla passione di varie associazioni questo monumento è stato in passato il più possibile tutelato se non salvato mentre oggi si punta ad un salto di qualità, segnale tangibile di una nuova attenzione, che vada al di là del riuso di pochi spazi, sempre gli stessi, ma consideri invece le mura come un unico grande monumento, anzi, come un organismo complesso al quale ridare vita in tutte le sue articolazioni. 

Riguardo alle mura di Padova ho già scritto ricordando spesso le visite guidate organizzate dal Comitato Mura di Padova, a proposito del cui sito mi sono già espresso molto positivamente sulla ricchezza dei contenuti e degli approfondimenti, ed in occasione della presentazione del progetto Padova sotterranea, che il Comitato Mura sta portando avanti con il Gruppo Speleologico Padovano -CAI e di cui ho scritto nel post “Padova sotterranea, da progetto di ricerca a suggestiva attrazione turistica?” che vi invito a leggere se volete saperne di più.

padova,padova blog,blog di padova,turismo padova terme euganee,turismo padova,comitato mura,comitato mura di padova,mura di padova,padova sotterranea,mura disvelate,parco delle mura

Il post di quest’oggi è dedicato nello specifico ad un’iniziativa in programma domenica 9 settembre pensata come ulteriore proposta per far conoscere di più le mura di Padova ai padovani e ai visitatori. La giornata, intitolata “Le mura disvelate” è un evento promosso dall’Assessorato alla Cultura, a cura del Comitato Mura di Padova e con la collaborazione di TAM Teatromusica ed è un primo momento di una serie di iniziative che interesseranno le mura nel corso del 2012 e del 2013.  Nove gli spazi interessati dalla manifestazione, scelti fra quelli meno noti e quelli invece più frequentati. Nei diversi luoghi toccati dal percorso di parole e suoni, oltre alle spiegazioni che verranno fornite dalle guide e dagli attori, saranno disponibili materiali illustrativi specifici. Il percorso fra suoni e parole dentro, sopra e intorno alle mura è libero, ma è articolato in modo da poter esser seguito per intero, secondo un ordine ben preciso. Scopri sulla pagina di Padova Cultura il programma completo della giornata! 

padova,padova blog,blog di padova,turismo padova terme euganee,turismo padova,comitato mura,comitato mura di padova,mura di padova,padova sotterranea,mura disvelate,parco delle mura

Una giornata anche per sensibilizzare l’opinione pubblica attorno al tema del Parco delle Mura, l’anello verde che dovrebbe accompagnare le mura già previsto nel piano regolatore del 1954 ed oggetto di dibattiti, studi e proposte che, pur nella generale concordia di intenti, non si sono ancora concretizzati in un progetto definito. Considerata la difficile congiuntura economica si tratta di un progetto impegnativo ma attuabile per stralci, secondo l’opinione e la speranza del Comitato Mura. Non solo: questa nuova attrazione nel suo complesso (mura più parco) potrebbe essere in grado di attrarre nuovi flussi turistici aggiungendo una nuova offerta culturale ai visitatori e un’area a disposizione dei cittadini in grado di migliorarne la qualità della vita.

Alberto Botton
Mail to: vpadovablog@virgilio.it

PS: Non sei ancora fan della pagina facebook del blog di Padova? Che aspetti? Clicca per entrare nella pagina de “Il blog di Padova” e clicca “mi piace” !  

 

 

padova,padova blog,blog di padova,farmer's market,farmer's market padova,mercatini agricoli padova,agricoltura padova,coldiretti padova,km zero,agricoltura a km zero,spazi pubblici,comune di padova

Ciao a tutti e buon lunedì! Quest’oggi volevo segnalarvi un’iniziativa del comune di Padova che ritengo valida e cioè l’istituzioni di nuovi mercatini agricoli nei quartieri. Dopo l’istituzione di quello più centrale di piazza De Gasperi avvenuta nel 2010, l’Amministrazione comunale, in collaborazione con le associazioni di categoria maggiormente rappresentative, ha istituito nuovi mercati degli imprenditori agricoli. L’iniziativa mi sembra ottima per almeno due ragioni fondamentalmente. La prima è che si facilita in questo modo l’incontro tra domanda ed offerta di prodotti di qualità provenienti dal nostro territorio; la norma del Regolamento sui mercati degli imprenditori (che definisce le regole e le modalità di gestione di tali mercati in città, e il Piano dei mercati, stabilendo che gli stessi devono essere presenti in tutti i quartieri in modo da garantirne la massima diffusione), prevede che il fondo lavorato debba avere sede nel territorio regionale, crea il presupposto per la distribuzione a chilometro corto di prodotti coltivati localmente. Per i potenziali acquirenti inoltre, l’istituzione di questi mercati non solo rappresenta un momento di incontro diretto con il produttore ma è anche l’occasione per la riscoperta del mondo dell’agricoltura. La seconda è che questa mercatini danno vivacità e vitalità agli spazi pubblici, alle piazza dei quartieri, fanno uscire ed incontrare le persone, creano quindi relazioni sociali utili a migliorare la qualità della vita nei quartieri, e favorendo l’appropriazione di questi spazi da parte dei residenti, rappresentano un utile strumento contro il senso di insicurezza che in zone mal frequentate e degradate è senz’altro più avvertito.

padova,padova blog,blog di padova,farmer's market,farmer's market padova,mercatini agricoli padova,agricoltura padova,coldiretti padova,km zero,agricoltura a km zero,spazi pubblici,comune di padova

La possibilità quindi di acquistare prodotti ortofrutticoli (a sinistra un “farmer’s market” a New York), salumi, formaggi, miele e vino sotto casa senza necessariamente recarsi in centro città o spostarsi in auto verso i centri commerciali, un’alternativa che farà senz’altro bene alla vita dei quartieri senza contare che scegliendo prodotti stagionali provenienti dal proprio territorio di riferimento si fa anche del bene all’ambiente e all’economia locale: insomma una scelta concreta di sostenibilità sul piano ambientale, economico e sociale, un’alternativa alla grande distribuzione e all’economia globalizzata che tanto costa all’ambiente e che troppi sacrifici chiede ai produttori locali. Non voglio fare il talebano della situazione ma è bello poter scegliere e cercare il più possibile di farlo responsabilmente..poi le birre irlandesi o del belgio sono buone ed è giusto consumarle così come ci si può concedere della frutta esotica, ci mancherebbe…questa la mia opinione…

padova,padova blog,blog di padova,farmer's market,farmer's market padova,mercatini agricoli padova,agricoltura padova,coldiretti padova,km zero,agricoltura a km zero,spazi pubblici,comune di padova

Ad oggi i mercati agricoli sono stati istituiti in quattro aree del Comune di Padova:

  • piazza de Gasperi (referente CIA di Padova)
    il venerdì dalle 9:00 alle ore 14:00
    raggiungibile con il tram, fermata Trieste, vedi mappa 
    Volantino
  • via Tartaglia, 6 – zona Cave (referente COLDIRETTI di Padova)
    il mercoledì dalle 7:30 alle 12:30
    raggiungibile con l’autobus linee 6 e 10, vedi mappa
  • piazzale Cuoco – zona Guizza 
    (referente CIA di Padova)
    il sabato dalle 8:00 alle 13:00
    raggiungibile con il tram, fermata capolinea sud, vedi mappa
    Volantino
  • parcheggio del centro “Il Borgo” – zona Mandria 
    (referente Coldiretti di Padova)
    il mercoledì dalle 15:00 alle 19:00
    raggiungibile con il bus n. 22, vedi mappa 
    Volantino
  • piazza S. Salvatore – zona Camin
    (referente CIA di Padova)
    il giovedì dalle 8:00 alle 13:00
    raggiungibile con l’autobus n. 15, vedi mappa
    Volantino

Su come partecipare (per gli imprenditori agricoli) e i contatti per  avere tutte le informazioni vi rimando alla pagina dedicata su padovanet

 

Alberto Botton

 

 

Mail to: vpadovablog@virgilio.it

 

PS: Non sei ancora fan della pagina facebook del blog di Padova? Che aspetti? Clicca per entrare nella pagina de “Il blog di Padova” e clicca “mi piace” !

  

 

padova blog,blog di padova,padova weekend,padova cultura,turismo veneto,turismo padova terme euganee,padovacard,estate carrarese,portello river festival,sherwood festivalCiao e bentrovati al post dedicato a questo ultimo fine settimana di agosto! Anche per questo weekend ho selezionato  qualche evento di sicuro interesse. Inoltre come sempre, grazie al portale PadovaEventi potete scoprire da voi tutte le altre manifestazioni e gli eventi in programma a Padova e in provincia per venerdì 24, sabato 25 e domenica 26 agosto!

E’ periodo di sagre, fiere e di feste in tutte la provincia sicchè vi consiglio di visitare il sito PadovaEventi. Tra queste iniziative degno di nota è senz’altro il Palio dei Dieci Comuni di Montagnana che inizierà sabato 25 e proseguirà fino al 2 settembre.

padova,padova blog,estate carrarese,turismo padova terme euganee,padova cultura,radar festival,padova pride village,stagione lirica 2012 padova,lirica sotto le stelle,don pasquale

Inizio con i “Notturni d’Arte”, giunti alla 26° edizione di questa storica rassegna che punta a far conoscere Padova ed affascinare padovani e visitatori attraverso una serie di appuntamenti, di visite guidate con spettacoli in giro per la città e non solo. L’edizione di quest’anno sarà ispirata ai 4 elementi naturali, terra, aria, fuoco ed acqua.  Premesso che gli appuntamenti con i Notturni ci sono anche nei giorni feriali, per quanto riguarda questo weekend il programma prevede: Venerdì 24 Agosto ore 21 presso il  Museo Naturalistico di Villa beatrice d’Este (Monte gemola – Baone) degustazione di vini del Consorzio Vini doc e spettacolo “Sogno di una notte di mezza estate” a cura del TeatrOrtaet

Sabato 25 agosto alle ore 18 presso il Palaturismo di Montegrotto Terme in via Scavi 14 “La terapia delle acque nelle Terme Euganee” – conversazione di Maurizio Rippa Bonati con visita alle aree archeologiche di via Scavi e via Neroniana. Alle ore 21 presso la Casa delle Farfalle/ Butterfly Arc di Montegrotto Terme in via degli Scavi 21 bis “Ali di farfalle e di fate si librano nell’aria” 

padova blog,blog di padova,pride village,hydrogen festival,padova weekend,turismo veneto,turismo padova terme euganee,padovacard

Da tre estati a questa parte la programmazione degli eventi in città è “griffata” Estate Carrarese, un format consolidato che contiene manifestazioni ed iniziative culturali dell’estate padovana e anche quest’estate sta garantendo un’offerta significativa di eventi musicali, teatrali e cinematografici ai quali si affianca un complesso programma di mostre. Scarica la guida completa degli eventiCome ogni estate, punto significativo della programmazione culturale cittadina è l’Arena Romana che, con il cartellone di “Arena Romana Estate”, si accredita, infatti, come il più lungo ed articolato contenitore di eventi culturali della città, con spettacoli teatrali, musicali e com’è consuetudine, con il cinema all’aperto. Il cinema all’aperto questo weekend prevede: Venerdì 24 agosto – ore 21,15 MELANCHOLIA di Lars von Trier con Kirsten Dunst – Danimarca; Sabato 25 agosto – ore 21,15; QUASI AMICI di Olivier Nakache, Eric Toledano con Francois Cluzet – Francia; Domenica 26 agosto – ore 21,15 BIANCANEVE E IL CACCIATORE di Rupert Sanders con Charlize Theron -USA.

Per quanto riguarda il cinema all’aperto ricordo che c’è anche il Cinelite al Torresino, c’è la rassegna “Sotto le stelle del cinema” al Piccolo Teatro alla Paltana e anche “Cinema 1 Estate” ai Giardini della Rotonda di Piazza Mazzini.

padova,padova blog,notturni d'arte 2012,estate carrarese,turismo padova terme euganee,padova cultura,padova pride village,carichi sospesi,turismo padova

Come già vi avevo preannunciato un paio di settimane fa, passato Ferragosto non si esaurisco i festival e le iniziative per trascorrere delle belle serate in compagnia anzi da ieri sera e fino al 29 agosto ad Abano Terme, presso il bel parco di Villa Bassi ci sarà il “So Fa So Good Festival” (che vi ho presentato in questo post che vi invito a rileggere per avere tutte le info). So Far So Good è musica e concerti ma molto altro. Sono previsti incontri e dibattiti di sicuro interesse per approfondire tematiche sociali ed ambientali, proiezioni, installazioni di artisti emergenti del territorio veneto e ci sarà come ogni anno l’angolo per la pallavolo! Scopri ilprogramma dal sito ufficiale: http://www.sofarsogood.it/so-far-so-good#!__programma. So Far So Good anche su facebook!

padova blog,blog di padova,pride village,euganea film festival,hydrogen festival,europeade 2012,europeade festival del folklore,europeade padova,padova weekend,turismo veneto,turismo padova terme euganee,padovacard

Continua il programma dei Giardini sospesi presso il Bastione S. Croce che per tutta la settimana offre la possibilitù di trascorrere piacevoli serate in un luogo davvero suggestivo. Il locale sarà aperto fino a tutto agosto, presso il Bastione Santa Croce, zona Prato della Valle, accanto allo stadio Appiani, al ‘piano terra’, sotto al locale denominato ‘Bastioni B44’. L’ingresso sarà libero con tessera ARCI. Per chi non ce l’avesse ancora, il costo è di soli 5€, cioè il costo della tessera senza il solito sovrapprezzo! Per tutte le info e la programmazione dei Giardini sospesi c’è anche la pagina facebook! Anche questo weekend la programmazione prevede musica del vivo e spettacoli teatrali. Cliccate quì alla pagina fb per consultare la programmazione completa del mese di agosto!

padova blog,blog di padova,pride village,euganea film festival,hydrogen festival,billy idol,arena romana estate,estate carrarese,padova weekend,padova cultura,turismo veneto,turismo padova terme euganee,padovacard,portello river festival,comitato mura padovaIl Padova Pride Village continua ad attirare un sacco di gente. Un palcoscenico centrale di 168 metri quadrati -l’equivalente di due mini appartamenti, e 20 camerini per gli artisti. 7000 metri quadrati a cielo aperto e 3000 coperti. Una dance hall coperta all’aperto e trasparente. Due maxischermi a led per le informazioni dinamiche in tempo reale. Impianti audio direzionali per evitare l’inquinamento acustico e due stazioni permanenti di rilevamento fonometrico. Quattro ristoranti: un grill restaurant, un sushi bar, uno snack wine bar e  una pizzeria. Cinque bar di cui un lounge bar, una libreria, un cinema. Queste alcune delle strutture predisposte dal Padova Pride Village 2012 in Fiera a Padova per accogliere gli artisti e il pubblico. Padova Pride Village è organizzata dal Circolo Tralaltro Arcigay Padova in collaborazione con PadovaFiere S.p.a., con il patrocinio di Provincia di PadovaComune di Padova, e con il supporto del Consorzio di Promozione Turismo di Padova. Visitate il sito ufficiale per scoprire il programma del weekend: www.padovapridevillage.it.  

padova blog,blog di padova,pride village,euganea film festival,hydrogen festival,europeade 2012,europeade festival del folklore,europeade padova,padova weekend,turismo veneto,turismo padova terme euganee,padovacard

Segnalo inoltre, come di consueto due riferimenti utili per i turisti e per chiunque stia pensando di trascorrere un week end a Padova e provincia: il sito Turismo Padova Terme Euganee  e il sito della PadovaCard che consente numerose agevolazioni, moltissimi ingressi gratuiti a musei e monumenti, riduzioni per mostre ed esposizioni varie! 

PS: Non sei ancora fan della pagina facebook del blog di Padova? Che aspetti? Clicca per entrare nella pagina de “Il blog di Padova” e clicca “mi piace” !

  My facebook: Alberto Botton 

My Twitter: albertobotton

My Instagram: albertobotton

 

padova blog,blog di padova,antenore,nuovo antenore,huseyin urkmez,viaggio,travel,impresa huseyin urkmez,storia di padova,fondatore antenore,troia,turchia,istanbul-padova

Una notizia che mi ha sconvolto leggendo il giornale qualche giorno fa è quella dell’increbile impresa che il marinaio viaggiatore e fotografo turco Huseyin Urkmez (foto dal Mattino di Padova on line) ha pensato e ha cominciato da qualche tempo vale a dire l’idea di ripercorrere il tragitto che ha portato l’eroe troiano Antenore a fondare poi Padova (così dice la leggenda ) una volta fuggito dall’assedio e dalla distruzione di Troia. A lui avevo dedicato il post “Antenore, il mitico fondatore”, pubblicato qualche tempo fa all’interno del quale parlo anche della tomba di Antenore visibile, presso l’omonima piazza, all’inizio di via S. Francesco, di fronte al Palazzo S. Stefano sede della Provincia, presso il ponte romano (interrato) S. Lorenzo e di fronte alla Feltrinelli. Dal 1942 al fianco dell’Arca c’è anche la tomba, ovviamente più piccola, di Lovato Lovati  studioso preumanista che attribuì la bara rinvenuta del guerriero al principe troiano Antenore, così che  nel 1283 fu decisa la costruzione di un’arca che potesse contenere le spoglie del fondatore.

padova blog,blog di padova,antenore,nuovo antenore,huseyin urkmez,viaggio,travel,impresa huseyin urkmez,storia di padova,fondatore antenore,troia,turchia,istanbul-padova

Dall’articolo del 19 agosto di Paolo Baron sul Mattino di Padova on line si apprende che “A Ferragosto Huseyin Urkmez, fotografo e viaggiatore turco è stato avvistato vicino alle coste di Limnos, isola dell’Egeo orientale in Grecia, dopo essere partito da Kalamis, la parte asiatica di Istanbul, a inizio di luglio. Si tratta solo di una tappa. Già perché il suo approdo finale sarà Padova, dove c’è la tomba di Antenore, il comandante della tribù Enet, che nel 1184 avanti Cristo guidò il suo popolo fino in Italia, fondando (narra la leggenda) una città sull’ansa di un fiume, Padova appunto.

padova blog,blog di padova,antenore,nuovo antenore,huseyin urkmez,viaggio,travel,impresa huseyin urkmez,storia di padova,fondatore antenore,troia,turchia,istanbul-padova

Alla fine del viaggio Huseyin Urkmez avrà remato per più di 3.000 miglia, circa 3.500 chilometri” (a destra la mappa dal sito del  Mattino di Padova on line). Insomma un’impresa vera e propria. Si tratta di un viaggio con il quale celebrare la mitica guerra di Troia e i suoi eroi. La tribù Enet che partecipò alla guerra contro l’esercito Greco-Aka a Bartin, dopo la sconfitta sul campo, guidata dal comandante Antenore fuggì lungo le coste italiane e giunse nel territorio dell’ attuale Padova quindi nelle vene dei padovani scorre anche una parte di sangue troiano. Urkmez ha voluto quindi aggiornare questo viaggio, anche per ricambiare la visita di un gruppo di padovani guidati da Ugo Silvello che nel 2001 fece in bicicletta il viaggio inverso fino alla regione della Paflagonia da dove proverrebbero, leggendo l’Iliade, gli Eneti o Enetoi, identificati con i veneti. Urkmez  Remerà di giorno e riposerà di notte in un rifugio di pescatori. Nel corso del viaggio già è stato raggiunto da un suo amico mentre un altro si aggregherà in Grecia ed assieme copriranno, a bordo di questa barca a remi di 4,5 m., chiamata evidentemente “Antenore”, 3.000 miglia (3.500 km) solo remando.

padova blog,blog di padova,antenore,nuovo antenore,huseyin urkmez,viaggio,travel,impresa huseyin urkmez,storia di padova,fondatore antenore,troia,turchia,istanbul-padova

La fondazione di Padova da parte di Antenore (sulla sinistra la statua a lui dedicata in Prato della Valle) rientra nel mito fondativo in quanto non ci sono prove certe che questo sia realmente avvenuto ne dell’esistenza di Antenore, benché ritrovamenti archeologici confermino l’effettivo arrivo dei veneti tra il XIII e IX secolo a.C.. Secondo la leggenda Antenore raggiunse la foce del fiume Brenta che risalì in seguito fino agli insediamenti dei Colli Euganei. Qui un oracolo gli avrebbe pronosticato la fondazione di una ricca città e, per trovare il luogo dove insediarsi avrebbe dovuto scoccare una freccia verso gli uccelli in volo e la città sarebbe sorta dove fosse caduto l’uccello morente. Si tratterebbe della città di Antenorea, poi denominata Padova. Omero in effetti nell’Iliade fa riferimento a una popolazione di Eneti provenienti dalla Paflagonia ed emigrati nell’attuale Veneto. Proprio in Paflagonia giunsero i dieci padovani che nel 2001 fecero il viaggio al contrario portando a compimento un’impresa inserita nel progetto “Paflagonia”, sponsorizzato dalla Provincia di Padova e che servì a creare un ponte fra le due culture e ideato da un appassionato di storia, Ugo Silvello.

Attualmente la barca Antenore è già in Adriatico dopo aver superato nei giorni scorsi il canale di Corinto e aver lasciato l’Egeo e sta procedendo sottocosta  (guarda il video). Che dire? Forza Huseyn, Padova ti aspetta! 😉 Ooooisssa ooooisssaaaa oooooisssaaaa! 😀

PS: Non sei ancora fan della pagina facebook del blog di Padova? Che aspetti? Clicca per entrare nella pagina de “Il blog di Padova” e clicca “mi piace” !

  My facebook: Alberto Botton 

My Twitter: albertobotton

My Instagram: albertobotton

 

blog di padova,padova blog,turismo padova,turismo padova terme euganee,via del santo,sant'antonio da padova,le strade di padova,basilica di sant'antonio,università di padova,padova cultura

All’interno della rubrica “Le strade di Padova”, il post di oggi è dedicato a via del Santo, una delle strade più percorse dai visitatori di Padova poichè collega la zona pedonale del centro storico, in particolare via S. Francesco, alla Basilica di S. Antonio ma anche una via molto significativa per tutti quegli studenti di scienze politiche, geografia, statistica che la frequentano o l’hanno frequentata negli anni passati.

blog di padova,padova blog,turismo padova,turismo padova terme euganee,via del santo,sant'antonio da padova,le strade di padova,basilica di sant'antonio,università di padova,padova cultura

A partire da via S. Francesco, all’altezza di Palazzo Zabarella, sede della Fondazione Bano che ogni anno propone le mostre ed esposizioni tra le più interessanti in città, si imbocca via del Santo, intitolata ovviamente al “Santo senza nome” di Padova, vale a dire S. Antonio. Ai non padovani segnalo il detto di Padova, come la città dei 3 senza: città del prato senza erba (Prato della Valle aveva il fondo terroso), città del caffè senza porte (il Caffè Pedrocchi era aperto 24h su 24h) e del Santo senza nome poichè S. Antonio era ed è per i padovani comunemente “Il Santo” per antonomasia…

blog di padova,padova blog,turismo padova,turismo padova terme euganee,via del santo,sant'antonio da padova,le strade di padova,basilica di sant'antonio,università di padova,padova cultura

All’inizio della via sulla destra troviamo i Palazzi Wollemberg, il primo una lunga costruzione settecentesca caratterizzata da eleganti finestre con archi sostenuti da colonne binate, dove a metà dell’Ottocento nacque l’economista Leone Wollemborg, fondatore della prima Cassa Rurale Italiana e nel 1901 Ministro delle finanze. Successivamente al civico 26 incontriamo un altro Palazzo Wollemborg, attuale sede dell’Istituto di Geografia, fu rifatto dall’architetto Noale. Rilevanti, inoltre, sono i resti di strutture portuali visibili dal cortile interno. Quasi di fronte al civico 51, Palazzo Romiati, altro palazzo degno d’interesse progettato da G. Jappelli, segno della fioritura neogotica in città anche se questo palazzo è stato rovinato esteticamente sul finire dell’Ottocento una volta innalzato di un piano. Proseguendo lungo la via, sul lato destro, troviamo Palazzo Dottori (vedi foto a destra). Costruito nel 1775 fu sede della Banca d’Italia; attualmente ospita Scienze Politiche. Edificato dall’architetto conte Andrea Zorzi è uno degli edifici più gradevoli della in stile palladiano presente in Padova. 

blog di padova,padova blog,turismo padova,turismo padova terme euganee,via del santo,sant'antonio da padova,le strade di padova,basilica di sant'antonio,università di padova,padova cultura

A testimonianza della fervida fioritura artistica di quel periodo è anche Palazzo San Bonifacio costruito sull’area delle case del noto collezionista ottocentesco padovano Antonio Piazza. Una sala del piano nobile ospita alcuni bassorilievi del Canova raffiguranti scene mitologiche e della vita di Socrate. Di fronte, al civico 57, vi è l’Istituto Magistrale “Duca d’Aosta”, che include la Biblioteca Carmeli, voluta dal padre francescano Michelangelo Carmeli, professore di lingue orientali all’Università, nel 1753. Questo edificio rientrava nel complesso di S. Francesco Grande che racchiudeva cinque poli: l’Ospedale, il Convento, la Chiesa, la Scuola della Carità e il tempietto di S. Margherita, ubicati nell’area tra le vie S. Francesco, Santo e Galilei. Lo scorso anno è stata restituita alla città la Sala Carmeli (leggi quì), danneggiata nel 1995 da un incendio, causato da un corto circuito, che ne rovinò in modo irreparabile il ballatoio della libreria, distruggendo parte del tetto e rovinandone gli affreschi.

blog di padova,padova blog,turismo padova,turismo padova terme euganee,via del santo,sant'antonio da padova,le strade di padova,basilica di sant'antonio,università di padova,padova cultura

Più avanti, il punto in cui via del Santo incrocia con via Rudena e via Galilei, veniva detto “Crosara del Santo” (vedi l’immagine di apertura) in quanto rappresentava un punto di riferimento per quella che era una vera e propria contrada, la contrada del Santo, poichè molto più racchiusa rispetto ad oggi. La piazza del Santo infatti comprendeca via Cesarotti mentre via Belludi fu aperta solo nel 1927. Il sagrato della Basilica era occupato dal cimitero e la statua di Donatello del Gattamelata ha la struttura, senza esserlo, di una tomba. Raccontare la biografia di uno dei santi più famosi e venerati dal mondo cattolico è superfluo in questa sede. Il legame tra Padova e S. Antonio sono radicatissimi, il fatto stesso di definirlo semplicemente “Il Santo” ne è testimonianza, tuttavia può essere altrettanto vero che per certi aspetti, la Basilica del Santo rappresenti un'”insula” con una vita a sè stante, testimonianza di questo è il turismo religioso per cui molti pellegrini in visita al Santo sono espressamente interessati al Santo e magari non hanno il tempo per visitare la città nel suo insieme. Tra le altre cose, la Basilica con gli edifici e le opere annesse, per via del Concordato del 1929, appartiene alla Santa Sede, a cui spetta la libera amministrazione (a destra un’incisione di piazza del Santo in un incisione di Rouargue da disegno di S. Prout pubblicata sul libro “Le strade di Padova” di G. Toffanin).

blog di padova,padova blog,turismo padova,turismo padova terme euganee,via del santo,sant'antonio da padova,le strade di padova,basilica di sant'antonio,università di padova,padova cultura

Tornando alla Crosara del Santo, l’incrocio tra via del Santo, via Rudena e via Galilei (in fondo alla via la casa dove visse il famoso scienziato), da segnalare che qui sorgeva “il palazzo in cui Jacopo Donati ospitò, nell’ottobre 1433, Cosimo de’ Medici, il padre della patria, esiliato dai fiorentini prima a Padova e poi a Venezia.  Procedendo verso la Basilica del Santo, sulla sinistra la casa dove visse Giovanni Prati (fonte “Le strade di Padova” di G. Toffanin di cui ho scritto nel primo post di questa rubrica). Successivamente su quella che era la casa dei signori Monici, al civivo 47, si può notare la targa commemorativa dell’arresto, avvenuto il 19 novembre 1943 di Silvio Trentin, partigiano e giurista italiano, docente universitario di diritto amministrativo. Procedendo si trovano le belle case gotiche Casale (ora Presbyterium) presso la quale ebbe sede l’editrice “Tre Venezie”, cenacolo di artisti e letterati e casa Tolomei sul lato destro più verso la fine della via.

blog di padova,padova blog,turismo padova,turismo padova terme euganee,via del santo,sant'antonio da padova,le strade di padova,basilica di sant'antonio,università di padova,padova cultura

Man mano che ci si avvicina alla Basilica aumentano i negozietti di souvenir, bar, ristoranti ed hotel, nati per soddisfare la domanda dei turisti religiosi.

Come detto all’inizio si tratta di un percorso quasi obbligato per quei turisti che dalla zona centrale delle piazze si dirigono verso la Basilica del Santo e viceversa sicchè segnalo come sempre il sito dell’ente turistico Turismo Padova Terme Euganee e la Padovacard, opportunità per visitare la città godendo di molte gratuità ed agevolazioni.

E voi, anneddoti, curiosità, conoscenze, approfondimenti riguardo a questa via?

blog di padova,padova blog,turismo padova,turismo padova terme euganee,via del santo,sant'antonio da padova,le strade di padova,basilica di sant'antonio,università di padova,padova cultura

 

PS: Non sei ancora fan della pagina facebook del blog di Padova? Che aspetti? Clicca per entrare nella pagina de “Il blog di Padova” e clicca “mi piace” !

  My facebook: Alberto Botton 

My Twitter: albertobotton

My Instagram: albertobotton

 

padova blog,blog di padova,padova weekend,padova cultura,turismo veneto,turismo padova terme euganee,padovacard,estate carrarese,portello river festival,sherwood festivalCiao e bentrovati al post dedicato a questo fine settimana padovano e post-ferragostano! Anche per questo weekend ho selezionato  qualche evento di sicuro interesse. Inoltre come sempre, grazie al portale PadovaEventi potete scoprire da voi tutte le altre manifestazioni e gli eventi in programma a Padova e in provincia per venerdì 17, sabato 18 e domenica 19 agosto!

padova,padova blog,estate carrarese,turismo padova terme euganee,padova cultura,radar festival,padova pride village,stagione lirica 2012 padova,lirica sotto le stelle,don pasquale

Inizio con i “Notturni d’Arte”, giunti alla 26° edizione di questa storica rassegna che punta a far conoscere Padova ed affascinare padovani e visitatori attraverso una serie di appuntamenti, di visite guidate con spettacoli in giro per la città e non solo. L’edizione di quest’anno sarà ispirata ai 4 elementi naturali, terra, aria, fuoco ed acqua.  Premesso che gli appuntamenti con i Notturni ci sono anche nei giorni feriali, per quanto riguarda questo weekend il programma prevede: Venerdì 17 Agosto ore 21 presso il Castello di San Pelagio visita al Museo dell’Aria. Sabato 18 Agosto alle ore 21 presso il Museo internazionale del Vetro d’Arte e delle terme (via enrico Fermi 1 – Montegrotto terme), “Dal fuoco emergono forme d’arte: tecniche di lavorazione del vetro -conversazione di Franco Bressan” con aperitivo delle terre dei Colli a cura del Consorzio Vini Colli euganei. A seguire passeggiata notturna fino a Villa Draghi a cura del FAi di Padova (munirsi di torce).

padova blog,blog di padova,pride village,hydrogen festival,padova weekend,turismo veneto,turismo padova terme euganee,padovacard

Da tre estati a questa parte la programmazione degli eventi in città è “griffata” Estate Carrarese, un format consolidato che contiene manifestazioni ed iniziative culturali dell’estate padovana e anche quest’estate sta garantendo un’offerta significativa di eventi musicali, teatrali e cinematografici ai quali si affianca un complesso programma di mostre. Scarica la guida completa degli eventiCome ogni estate, punto significativo della programmazione culturale cittadina è l’Arena Romana che, con il cartellone di “Arena Romana Estate”, si accredita, infatti, come il più lungo ed articolato contenitore di eventi culturali della città, con spettacoli teatrali, musicali e com’è consuetudine, con il cinema all’aperto. Il cinema all’aperto questo weekend prevede: Venerdì 17 agosto – ore 21,15 QUASI AMICI  di Olivier Nakache, Eric Toledano con Francois Cluzet – Francia, Sabato 18 agosto – ore 21,15 BENVENUTI AL NORD di Luca Miniero con Claudio Bisio, Angela Finocchiaro -Italia. Domenica 19 agosto – ore 21,15 POSTI IN PIEDI IN PARADISO di Carlo Verdone con Carlo Verdone, Micaela Ramazzotti – Italia.

Per quanto riguarda il cinema all’aperto ricordo che c’è anche il Cinelite al Torresino, c’è la rassegna “Sotto le stelle del cinema” al Piccolo Teatro alla Paltana e anche “Cinema 1 Estate” ai Giardini della Rotonda di Piazza Mazzini.

padova,padova blog,notturni d'arte 2012,estate carrarese,turismo padova terme euganee,padova cultura,padova pride village,carichi sospesi,turismo padova

Come già vi avevo preannunciato un paio di settimane fa, passato Ferragosto non si esaurisco i festival e le iniziative per trascorrere delle belle serate in compagnia anzi da ieri sera e fino al 29 agosto ad Abano Terme, presso il bel parco di Villa Bassi ci sarà il “So Fa So Good Festival” (che vi ho presentato in questo post che vi invito a rileggere per avere tutte le info). So Far So Good è musica e concerti ma molto altro. Sono previsti incontri e dibattiti di sicuro interesse per approfondire tematiche sociali ed ambientali, proiezioni, installazioni di artisti emergenti del territorio veneto e ci sarà come ogni anno l’angolo per la pallavolo! Scopri ilprogramma dal sito ufficiale: http://www.sofarsogood.it/so-far-so-good#!__programma. So Far So Good anche su facebook!

padova blog,blog di padova,pride village,euganea film festival,hydrogen festival,europeade 2012,europeade festival del folklore,europeade padova,padova weekend,turismo veneto,turismo padova terme euganee,padovacard

Continua il programma dei Giardini sospesi presso il Bastione S. Croce che per tutta la settimana offre la possibilitù di trascorrere piacevoli serate in un luogo davvero suggestivo. Il locale sarà aperto fino a tutto agosto, presso il Bastione Santa Croce, zona Prato della Valle, accanto allo stadio Appiani, al ‘piano terra’, sotto al locale denominato ‘Bastioni B44’. L’ingresso sarà libero con tessera ARCI. Per chi non ce l’avesse ancora, il costo è di soli 5€, cioè il costo della tessera senza il solito sovrapprezzo! Per tutte le info e la programmazione dei Giardini sospesi c’è anche la pagina facebook! Anche questo weekend la programmazione prevede musica del vivo e spettacoli teatrali. Cliccate quì alla pagina fb per consultare la programmazione completa del mese di agosto!

padova blog,blog di padova,pride village,euganea film festival,hydrogen festival,billy idol,arena romana estate,estate carrarese,padova weekend,padova cultura,turismo veneto,turismo padova terme euganee,padovacard,portello river festival,comitato mura padovaIl Padova Pride Village continua ad attirare un sacco di gente. Un palcoscenico centrale di 168 metri quadrati -l’equivalente di due mini appartamenti, e 20 camerini per gli artisti. 7000 metri quadrati a cielo aperto e 3000 coperti. Una dance hall coperta all’aperto e trasparente. Due maxischermi a led per le informazioni dinamiche in tempo reale. Impianti audio direzionali per evitare l’inquinamento acustico e due stazioni permanenti di rilevamento fonometrico. Quattro ristoranti: un grill restaurant, un sushi bar, uno snack wine bar e  una pizzeria. Cinque bar di cui un lounge bar, una libreria, un cinema. Queste alcune delle strutture predisposte dal Padova Pride Village 2012 in Fiera a Padova per accogliere gli artisti e il pubblico. Padova Pride Village è organizzata dal Circolo Tralaltro Arcigay Padova in collaborazione con PadovaFiere S.p.a., con il patrocinio di Provincia di PadovaComune di Padova, e con il supporto del Consorzio di Promozione Turismo di Padova. Visitate il sito ufficiale per scoprire il programma del weekend: www.padovapridevillage.it.  

padova blog,blog di padova,pride village,euganea film festival,hydrogen festival,europeade 2012,europeade festival del folklore,europeade padova,padova weekend,turismo veneto,turismo padova terme euganee,padovacard

Segnalo inoltre, come di consueto due riferimenti utili per i turisti e per chiunque stia pensando di trascorrere un week end a Padova e provincia: il sito Turismo Padova Terme Euganee  e il sito della PadovaCard che consente numerose agevolazioni, moltissimi ingressi gratuiti a musei e monumenti, riduzioni per mostre ed esposizioni varie! 

PS: Non sei ancora fan della pagina facebook del blog di Padova? Che aspetti? Clicca per entrare nella pagina de “Il blog di Padova” e clicca “mi piace” !

  My facebook: Alberto Botton 

My Twitter: albertobotton

My Instagram: albertobotton

 

Bo_Aula Magna.jpg

Avevo già parlato del grande drammaturgo inglese nel post “Shakespeare e Padova” in particolare della “Bisbetica domata” (The taming of the Shrew), un’opera minore rispetto alle sue più famose ma pur sempre ambientata in città. Quest’oggi, giorno di Ferragosto e di vacanze per tutti, ho pensato di mettere in evidenza l’omaggio che Shakespeare rende a Padova all’inizio della Bisbetica Domata, una piccola perla che valorizza la bellezza ed il grande patrimonio culturale della nostra città definendola “culla delle arti”. Un post (la foto mostra la splendida Aula Magna del Palazzo del Bo, sede dell’Università) che vuol essere quindi una piccola “pillola” culturale che potrebbe essere l’inizio di una nuova rubrica, fatta di post più snelli e veloci e di contenuti, maggiormente messi in evidenza. 

830360348.2.jpg

 

“Per il grande desiderio che avevo di vedere | la bella Padova, culla delle arti sono arrivato… | ed a Padova sono venuto, come chi lascia | uno stagno per tuffarsi nel mare, ed | a sazietà cerca di placare la sua sete.” (Atto 1, Scena 1)”

“For the great desire I had to see | fair Padua, nursery of arts, I am arrived… | and am to Padua come, as he that leaves | a shallow plash to plunge in the deep, and | with satiety seeks to quench his thirst. 

 

PS: Non sei ancora fan della pagina facebook del blog di Padova? Che aspetti? Clicca per entrare nella pagina de “Il blog di Padova” e clicca “mi piace” !

  My facebook: Alberto Botton 

My Twitter: albertobotton

 

blog di padova,turismo padova,turismo padova terme euganee,ferragosto a padova,fuochi d'artificio in prato della valle padova,ferragosto in prato,ferragosto,padova eventi,turismo veneto

Non ci sono molte certezze nella vita ma ogni estate a Padova state pur certi che non mancheranno mai i fuochi d’artificio in Prato della Valle, ormai una tradizione, una consuetudine per migliaia di padovani e per un numero crescente di visitatori e turisti.  Anche quest’anno quindi ci sarà la Festa di Ferragosto in Prato della Valle con i fuochi artificial!

La città sarà accogliente più che mai con i suoi musei aperti, varie mostre e molte iniziative per festeggiare la Festa di Mezza Estate e per concludere in bellezza un grande evento in Prato della Valle, la piazza più grande d’Italia, che unisce musica e fuoco. Gli uffici informazioni di Turismo Padova Terme Euganee saranno aperti nel giorno di Ferragosto per ogni tipo di assistenza turistica con i seguenti orari di apertura: IAT Ufficio Informazione in Stazione Ferroviaria aperto con orario 9-12.30; IAT Ufficio Informazione in Piazza del Santo è aperto con orario 10.15-13.30 e 15-18. Clicca quì per vedere quali saranno i musei ed i monumenti aperti il giorno di Ferragosto.

blog di padova,turismo padova,turismo padova terme euganee,ferragosto a padova,fuochi d'artificio in prato della valle padova,ferragosto in prato,ferragosto,padova eventi,turismo veneto

Per chi sarà nel nostro territorio per qualche giorno il consiglio è quello di prendere la PadovaCard che offre molte gratuità e prezzi agevolati nonchè servizi vari come quello dell’uso dei mezzi pubblici che permetteranno di visitare la città in modo più conveniente. Tra le MOSTRE aperte: Palazzo Zuckermann: Flangini&Minnelli. Il cinema dipinto; Galleria Samonà in via Roma: Franco Trevisan; Musei Civici agli Eremitani: Tiziano e Paolo III. Per scoprire tutti gli appuntamenti, le iniziative e le varie manifestazioni in città ma anche in provincia vi segnalo il portale Padova Eventi che ha curato uno speciale su Ferragosto che raccoglie gli eventi in programma fino al 19 agosto!

Dopo aver trascorso una giornata come meglio preferite il ritrovo sarà come detto in Prato della Valle per la festa di Ferragosto che prevede musica, le esibizioni e l’intrattenimento del “Summer explosion” di Radio Company e Radio 80. Guardate quì il programma completo della serata: è inutile che riscriva io quanto hanno già scritto bene quelli di Padova Cultura. E poi tutti con il naso all’insù ad ammirare “i foghi” !

PS: Non sei ancora fan della pagina facebook del blog di Padova? Che aspetti? Clicca per entrare nella pagina de “Il blog di Padova” e clicca “mi piace” !

  My facebook: Alberto Botton 

My Twitter: albertobotton

My Instagram: albertobotton

 

padova blog,blog di padova,padova weekend,padova cultura,turismo veneto,turismo padova terme euganee,padovacard,estate carrarese,portello river festival,sherwood festivalCiao e bentrovati al post dedicato al fine settimana padovano, che precede ferragosto! Anche per questo weekend ho selezionato  qualche evento di sicuro interesse. Inoltre come sempre, grazie al portale PadovaEventi potete scoprire da voi tutte le altre manifestazioni e gli eventi in programma a Padova e in provincia per venerdì 10, sabato 11 e domenica 12 agosto!

padova,padova blog,estate carrarese,turismo padova terme euganee,padova cultura,radar festival,padova pride village,stagione lirica 2012 padova,lirica sotto le stelle,don pasquale

Inizio con i “Notturni d’Arte”, giunti alla 26° edizione di questa storica rassegna che punta a far conoscere Padova ed affascinare padovani e visitatori attraverso una serie di appuntamenti, di visite guidate con spettacoli in giro per la città e non solo. L’edizione di quest’anno sarà ispirata ai 4 elementi naturali, terra, aria, fuoco ed acqua.  Premesso che gli appuntamenti con i Notturni ci sono anche nei giorni feriali, per quanto riguarda questo weekend il programma prevede: Venerdì 10 Agosto ore 21 presso l’ Abbazia di Santa Maria di Carceri, “L’Abbazia di Santa Maria di Carceri e il Museo della civiltà contadina: dalla terra al cielo” con concerto “tetraktys. la musica dei quattro elementi” musiche di A. Vivaldi, J. S. bach, b. Marcello e g. Ph. telemann a cura del tritono ensemble. Sabato 11 Agosto ore 21 presso il Museo di Cava bomba visita ad “Il Museo Geopaleontologico “Cava Bomba” – “Il cielo stellato” osservazione del cielo con roberto Sannevigo del Planetario di Padova e “terra” spettacolo di danza a cura di tribeFusion.

padova blog,blog di padova,pride village,hydrogen festival,padova weekend,turismo veneto,turismo padova terme euganee,padovacard

Da tre estati a questa parte la programmazione degli eventi in città è “griffata” Estate Carrarese, un format consolidato che contiene manifestazioni ed iniziative culturali dell’estate padovana e anche quest’estate sta garantendo un’offerta significativa di eventi musicali, teatrali e cinematografici ai quali si affianca un complesso programma di mostre. Scarica la guida completa degli eventiCome ogni estate, punto significativo della programmazione culturale cittadina è l’Arena Romana che, con il cartellone di “Arena Romana Estate”, si accredita, infatti, come il più lungo ed articolato contenitore di eventi culturali della città, con spettacoli teatrali, musicali e com’è consuetudine, con il cinema all’aperto. Il cinema all’aperto questo weekend prevede: Venerdì 10 agosto – ore 21,15 HUGO CABRET di Martin Scorsese con Asa Butterfield, Ben Kingsley – USA, Sabato 11 agosto – ore 21,15 IMMATURI: IL VIAGGIO di Paolo Genovese con Raoul Bova – Italia, Grecia. Domenica 12 agosto – ore 21,15 CENA TRA AMICI  di Alexandre de la Patellière, Matthieu Delaporte con Patrick Bruel – Belgio-Francia.

Per quanto riguarda il cinema all’aperto ricordo che c’è anche il Cinelite al Torresino, c’è la rassegna “Sotto le stelle del cinema” al Piccolo Teatro alla Paltana e anche “Cinema 1 Estate” ai Giardini della Rotonda di Piazza Mazzini.

padova blog,blog di padova,pride village,euganea film festival,hydrogen festival,europeade 2012,europeade festival del folklore,europeade padova,padova weekend,turismo veneto,turismo padova terme euganee,padovacard

E’ in pieno svolgimento il programma dei Giardini sospesi presso il Bastione S. Croce che per tutta la settimana offre la possibilitù di trascorrere piacevoli serate in un luogo davvero suggestivo. Il locale sarà aperto fino a tutto agosto, presso il Bastione Santa Croce, zona Prato della Valle, accanto allo stadio Appiani, al ‘piano terra’, sotto al locale denominato ‘Bastioni B44’. L’ingresso sarà libero con tessera ARCI. Per chi non ce l’avesse ancora, il costo è di soli 5€, cioè il costo della tessera senza il solito sovrapprezzo! Per tutte le info e la programmazione dei Giardini sospesi c’è anche la pagina facebook! Anche questo weekend la programmazione prevede musica del vivo e spettacoli teatrali. Cliccate quì alla pagina fb per consultare la programmazione completa del mese di agosto!

padova blog,blog di padova,pride village,euganea film festival,hydrogen festival,billy idol,arena romana estate,estate carrarese,padova weekend,padova cultura,turismo veneto,turismo padova terme euganee,padovacard,portello river festival,comitato mura padovaIl Padova Pride Village è in pieno svolgimento e attira ogni sera un sacco di gente. Un palcoscenico centrale di 168 metri quadrati -l’equivalente di due mini appartamenti, e 20 camerini per gli artisti. 7000 metri quadrati a cielo aperto e 3000 coperti. Una dance hall coperta all’aperto e trasparente. Due maxischermi a led per le informazioni dinamiche in tempo reale. Impianti audio direzionali per evitare l’inquinamento acustico e due stazioni permanenti di rilevamento fonometrico. Quattro ristoranti: un grill restaurant, un sushi bar, uno snack wine bar e  una pizzeria. Cinque bar di cui un lounge bar, una libreria, un cinema. Queste alcune delle strutture predisposte dal Padova Pride Village 2012 in Fiera a Padova per accogliere gli artisti e il pubblico. Padova Pride Village è organizzata dal Circolo Tralaltro Arcigay Padova in collaborazione con PadovaFiere S.p.a., con il patrocinio di Provincia di PadovaComune di Padova, e con il supporto del Consorzio di Promozione Turismo di Padova. Visitate il sito ufficiale per scoprire il programma del weekend: www.padovapridevillage.it.  

padova blog,blog di padova,pride village,euganea film festival,hydrogen festival,europeade 2012,europeade festival del folklore,europeade padova,padova weekend,turismo veneto,turismo padova terme euganee,padovacard

Segnalo inoltre, come di consueto due riferimenti utili per i turisti e per chiunque stia pensando di trascorrere un week end a Padova e provincia: il sito Turismo Padova Terme Euganee  e il sito della PadovaCard che consente numerose agevolazioni, moltissimi ingressi gratuiti a musei e monumenti, riduzioni per mostre ed esposizioni varie! 

PS: Non sei ancora fan della pagina facebook del blog di Padova? Che aspetti? Clicca per entrare nella pagina de “Il blog di Padova” e clicca “mi piace” !

  My facebook: Alberto Botton 

My Twitter: albertobotton

My Instagram: albertobotton