smsemilia.jpeg

Ciao a tutti! Per oggi avevo programmato tutt’altro post ma dopo la giornata di ieri, con l’ennesimo terremoto e le continue scosse, non ho potuto che rivedere i piani e scrivere di questa brutta giornata.

A Padova come in tutto il Nord Italia, la scossa di ieri mattina delle ore 9,00 si è avvertita in modo forte e ha spaventato in molti. Personalmente stavo camminando lungo via Altinate, quando all’altezza del centro culturale Altinate-S. Gaetano, ho visto gente che si agitava e urlava e mi chidevo che diavolo stesse succedendo. Una volta fermato mi sono reso conto della forte scossa e i pali rossi con le bandiere metalliche del centro culturale stavano tremando e sventolavano come bandiere di stoffa. Dalla biblioteca e dall’Informagiovani sono scesi tutti in strada, così come stava accadendo nel resto della città.

padova1.jpg

Tanta paura, la gente come sappiamo è scesa in strada, molte scuole sono state evacuate compreso il Bo e le sedi universitarie, abbiamo saputo dei danni, seppur lievi all’interno della Basilica del Santo (a sinistra si può vedere il pezzo di intonaco staccatosi), di S. Giustina, alla Chiesa di S. Lucia, con la caduta di pezzi di parete affrescate e calcinacci, il crollo di qualche pezzo di cornicione o la formazione di crepe e qualche altro problemino quà e là (guarda dal sito del Mattino la mappa dei danni). Non per sminuire ma, rispetto ai territori dell’epicentro e rispetto alla popolazione della provincia di Modena, queste scosse (anche quella delle 13 è stata piuttosto forte) a noi padovani e veneti, così come alle altre zone dell’Italia, hanno provocato e provocano paura e preoccupazione, niente rispetto alla disperazione degli emiliani per queste altre vittime, per le migliaia di cittadini sfollati e costretti a vivere fuori dalle loro case chissà per quanto tempo, per i danni al patrimonio culturale ed artistico…Rispetto alle vittime, i danni al patrimonio culturale possono sembrare di poco conto e forse lo sono, ma con le chiese, le opere d’arte, gli affreschi, i castelli, gli edifici storici è il nostro paese che crollo, la nostra identità che verrà a mancare…

Per quanto riguarda Padova, non voglio certo mettermi in concorrenza con gli organi di stampa locali i quali in tempo reale ci aggiornano di quanto accade e ci aggiornano sugli ultimi avvenimenti (vedi il sito del Mattino di Padova) mentre le comunicazioni dal comune le potrete leggere come sempre da IPadovaOggi. Già ieri si è incontrata la giunta comunale per decidere i primi interventi da fare.

230713133-4fdc25c9-dac2-4949-9e4b-075afa3881db.jpg

Questo post vuole quindi essere un messaggio di solidarietà nei confronti dei cittadini emiliani, duramente colpiti in queste due settimane,

parata-militare.jpg

Il mio auspicio, inoltre, è che, quanto viene richiesto a gran voce dal popolo della rete, venga fatto proprio dal governo. Mi riferisco al trasferimento del budget per la parata militare del 2 Giugno così come quello per la visita del Papa a Milano, verso gli interventi necessari ad aiutare l’Emilia a risollevarsi. I cittadini, come sempre, faranno nel loro piccolo e secondo le loro possibilità, un piccolo sforzo come quello di donare tramite gli sms dei soldi da destinare alla ricostruzione ed altrettanto è giusto attendersi da parte del Governo, in questo periodo di grande difficoltà economica: un passo indietro verso il buon senso. No alla parata del 2 giugno, no alla visita del Papa a Milano ma piuttosto un aiuto concreto ed un sostegno a chi ha bisogno! 

Il Comune di Padova ha aperto il conto corrente bancario: per raccogliere fondi da destinare alle attività di ricostruzione. Queste le coordinate per i versamenti: Iban IT26 U062 2512 1861 0000 0000 123, causale “Emergenza terremoto in Emilia Romagna” (leggi quì). Come da immagine di apertura, tutti i cittadini possono donare 2 euro mandando un semplice SMS allo 45500.

PS: Non sei ancora fan della pagina facebook del blog di Padova? Che aspetti? Bastano due click! Il primo sul seguente link “Il blog di Padova” per entrare nella pagina e il secondo sul “mi piace” che trovate all’interno. Condividete pure questo post così come tutti quelli che pensate possano interessare ai vostri amici cliccando sull’icona di facebook e/o twitter sopra al titolo! 😉

  My facebook: Alberto Botton 

My Twitter: albertobotton

 

Portello river.jpg

Inizia stasera l’ormai tradizionale doppio appuntamento con il Portello River Film Festival, prima, e con il Portello River Festival, poi, due iniziative che ho sempre apprezzato e a cui ho sempre partecipato e che, oltre al valore culturale della proposta, sono anche un esempio di come valorizzare un luogo, una zona della città ridotta quasi a non luogo, un tempo borgo storico di Padova e rione “popolare” per eccellenza della città. L’iniziativa è organizzata dall’associazione culturale “Researching movie“, con il patrocinio del Comune di Padova e la collaborazione del Dams dell’Università di Padova.

portellocanaletto.jpeg

Quì un tempo vivevano i barcari padovani (sui barcari ho scritto il post “L’ultimo dei barcari”) ed il Portello prende il nome da quello che era il porto della città, il portello appunto, presso cui attraccavano le imbarcazioni in arrivo e in partenza da Venezia. La Porta Portello (o Ognissanti) appartiene al sistema di mura e fortificazioni cinquecentesche costruite dalla Serenissima Repubblica di Venezia e fu ritratta anche da Canaletto (sulla sinistra un particolare). Sarà anche possibile accedere agli spazi sotto alla Torretta della Porta.  Sulla riva sinistra del canale Piovego ci sono due moli (il più piccolo dei quali appena restaurato) il più grande dei quali fa da tribuna sulla quale il pubblico del festival si siede per vedere gli spettacoli che vanno in scena su di una chiatta posizionata in mezzo al canale. Del Portello è anche uno dei padovani più illustri e cioè Giovanni Belzoni (rileggi il post “Giovanni Battista Belzoni: l’Indiana Jones padovano”).

C_1_Immagini_7903_Immagine.jpg

Inizia stasera quindi, lunedì 28 maggio, il “River film festival”, giunto alla sua 6° edizione, con la sua rassegna di cortometraggi, documentari e film d’animazione, che concorrono per aggiudicarsi i cinque premi previsti: miglior corto, migliore film d’animazione, miglior documentario, miglior scuola di cinema e migliore colonna sonora. Alle ore 21:30: Inaugurazione, evento speciale di apertura con l'”Ouverture Musicale di Maurizio Scanardi”, alle ore 22:00: CESARE DEVE MORIRE di Paolo e Vittorio Taviani, Italia 2012 – 90 min. Multietnicità, sapienza tecnica, eleganza stilistica, il silenzio e la luce, sono le istanze di un festival che cresce di anno in anno, mettendosi a confronto con le più famose rassegne d’Europa, accogliendo un genere, il cortometraggio, che sempre più rapisce la fantasia dei pubblici più disparati.

3399234141.JPG

Ad accrescere l’interesse internazionale dell’evento ci sarà una selezione dei corti di Royal College of Art, London Film School, Zelig, Centro Sperimentale della Cinematografia, Svenska Film Institutet ed altre scuole di cinema. Il festival sarà presentato come ogni anno al prestigioso Festival Internazionale del Cinema di Berlino, dove questa piccola realtà d’eccellenza potrà confrontarsi con i grandi del cinema e della cultura contemporanea. Un programma molto ricco ed interessante che ogni anno attira sempre moltissime persone e che per l’edizione del 2012 è stato anticipato di un mese rispetto alle scorse edizioni che avvenivano in piena estate. Ovviamente, come detto lo schermo verrà posizionato sulla solita chiatta sul canale Piovego mentre il pubblico prenderà posto sul molo. Proiezioni gratuite tutte le sere fino alla serata delle premiazioni di venerdì 8 giugno! Leggete quì il programma oppure scaricate il libricino con il programma in formato pdf.

PS: Non sei ancora fan della pagina facebook del blog di Padova? Che aspetti? Bastano due click! Il primo sul seguente link “Il blog di Padova” per entrare nella pagina e il secondo sul “mi piace” che trovate all’interno. Condividete pure questo post così come tutti quelli che pensate possano interessare ai vostri amici cliccando sull’icona di facebook e/o twitter sopra al titolo! 😉

  My facebook: Alberto Botton 

My Twitter: albertobotton

 

turismo padova terme euganee,padova,teatro de linutile,senza orecchio,live musica padova,nightlife padova,padova cultura,padova eventi,turismo veneto,blog di padova

Ciao e bentrovati al post dedicato al fine settimana padovano! Eccovi dunque alcuni suggerimenti e proposte per approfittare dell’offerta padovana in termini di cultura, spettacoli e manifestazioni varie.

Naturalmente, leggerete di seguito solo una selezione degli eventi e delle iniziative in programma sul territorio per questo weekend. Grazie al portale PadovaEventi puoi scoprire tutte le altre manifestazioni e gli eventi in programma a Padova e sul territorio provinciale per venerdì 25, sabato 26 e domenica 27!

padova blog,blog di padova,padova weekend,padova cultura,turismo veneto,turismo padova terme euganee,padovacard,macello festival,golosa bike,strada del vino dei colli euganei

Quest’oggi, venerdì 25 maggio, aprirà al Centro Culturale Altinate-S.Gaetano una mostra dall’alto valore civile (fino al 24 giugno). Si tratta di “IL LAVORO E’ UN BENE COMUNE. L’Italia è una repubblica democratica fondata sul lavoro”. Dipinti, manifesti, foto e testi scritti riprodurranno la marcia del lavoro: dal 1901 al 2011. La mostra “Il lavoro è un bene comune”, è costruita da operai e artigiani e illumina la fatica, l’orgoglio, le lotte, le conquiste, le sconfitte, i diritti, la dignità del lavoro. Essa documenta anche i periodi più bui per il lavoro: le guerre mondiali, il fascismo e richiama la storia della classe operaia e del movimento sindacale anche durante la Resistenza al nazifascismo e nella lotta al terrorismo.  A cura di di FIOM e CGIL di Padova.

padova blog,blog di padova,padova weekend,padova cultura,turismo veneto,turismo padova terme euganee,padovacard,macello festival,golosa bike,strada del vino dei colli euganei

Per quanto riguarda l’offerta culturale ed artistica della città vi segnalo il sito di Padova Cultura dove troverete tutti gli altri eventi e le rassegne comprese in Universi Diversi, il format della primavera culturale padovana. Sabato 26, per la rassegna di musica, teatro e poesie SacreArmonie (che vi ho presentato quì), alle ore 21,30 presso il Salone di Palazzo della Ragione andrà in scena uno spettacolo davvero riccodi fascino e suggestione: “The Power of Compassion”, lo spettacolo dei Monaci tibetani del Monastero Tashi Lhunpo, uno spettacolo che è una prima assoluta per il Nordest. Non è certo un monastero qualsiasi quello di Tashi-Lhunpo: fino all’occupazione cinese era uno dei maggiori centri accademici del Tibet, frequentato da oltre 6 mila tra studenti e monaci, nonché sede del Pachen Lama, secondo leader spirituale per importanza dopo il Dalai Lama. Nonostante l’esilio in India, i monaci tibetani continuano e lavorare per preservare questa cultura millenaria che rischia fortemente di scomparire. Un coro di voci uniche, accompagnate da balli e maschere tipiche della tradizione monastica tibetana che trasudano tutta la spiritualità e la misticità dell’Oriente. La loro performance trasmette il sapore della cultura unica del Tibet e in particolare del Monastero di Tashi-Lhunpo tramite il forte simbolismo delle loro maschere, il potere evocativo dei loro canti e la ritualità delle loro danze sacre. Scaricate la scheda dello spettacolo con tutte le info! 

padova blog,blog di padova,padova weekend,padova cultura,turismo veneto,turismo padova terme euganee,padovacard,macello festival,veneto festival,festival internazione "giuseppe tartini",notte europea dei musei,musei civici agli eremitani,notte dei musei a padova,museo del precinema

Continuo Anche questo fine settimana torno a segnalarvi la grande mostra “De Chirico, Fontana e i grandi maestri del Novecento. Un secolo tra realtà e immaginario” che già con largo anticipo vi avevo presentato quì con un mio post. Capolavori di grande valore sono esposti per la prima volta a Padova nell’evento più importante del panorama culturale della nostra città che presenta circa 120 opere fra le più belle e preziose dell’arte contemporanea italiana presso il prestigioso Salone di Palazzo della Ragione .Circa sessanta artisti, il cui enorme valore è riconosciuto a livello internazionale: tra questi, Giorgio De Chirico, Carlo Carrà, Ottone Rosai, Luigi Veronesi, Filippo De Pisis, Massimo Campigli, Mario Sironi, Giuseppe Capogrossi, Virgilio Guidi, Lucio Fontana, Ennio Morlotti, Giò Pomodoro, Piero Manzoni, Enrico Baj. Gruppo Icat, agenzia di comunicazione e marketing di Padova ne cura l’organizzazione in collaborazione con l’Assessorato alla Cultura del Comune di Padova. Per info su orari e biglietti clicca quì! Ingresso agevolato per i possessori della PadovaCard! 

padova blog,blog di padova,padova weekend,padova cultura,turismo veneto,turismo padova terme euganee,padovacard,macello festival,festival della cittadinanza

Per chi in questo weekend vuole invece scatenarsi in discoteca, partecipare alle serate di pub e locali e per la vita notturna, in genere delego a PadovaByNight ma non dimenticate il programma del Macello Festival, il festival di musica rock ed indie organizzato dal circolo “La mela di Newton”, il circolo Pulse e Repeat coadiuvati dall’Arci provinciale e dal Comune di Padova. Per saperne di più rileggete il mio post di presentazione del festival!

padova blog,blog di padova,padova weekend,padova cultura,turismo veneto,turismo padova terme euganee,padovacard,macello festival,golosa bike,strada del vino dei colli euganei

Questa sera, venerdì 25 maggio, presso la Golena S. Massimo, quindi vicino all’ex Macello di via Cornaro, partirà la XI edizione del Summer Student Festival, un appuntamento sempre molto atteso ed apprezzato dalla Padova universitaria e dei giovani che amano la musica “live”.  Sotto le storiche mura firmate cinquecentesche si esibiranno come ogni anno alcune
delle eccellenze del panorama internazionale e nostrano più interessanti di questo 2012 in musica, ma non solo concerti, anche dj set, performance e proiezioni, tutte le sere ad ingresso libero! Proiezioni dicevo…MI riferivo a “Summerscreen”, un’iniziativa che consiste in un non-stop di proiezioni all’aperto, che consisteranno in cortometraggi, videoarte e lungometraggi di registi vari, Da Emir Kusturica a Sergio Leone, da Antonioni a Pasolini. Quest’anno vi sarà inoltre una collaborazione col Progetto Giovani di Padova, il quale fornirà numerosi cortometraggi di fiction e di videoarte…Il SSF è proposto ed organizzato dall’Asu  mentre per quanto riguarda il programma ed aggiornamenti potete seguire anche la pagina facebook del Summer Student Festival

padova blog,blog di padova,padova weekend,padova cultura,turismo veneto,turismo padova terme euganee,padovacard,macello festival,golosa bike,strada del vino dei colli euganei

Considerato il successo dei precedenti cicli di visita il Comitato Mura ha deciso di riproporre le  visite guidate alle mura di Padova nel periodo estivo. Le visite comprendono le passeggiate lungo le mura e l’ingresso agli ambienti interni attualmente visitabili. Le passeggiate si svolgeranno sempre la domenica mattina con partenza alle ore 9,30 e conclusione alle 12,00/12,30. Durante le visite verranno distribuiti materiali illustrativi; si consigliano scarpe comode. In caso di forte maltempo (pioggia insistente) la passeggiata non verrà effettuata. Le visite, gratuite compresi i materiali a stampa, sono riservate ai soci del Comitato Mura, ma sarà possibile iscriversi anche al momento, versando la quota annuale di 15,00 euro. NON OCCORRE PRENOTAZIONE, è sufficiente presentarsi nel punto di ritrovo all’ora prefissata. Domenica 27 maggio: Il Castelnuovo: dal ponte delle gradelle di San Massimo al Torrione Venier. Ritrovo in via Cornaro di fronte all’ex Macello; la passeggiata termina al Parco Fistomba.

padova blog,blog di padova,padova weekend,padova cultura,turismo veneto,turismo padova terme euganee,padovacard,macello festival,golosa bike,strada del vino dei colli euganei

Per chiudere in bellezza vi ri-segnalo l’appuntamento di questa domenica 27 maggio con Golosa Bike, che già vi ho presentato nel post di lunedì scorso (leggi quì il post con tutte le info), la biciclettata per tutti lungo il nuovo anello ciclabile dei Colli Euganei alla scoperta delle eccellenze dell’enogastronomia del territorio euganeo! Un rilassante giro in bicicletta per ammirare le bellezze del paesaggio collinare con gli occhi e per gustarne le prelibatezze che la terra e madre natura trattate con le sapienze antiche dell’uomo dona alle nostre tavole. La manifestazione, organizzata dalla Strada del vino Colli Euganei in collaborazione con gli “Amici della bicicletta” di Padova, Turismo Padova Terme Euganee e ZeroEmissioni è accessibile a tutti, si tratta di un viaggio in bicicletta divertente e piacevole nel quale, grazie alla cortesia degli agricoltori, alla presenza di esperti agronomi e all’immancabile allegria degli Amici della Bicicletta, il pubblico scopre i prodotti della terra e la cultura che ne è alla base. 

jacques villeglè,il blog di padova,padova blog,turismo padova terme euganee,padovacard,turismo veneto,gran teatro geox,padova cultura,carnevale del veneto,allascoperta della padova invisibile in biciletta,comitato mura,amici della musica,domenica in musica 2012

Segnalo inoltre, come di consueto due riferimenti utili per i turisti e per chiunque stia pensando di trascorrere un week end a Padova e provincia: il sito Turismo Padova Terme Euganee  e il sito della PadovaCard che consente numerose agevolazioni, moltissimi ingressi gratuiti a musei e monumenti, riduzioni per mostre ed esposizioni varie!

PS: Non sei ancora fan della pagina facebook del blog di Padova? Che aspetti? Bastano due click! Il primo sul seguente link “Il blog di Padova” per entrare nella pagina e il secondo sul “mi piace” che trovate all’interno. Condividete pure questo post così come tutti quelli che pensate possano interessare ai vostri amici cliccando sull’icona di facebook e/o twitter sopra al titolo! 😉

  My facebook: Alberto Botton 

My Twitter: albertobotton

 

blog di padova,padova blog,estate carrarese,ricostruzione storica padova,"storie d'armi e matrimoni". cronache carraresi,padova medievale,carraresi padova,turismo padova terme euganee,padovacard

Con un po’ di anticipo quest’oggi ho pensato di segnalarvi un evento che ritengo davvero interessante, di quelli da cerchiare in rosso sul calendario, un appuntamento da non mancare insomma. Sarà di fatto l’evento che sancirà il passaggio del testimone dalla programmazione primaverile del format “Universi Diversi” a quella estiva de “L’Estate Carrarese“, che giungerà quest’anno alla sua terza edizione.blog di padova,padova blog,estate carrarese,ricostruzione storica padova,"storie d'armi e matrimoni". cronache carraresi,padova medievale,carraresi padova,turismo padova terme euganee,padovacard 

Sto parlando di due giornate di grandi rievocazioni storiche nel cuore di Padova, sabato 9 e domenica 10 giugno. Sin dalla prima edizione de “L’Estate Carrarese”, l’assessorato alla cultura del comune di Padova ha voluto legare l’offerta di eventi, spettacoli ed iniziative culturale alla riscoperta e alla valorizzazione della Padova Carrarese, quella della Signoria che nel Trecento ha fatto di Padova, una delle culle dell’arte e della cultura europea, una Padova che nel corso dei secoli era stata messa da parte e dimenticata, anche nei suoi simboli più eclatanti come ad esempio quello del Castello dei Carraresi, e con i simboli era stata dimenticata in un parte significativa della propria identità.

blog di padova,padova blog,estate carrarese,ricostruzione storica padova,"storie d'armi e matrimoni". cronache carraresi,padova medievale,carraresi padova,turismo padova terme euganee,padovacard

L’importante manifestazione storico-rievocativa di cui vi parlerò oggi riguarda appunto la famiglia Da Carrara, Signori di Padova e avrà per titolo “Cronache Carraresi – “Storie d’armi e matrimoni”, evento che trae spunto da un episodio del 1324, quando Padova donò a Messer Nicolò da Carrara “un castellaro con torre de pria in villa de Cervarese” in virtù dei servigi militari resi da quest’ultimo alla città di Padova.
Nell’atto di donazione si legge che Nicolò da Carrara era “… obbligado pagar ogn’anno soldi cinque de grossi ai canevari del ditto comun de Pava, di quali denari se dovea comprar uno sparviero che dovea esser mettudo al corso del palio del comun de Pava…”. Da qui prende corpo dunque il titolo di questa manifestazione che animerà Padova sabato 9 e domenica 10 giugno con spettacoli, banchetti, cortei, rievocazioni storiche e visite guidate ai principali monumenti e musei della città.

blog di padova,padova blog,estate carrarese,ricostruzione storica padova,"storie d'armi e matrimoni". cronache carraresi,padova medievale,carraresi padova,turismo padova terme euganee,padovacard

Grazie a moltissimi gruppi di figuranti, Padova verrà riportata indietro nel tempo nel suo passato medievale, con una rievocazione storica curata dall’Assessorato alla Cultura, con la collaborazione dell’Associazione “Voci dal medioevo di Trambaque” che comprenderà una serie di iniziative volte a ricostruire il clima culturale, economico, artistico dell’epoca carrarese. La rievocazione storica verterà principalmente su due grandi episodi collocati tra loro a distanza di quasi mezzo secolo e in contesti profondamente diversi l’uno dall’ altro. ll primo riguarderà le nozze di Caterina, figlia di Francesco il Vecchio e di Fina Buzzaccarini, con Stefano Francipan, Conte dell’isola di Veglia e Signore di Segna sulla costa adriatica della Croazia, grande esponente della nobiltà del Regno di Ungheria nel giugno del 1372. Immaginatevi i costumi sontuosi e regali degli sposi, dei familiari e degli invitati. Alle nozze presenziano Venceslao, Principe di Sassonia, gli ambasciatori del Sacro Romano Impero e del Re d’Ungheria e le maggiori Signorie italiane, dai Gonzaga ai Visconti, dai Duchi d’Este ai Malatesta. Il secondo episodio riguarderà invece la battaglia del 3 giugno del 1320 contro gli scaligeri di Cangrande della Scala. Particolare risalto sarà dato anche alla ricostruzione in Piazza delle Erbe di quello che in epoca medievale era il mercato cittadino. Una nutrita schiera di artigiani e mercanti trasformeranno le piazze cittadine in un vero e proprio spaccato di quotidianità della Padova del XIV secolo, proponendo lavorazioni di prodotti e materiali secondo metodi e tecniche storici. La parte spettacolare e teatrale della manifestazione sarà affidata a compagnie di giullari, acrobati, trampolieri, musici e i vari cortei storici sfileranno lungo le vie del centro storico, dal Castello dei Carraresi alla piazza d’armi in piazza Capitaniato, dalla Chiesa degli Eremitani alle piazze del mercato e alla Basilica del Santo.

blog di padova,padova blog,estate carrarese,ricostruzione storica padova,"storie d'armi e matrimoni". cronache carraresi,padova medievale,carraresi padova,turismo padova terme euganee,padovacard

Il programma (scaricalo quì) sarà dunque ricco di eventi culturali, visite guidate ed iniziative collaterali che senz’altro attireranno in città moltissime persone e a ragione visto che si annuncia come un grande spettacolo che culminerà nella serata di domenica sera con la ricostruzione del banchetto medievale in onore di Caterina da Carrara e del novello marito Stefano Francipan che avrà luogo in Piazza della Frutta e in uno spettacolo su trampoli dedicato all’epopea della famiglia Da Carrara presso il palazzo della Gran Guardia.

Una due giorni che varrà senz’altro la pena vivere e godere fino in fondo! Trattandosi di un’iniziativa di evidente interesse turistico segnalo inoltre due riferimenti utili per i turisti e per chiunque stia pensando di trascorrere un week end a Padova e provincia: il sito Turismo Padova Terme Euganee e il sito della PadovaCard che consente numerose agevolazioni, moltissimi ingressi gratuiti a musei e monumenti, riduzioni per mostre ed esposizioni varie!

blog di padova,padova blog,estate carrarese,ricostruzione storica padova,"storie d'armi e matrimoni". cronache carraresi,padova medievale,carraresi padova,turismo padova terme euganee,padovacard

Il Comune di Padova aderisce al Progetto “I luoghi del cuore” a cura del FAI-Fondo Ambiente Italiano.

Firma per il CASTELLO CARRARESE (vedi foto qui sopra sulla destra): “Un luogo del cuore e dell’anima dove l’identità storica e memoria della città si fondono” (Andrea Colasio Assessore alla Cultura del Comune di Padova)
 
firma su www.iluoghidelcuore.it 

 

PS: Non sei ancora fan della pagina facebook del blog di Padova? Che aspetti? Bastano due click! Il primo sul seguente link “Il blog di Padova” per entrare nella pagina e il secondo sul “mi piace” che trovate all’interno. Condividete pure questo post così come tutti quelli che pensate possano interessare ai vostri amici cliccando sull’icona di facebook e/o twitter sopra al titolo! 😉

  My facebook: Alberto Botton 

My Twitter: albertobotton

 

blog di padova,strada del vino dei colli euganei,colli euganei,turismo padova terme euganee,amici dela biciletta,golosa bike 2012,golosabikea 2012,enogastronomia a padova,enogastronomia colli euganei,aziende agricole colli euganei,anello ciclabile colli euganei

Ciao e buon lunedì! Quest’oggi mi prendo un po’ in anticipo con le proposte per il prossimo fine settimana ma lo faccio proprio per segnalarvi un iniziativa davvero carina e divertente che può interessare a tutti e affinchè vi possiate organizzare per tempo! 

Domenica 27 maggio infatti ci sarà Golosa Bike, una biciclettata lungo le strade dei Colli Euganei alla scoperta dei prodotti tipici del territorio, della gastonomia e delle eccellenze del territorio collinare euganeo  L’appuntamento con l’eccellenza gastronomica è quindi per domenica 27 maggio: per l’8^ edizione di Golosa Bike! Quale migliore proposta di un’escursione in bicicletta lungo le campagne per assaggiare i prodotti dell’eccellenza del nostro territorio e conoscere angoli rurali che non si ha mai il tempo di osservare? La manifestazione, organizzata da Strada del vino Colli Euganei in collaborazione con “Amici della bicicletta” di Padova, Turismo Padova Terme Euganee e ZeroEmissioni è accessibile a tutti, si tratta di un viaggio in bicicletta divertente e piacevole nel quale, grazie alla cortesia degli agricoltori, alla presenza di esperti agronomi e all’immancabile allegria degli Amici della Bicicletta, il pubblico scopre i prodotti della terra e la cultura che ne è alla base.

blog di padova,strada del vino dei colli euganei,colli euganei,turismo padova terme euganee,amici dela biciletta,golosa bike 2012,golosabikea 2012,enogastronomia a padova,enogastronomia colli euganei,aziende agricole colli euganei,anello ciclabile colli euganei

Quest’anno l’itinerario è alla scoperta del circuito cicloturistico Anello ciclabile dei Colli Euganei l’itinerario che permette di percorrere l’intero perimetro del territorio collinare (approfondisci anche quì): questa edizione è dedicata all’area Sud Est dei Colli Euganei. Un’occasione anche per inaugurare questo nuovo itinerario, tra i molti che già ci sono sul territorio provinciale, in zona collinare come più vicino alla città, itinerari molto apprezzati anche dai turisti appassionati di bicicletta e da coloro che amano scoprire il territorio sulle due ruote (con l’occasione segnalo il sito PadovaInBici, dedicato al cicloturismo sul territorio padovano con informazioni anche sul cicloturismo in tutta la regione Veneto). 

blog di padova,strada del vino dei colli euganei,colli euganei,turismo padova terme euganee,amici dela biciletta,golosa bike 2012,golosabikea 2012,enogastronomia a padova,enogastronomia colli euganei,aziende agricole colli euganei,anello ciclabile colli euganeiIl percorso è accessibile a tutti, basta portare con se una bicicletta con le gomme gonfie, all’eventuale manutenzione di emergenza ci penseranno gli Amici della bicicletta. Per chi non ha una bicicletta, c’è anche la possibilità di noleggiarla. Il percorso si sviluppa lungo la pista ciclabile Anello Colli Euganei e su strade a basso traffico. Lunghezza totale 50 km con una breve e facile salita quindi non occorre essere dei “Pantani” della bicicletta per affrontare questo percorso…Non dimenticate che tutto si tratta tranne che di una competizione ciclistica ma semmai un rilassante giro per godere del paesaggio e dare soddisfazione al proprio palato! E’ previsto un completo menù “itinerante” con soste per degustare le eccellenze gastronomiche dall’aperitivo al dolce, il tutto accompagnato dai vini delle aziende agricole che accolgono i partecipanti.

blog di padova,strada del vino dei colli euganei,colli euganei,turismo padova terme euganee,amici dela biciletta,golosa bike 2012,golosabikea 2012,enogastronomia a padova,enogastronomia colli euganei,aziende agricole colli euganei,anello ciclabile colli euganei

Golosa Bike è un evento attento all’ambiente e al nostro Parco Regionale dei Colli Euganei: vuole presentare il territorio, ma allo stesso tempo non aggredirlo, per questo motivo saranno utilizzati prodotti locali, se possibile biologici, utilizzo di acqua potabile del rubinetto, i bicchieri consegnati all’inizio dell’evento saranno in vetro e riutilizzati durante la giornata (resteranno ai partecipanti anche al termine della giornata), e saranno utilizzate stoviglie biodegradabili: in collaborazione con Zeroemissioni® www.zeroemissioni.net, che fornisce stoviglie in materiale biodegradabile e compostabile: per una giornata anche all’insegna della sostenibilità e del rispetto ambientale. 

Costo a persona per partecipare a Golosa Bike : € 22,00 per tutta la giornata (menù completo dall’antipasto al dolce, accompagnamento di una guida naturalistica, assicurazione, materiali per la giornata, ai bambini sarà proposto lo stesso menù con bevande analcoliche).

Per tutte le informazioni su come partecipare all’iniziativa, a come/dove acquistare i biglietti e sul noleggio delle bici cliccate quì e buon divertimento!! 😉  NB: Attenzione che c’è una scheda di iscrizione da compilare e far pervenire agli organizzatori entro giovedì 24!

PS: Non sei ancora fan della pagina facebook del blog di Padova? Che aspetti? Bastano due click! Il primo sul seguente link “Il blog di Padova” per entrare nella pagina e il secondo sul “mi piace” che trovate all’interno. Condividete pure questo post così come tutti quelli che pensate possano interessare ai vostri amici cliccando sull’icona di facebook e/o twitter sopra al titolo! 😉

  My facebook: Alberto Botton 

My Twitter: albertobotton

 

turismo padova terme euganee,padova,teatro de linutile,senza orecchio,live musica padova,nightlife padova,padova cultura,padova eventi,turismo veneto,blog di padova

Ciao e bentrovati al post dedicato al fine settimana padovano! Dopo la serata di ieri sera con una notevole partecipazione popolare per il passaggio della “Mille Miglia” in città, eccovi alcuni suggerimenti e alcune proposte per approfittare dell’offerta padovana in termini di cultura, spettacoli e manifestazioni varie. Per tutto il weekend ricordo la Fiera Campionaria di Padova, aperta lo scorso fine settimana e che ogni danno da generazioni attira i padovani in massa, una “campionaria” sempre più storica visto che si tratta della 93° edizione e visto che fu la prima “fiera campioni” che aprì i battenti in Italia!  Per tutte le informazioni, orari di apertura, espositori e programma degli eventi visitate il sito ufficiale http://www.campionaria.it/!  

padova blog,blog di padova,padova weekend,padova cultura,turismo veneto,turismo padova terme euganee,padovacard,macello festival,fiera campionaria,universi diversi

Sarà inaugurata questa sera, venerdì 18 maggio, presso la Chiesa agli Eremitani alle ore 21,00, la 42° edizione del Festival Internazionale “Giuseppe Tartini” noto anche come Veneto Festival, evoluzione artistica del Festival Tartiniano che conferma così la propria vocazione alla valorizzazione e alla diffusione del ricchissimo patrimonio musicale di tutti i tempi. Nel corso dei prossimi mesi, infatti, il Festival presenterà al pubblico un vasto e multiforme calendario di concerti, che avranno sede nei luoghi artisticamente più interessanti del Veneto e delle regioni limitrofe. Principali protagonisti del Festival saranno anche quest’anno “I SOLISTI VENETI” diretti dal Maestro Claudio Scimone. Cultura e arte, ma anche intrattenimento e spettacolo popolare di grande attrattiva, caratterizzeranno il cartellone dell’edizione 2012 del “Veneto Festival”, per un totale di oltre 20 appuntamenti. 

padova blog,blog di padova,padova weekend,padova cultura,turismo veneto,turismo padova terme euganee,padovacard,macello festival,fiera campionaria,universi diversi

Per il Concerto inaugurale di questa sera, alla Chiesa degli Eremitani, “I Solisti Veneti” saranno affiancati da un cast vocale di rilievo mondiale: Teresa Sedlmair, giovanissima soprano, recente vincitrice del concorso “Renata Tebaldi”; Sara Mingardo (foto a destra), mezzosoprano e il tenore Aldo Caputo che, unitamente al formidabile Coro “Lege Artis” di San Pietroburgo diretto da Boris Abalyan e sotto la direzione di Claudio Scimone, interpreteranno un’opera stupenda in prima esecuzione per l’Italia: il capolavoro sacro del massimo compositore classico dell’Ottocento nel continente americano, il brasiliano José Mauricio Nunes Garcia: la MISSA SANCTAE CECILIAE per soli, coro e orchestra. Per tutte le informazioni sul festival, sulle prenotazioni e i biglietti clicca quì! 

padova blog,blog di padova,padova weekend,padova cultura,turismo veneto,turismo padova terme euganee,padovacard,macello festival,veneto festival,festival internazione "giuseppe tartini",notte europea dei musei,musei civici agli eremitani,notte dei musei a padova,museo del precinema

Sabato 19 tra le 19 e l’01,00 ci sarà la “Notte Europea dei Musei“! Davvero una miriade di appuntamenti in città e provincia! I Musei Civici agli Eremitani saranno aperti gratuitamente per quanti vorranno passare una serata all’insegna dell’arte. La Notte dei Musei, ideata nel 2005 dal Ministero della Cultura e della Comunicazione francese ed estesa a tutta Europa (visita il sito ufficiale), festeggia il suo ottavo anniversari con circa 2000 musei aperti contemporaneamente e gratuitamente in tutta Europa. A Padova un’occasione particolare per visitare anche la mostra “Ospiti al Museo. Maestri Veneti dal XV al XVIII secolo tra conservazione pubblica e privata”.  Passeggiando tra le sale del Museo sarà anche possibile visitare la sezione archeologica, dove nella Sala dei Mosaici sono esposti i bellissimi materiali rinvenuti nel corso di scavi realizzati alla fine dell’800 nella zona della Stazione Ferroviaria; nelle sale dedicate alla Via Annia una stazione multimediale offre al visitatore la possibilità di fare un viaggio virtuale lungo l’antica strada romana che collegava Adria ad Aquileia, attraversando il nord-est. Nella Pinacoteca del Museo d’Arte Medievale e Moderna meriterà soffermarsi ad ammirare fra le tante opere di pregio la Pala del Romanino, l’arazzo medievale istoriato di manifattura franco-fiamminga (1380-1385 ca) che illustra un episodio della chanson de geste Jourdain de Blaye. In città sarà possibile visitare gratuitamente anche il Museo del Precinema e vedere la mostra “Dickens in Italia”, così come sarà possibile visitare all’interno del Palazzo del Monte di Pietà opere della Fondazione Cariparo, Ritratto di una collezione, eccezionalmente aperta anche dalle ore 21.00 alle 23.30. Nella giornata di sabato 19 maggio sono organizzate delle visite guidate gratuite alle ore 11.30, 16.30, 18.30, 21.30 e 22.. La Notte Europea dei Musei apre musei in tutta la provincia e molti sono gli eventi organizzati da Villa Beatrice d’Este a Baone, al castello di S. Martino della Vaneza a Cervarese, a quello di Este e Montagnana (dove per altro prosegue “Montagnana in festa. La festa del prosciutto venetoeuganeo-berico d.o.p ). Per tutti gli appuntamenti con la Notte Europea dei Musei in città e provincia visitate la pagina dedicata dal portale Padova Eventi!

padova blog,blog di padova,padova weekend,padova cultura,turismo veneto,turismo padova terme euganee,padovacard,macello festival,veneto festival,festival internazione "giuseppe tartini",notte europea dei musei,musei civici agli eremitani,notte dei musei a padova,museo del precinema

Per l’occasione della Notte Europea dei Musei anche la community degli “igers” italiani si mobilita e scende in campo per La Notte dei Musei. Tutti gli amanti della famosa app fotografica Instagram (ricorderete che tempo fa mi ho presentato l’InstaParty, la prima festa di questa community a Padova), potranno così pubblicare i loro scatti realizzati durante la manifestazione, attraverso l’hashtag #igersNDM12 e vederli condivisi in quello che sta diventando uno dei social network più attivi e seguiti del momento. Anche lanottedeimusei.it dedicherà una pagina a queste foto. Per maggiori informazioni vi rimandiamo al sito www.instagramersitalia.it o alla loro pagina Facebook.

padova blog,blog di padova,padova weekend,padova cultura,turismo veneto,turismo padova terme euganee,padovacard,macello festival,veneto festival,festival internazione "giuseppe tartini",notte europea dei musei,musei civici agli eremitani,notte dei musei a padova,museo del precinema

Nell’ambito di “UNIVERSI DIVERSI. Arte e scienza tra sacro e profano”, seconda edizione del format culturale della primavera padovana, domenica 20 maggio alle ore 18,00 presso il centro culturale Altinate – S. Gaetano è in programma un altro interessante evento: “Jorge Luis Borges e Astor Piazzolla: la poesia, la prosa, la musica”. Come si intuisce dal titolo si tratta di un reading di Borges con le musiche suonate live dagli Intersemble, musica di Astor Piazzolla ovviamente. Carlo Meneghini, letture. Interensemble Trio: Alessandro Fagiuoli, violino; Luca Paccagnella, violoncello; Bernardino Beggio, pianoforte.

Per quanto riguarda l’offerta culturale ed artistica della città vi segnalo il sito di Padova Cultura dove troverete tutti gli altri eventi e le rassegne comprese in Universi Diversi, il format della primavera culturale padovana. 

padova blog,blog di padova,padova weekend,padova cultura,turismo veneto,turismo padova terme euganee,padovacard,macello festival,veneto festival,festival internazione "giuseppe tartini",notte europea dei musei,musei civici agli eremitani,notte dei musei a padova,museo del precinema

Anche questo fine settimana torno a segnalarvi la grande mostra “De Chirico, Fontana e i grandi maestri del Novecento. Un secolo tra realtà e immaginario” che già con largo anticipo vi avevo presentato quì con un mio post. Capolavori di grande valore sono esposti per la prima volta a Padova nell’evento più importante del panorama culturale della nostra città che presenta circa 120 opere fra le più belle e preziose dell’arte contemporanea italiana presso il prestigioso Salone di Palazzo della Ragione .Circa sessanta artisti, il cui enorme valore è riconosciuto a livello internazionale: tra questi, Giorgio De Chirico, Carlo Carrà, Ottone Rosai, Luigi Veronesi, Filippo De Pisis, Massimo Campigli, Mario Sironi, Giuseppe Capogrossi, Virgilio Guidi, Lucio Fontana, Ennio Morlotti, Giò Pomodoro, Piero Manzoni, Enrico Baj. Gruppo Icat, agenzia di comunicazione e marketing di Padova ne cura l’organizzazione in collaborazione con l’Assessorato alla Cultura del Comune di Padova. Per info su orari e biglietti clicca quì! Ingresso agevolato per i possessori della PadovaCard! 

padova blog,blog di padova,padova weekend,padova cultura,turismo veneto,turismo padova terme euganee,padovacard,macello festival,festival della cittadinanza

Per chi in questo weekend vuole invece scatenarsi in discoteca, partecipare alle serate di pub e locali e per la vita notturna, in genere delego a PadovaByNight ma non dimenticate il programma del Macello Festival, il festival di musica rock ed indie organizzato dal circolo “La mela di Newton”, il circolo Pulse e Repeat coadiuvati dall’Arci provinciale e dal Comune di Padova. Per saperne di più rileggete il mio post di presentazione del festival!

padova blog,blog di padova,padova weekend,padova cultura,turismo veneto,turismo padova terme euganee,padovacard,macello festival,veneto festival,festival internazione "giuseppe tartini",notte europea dei musei,musei civici agli eremitani,notte dei musei a padova,museo del precinema

Un paio di settimane fa vi ho parlato di due luoghi incantevoli di Padova vale a dire il Parco Treves de’Bonfili ed il Roseto di S. Giustina (rileggi il post). L’iniziativa “Di fiore in fiore” da parte del comune è nata con l’idea di valorizzarli e farli conoscere di più ai padovani e ai turisti. Sabato 19 aprirà la mostra “La rosa e le architetture residenziali storiche e contemporanee di Padova” a cura di Paola Bussadori alla quale sono collegati due itinerari guidati gratuiti ad alcuni palazzi storici e contemporanei e varie iniziative ed incontri sia presso il Parco Treves sia presso il Roseto di S. Giustina. Per tutte le info cliccate quì!

Naturalmente, questa è solo una selezione degli eventi e delle iniziative in programma sul territorio per questo weekend. Grazie al portale PadovaEventi puoi scoprire tutte le altre manifestazioni e gli eventi in programma a Padova e sul territorio provinciale per venerdì 18, sabato 19 e domenica 20

jacques villeglè,il blog di padova,padova blog,turismo padova terme euganee,padovacard,turismo veneto,gran teatro geox,padova cultura,carnevale del veneto,allascoperta della padova invisibile in biciletta,comitato mura,amici della musica,domenica in musica 2012

Segnalo inoltre, come di consueto due riferimenti utili per i turisti e per chiunque stia pensando di trascorrere un week end a Padova e provincia: il sito Turismo Padova Terme Euganee  e il sito della PadovaCard che consente numerose agevolazioni, moltissimi ingressi gratuiti a musei e monumenti, riduzioni per mostre ed esposizioni varie!

PS: Non sei ancora fan della pagina facebook del blog di Padova? Che aspetti? Bastano due click! Il primo sul seguente link “Il blog di Padova” per entrare nella pagina e il secondo sul “mi piace” che trovate all’interno. Condividete pure questo post così come tutti quelli che pensate possano interessare ai vostri amici cliccando sull’icona di facebook e/o twitter sopra al titolo! 😉

  My facebook: Alberto Botton 

My Twitter: albertobotton

 

blog di padova,padova blog,"il cameriere di rocco",furio stella,nereo rocco,calcio padova,padova popolare,padova libri,edizioni la torre,stadio appiani,trattoria da cavalca

Ciao a tutti, quest’oggi ho pensato di scrivervi riguardo ad un libro che ho acquistato da poco e appena finito di leggere. Si tratta de “Il cameriere di Rocco”, l’ultimo libro di Furio Stella, scrittore e giornalista de “Il Mattino di Padova” che i tifosi del Padova conoscono bene per via che da tanti anni racconta le vicende dei biancoscudati con professionalità, arguzia e con la fantasia e l’estro che lo contraddistinguono a tal punto che, se fosse un calciatore, probabilmente sarebbe un giocatore della tipologia “genio e sregolatezza”.

blog di padova,padova blog,"il cameriere di rocco",furio stella,nereo rocco,calcio padova,padova popolare,padova libri,edizioni la torre,stadio appiani,trattoria da cavalca

Avrete capito quindi che il Rocco del cui cameriere si parla nel libro (edizioni La Torre, euro 10,00) non è Rocco Siffredi e neanche Rocco Papaleo ma di Nereo Rocco, aka (as known as) il “mitico” Paron, l’allenatore triestino, guarda caso proprio come l’autore del libro Furio Stella, che dopo i successi con Triestina e con il grande Padova del finire degli anni Cinquanta-inizio Sessanta che per 5 o 6 anni era diventato una tra le “grandi” del calcio italiano, divenne famoso in tutta Italia come l’allenatore del Milan e forse ingiustamente etichettato come emblema del calcio difensivo visto che il Padova del 1958 portò 6 giocatori offensivi (nel gioco e non nello sproloquio) ai mondiali di calcio. Nereo Rocco che il 20 maggio prossimo avrebbe compiuto 100 anni e che, per questa ricorrenza la città di Trieste gli sta dedicando una mostra (vedi http://www.mostranereorocco.it/).

blog di padova,padova blog,"il cameriere di rocco",furio stella,nereo rocco,calcio padova,padova popolare,padova libri,edizioni la torre,stadio appiani,trattoria da cavalca

Furio Stella qualche tempo fa ha conosciuto una signora, una tifosa del Padova, Nadia Seresin, il cui padre era appunto il cameriere di Rocco, quel cameriere che serviva lui e la squadra nella storica e popolare Trattoria Da Cavalca di via Daniele Manin, a due passi da Piazza delle Erbe, in quell’angolo in cui ci starebbe bene uno statua di bronzo del Paron che cammina assieme al capitano Scagnellato…Scusate le divagazioni ma è da lì, da questo incontro con questa signora che è nata l’idea di questo libro, un romanzo leggero e divertente che omaggia la città di Padova, le sue curiosità più nascoste, il suo lato più popolare di cui anche la squadra di calcio fa parte. Guardate questa foto sulla destra che ho trovato su una delle varie pagine dedicate al Calcio Padova (le immagini di questa pagina le ho utilizzate per contestualizzare la storia raccontata nel libro): sulla sinistra ovviamente Nereo Rocco, al cui fianco siede il capitano Aurelio Scagnellato e più in là il bomber Sergio Brighenti, seduti a tavola, sciuramente Da Cavalca e alle spalle di Rocco si vede un cameriere in camicia bianca e cravatta nera che parla con il “capitano”. Che sia proprio lui, il nostro cameriere di Rocco? 

blog di padova,padova blog,"il cameriere di rocco",furio stella,nereo rocco,calcio padova,padova popolare,padova libri,edizioni la torre,stadio appiani,trattoria da cavalca

Per questo alla presentazione erano presenti molti tifosi e tra di loro anche due grandi giocatori del Padova di Rocco, il difensore Gastone Zanon ed Humberto Rosa: due istituzioni per il Calcio Padova. L’autore, nella presentazione del 18 aprile scorso, ha raccontato con la sua solita “verve” questo suo “progetto letterario”, quest’intreccio tra realtà quotidiana, con i suoi problemi e i suoi scazzi ed “illusione”, per non dire “magia”, illusione e magia che la suggestione di certi luoghi può provocare. Quasi uno spettacolo, un “reading” a cui hanno partecipato la sorella dell’autore, l’affermata attrice teatrale Carla Stella e anche l’ottantenne Humberto Rosa che con la sua proverbiale simpatia ha letto un brano del libro, quello in cui si descrive proprio un suo goal all’Appiani contro la Juventus, partita tra le più importanti del Padova e momento topico del libro (vedi qui sopra a sinistra l’immagine del gol di Rosa presa da “Lo sport illustrato” del 27 febbario 1958, reperito nel mercatino dell’antiquariato di Prato della Valle qualche tempo fa. Rosa è quello al centro in maglia bianca ovviamente mentre in primo piano, di spalle con il numero 7 il grande campione svedese Kurt Hamrin).blog di padova,padova blog,"il cameriere di rocco",furio stella,nereo rocco,calcio padova,padova popolare,padova libri,edizioni la torre,stadio appiani,trattoria da cavalca 

Padova popolare, Calcio Padova, cameriere della storica trattoria “Da cavalca”…potevo non acquistare questo libro? Certo che no!!..e anche farmelo autografare da Humberto Rosa che da allenatore del Padova, negli anni Sessanta, ci portò anche in finale di Coppa Italia…persa malauguramente contro il Milan, per un rigore che non si sa se ci fosse…e ovviamente la dedica dell’autore che è quella che vedete quì a fianco “Al gurmè Alberto. Grazie e bon appetit!”. Non lo sapeva ma gliel’ho detto io che se fossi stato il protagonista del libro sarei finito a mangiare con il Paròn, visto che mi ritengo una buona forchetta, più che un gourmet”!

blog di padova,padova blog,"il cameriere di rocco",furio stella,nereo rocco,calcio padova,padova popolare,padova libri,edizioni la torre,stadio appiani,trattoria da cavalca

Furio Stella  (vedi foto a sinistra) scrive bene e questo libro ne è evidenza. Un libro ben scritto che si legge tutto d’un fiato e che porta il lettore ad immergersi in un’atmosfera a tratti surreale come del resto il narratore che, passeggiando per Padova e raccontandoci aneddoti e curiosità legate alla città, si trova a vivere flashback e ritorni al passato causati da forze misteriose ma forse più semplicemente dalla suggestione che certi luoghi della città provocano in chi queste suggestioni le sa cogliere.

blog di padova,padova blog,"il cameriere di rocco",furio stella,nereo rocco,calcio padova,padova popolare,padova libri,edizioni la torre,stadio appiani,trattoria da cavalca

Suggestioni che funzionano come un vero e proprio “stargate” in grado di condurre il protagonista in un’altra dimensione temporale e a rivivere da spettatore, a bordo campo all’Appiani, quella mitica partita del 1958 tra il Padova di Rocco, Scagnellato, Humberto Rosa, Brighenti ed Hamrin e la Juventus di Boniperti, Charles, Stacchini (nella foto sulla destra Aurelio Scagnellato e Gianpiero Boniperti si tringono la mano prima della partita). Un po’ come Midnight in Paris, uno degli ultimi anni di Woody Allen in cui uno scrittore in cerca di ispirazione a Parigi si ritrova catapultato in altre epoche e a conversare con Hemingway, Scott Fitzgerald, Picasso e tutto il milieu culturale del tempo. Camminando per Padova, in certi luoghi, in certi momenti e sopratutto se si ha una certa sensibilità e si sa ascoltare la propria città certe suggestioni si possono vivere e quindi il ristorante, ora chiuso, alle piazze, può torna ad essere la trattoria Da Cavalca, aperta e con la squadra del Padova che pranza prima di andare a giocare la sua partita, con il cameriere di Rocco che sistema le fioriere all’ingresso, se si passa davanti all’Appiani si può immaginare che un ragazzino vada a recuperare un lenzuolo spinto via dal vento dopo che i coniugi Zotti, l’avevano steso, assieme alle divise dei giocatori del Padova, sulle gradinate dello stadio affinchè asciugassero prima e molte altre ancora che l’autore si terrà per il prossimo libro! 

PS: Non sei ancora fan della pagina facebook del blog di Padova? Che aspetti? Bastano due click! Il primo sul seguente link “Il blog di Padova” per entrare nella pagina e il secondo sul “mi piace” che trovate all’interno. Condividete pure questo post così come tutti quelli che pensate possano interessare ai vostri amici cliccando sull’icona di facebook e/o twitter sopra al titolo! 😉

  My facebook: Alberto Botton 

My Twitter: albertobotton

 

padova blog,blog di padova,world social agenda 2012,fondazione fontana onlus,4° obiettivo per il terzo millennio,salute infantile,voglio diventare grande,aiutami a non avere paura

Ciao e buon lunedì a tutti! Quest’oggi un post a sfondo sociale. Si è concluso proprio ieri il Festival della Cittadinanza in cui si è messo al centro il tema della responsabilità dei cittadini e l’appuntamento che vi segnalo oggi va di pari passo. Giovedì 17 maggio al Cinema Teatro MPX di Padova si chiuderà l’edizione 2012 del Progetto World Social Agenda con la presentazione dei risultati del lavoro fatto con le scuole e sul territorio nel corso di una serata in cui la Fondazione Fontana onlus proporrà anche immagini e parole sul quarto obiettivo di sviluppo del millennio, ovvero ridurre la mortalità infantile.

padova blog,blog di padova,world social agenda 2012,fondazione fontana onlus,4° obiettivo per il terzo millennio,salute infantile,voglio diventare grande,aiutami a non avere paura

Nel 2000, adottando la Dichiarazione del Millennio, 189 leader mondiali si sono impegnati ad eliminare la povertà estrema. Lo hanno fatto impegnando i propri governi a raggiungere 8 Obiettivi concreti entro il 2015: dimezzare la povertà estrema e la fame; raggiungere l’istruzione primaria universale, promuovere l’uguaglianza di genere, migliorare la salute materna (su cui ci si è concentrati lo scorso anno), combattere l’HIV/AIDS, la malaria e le altre malattie, assicurare la sostenibilità ambientale, sviluppare un partenariato globale per lo sviluppo e diminuire la mortalità infantile.

Nel corso della serata, che avrà inizio alle ore 20. 45, verrà presentato un nuovo documentario di Marco Zuin dal titolo “Voglio diventare grande” che da il titolo alla serata stessa e che parte dalla maternità (la salute materna che corrisponde all’Obiettivo 5 è stata trattata lo scorso anno) per arrivare a parlare della salute dell’infanzia (Obiettivo 4), raccontando esperienze provenienti dai territori in cui la Fondazione Fontana opera direttamente: Padova, Trento e Nyahururu, in Kenya.

padova blog,blog di padova,world social agenda 2012,fondazione fontana onlus,4° obiettivo per il terzo millennio,salute infantile,voglio diventare grande,aiutami a non avere paura

A seguire, la pièce teatrale “Aiutami a non avere paura” di Cristiana Voglino e Gisella Bein, scelto dalla Fondazione Fontana proprio per le sue caratteristiche di profondità e leggerezza che aiutano ad ampliare la riflessione di quest’anno sulla salute e sul benessere dell’infanzia. Uno spettacolo teatrale coraggioso, che affronta con estrema delicatezza e a tratti con leggerezza e ironia un tema doloroso e spaventoso, tanto da essere spesso allontanato: la malattia e la morte nell’infanzia. “Aiutami a non avere paura”, intende dare ‘un senso individuale al dolore che accomuna l’esperienza di chi ha un figlio malato, far riflettere sul valore della condivisione e stimolare un processo di relazione, sottolineando l’importanza di non sentirsi soli nel proprio dramma’.

padova blog,blog di padova,world social agenda 2012,fondazione fontana onlus,4° obiettivo per il terzo millennio,salute infantile,voglio diventare grande,aiutami a non avere paura

AIUTAMI A NON AVERE PAURA è il titolo di un progetto globale e multiforme (c’è anche il libro), che attraverso strumenti quali: l’arte, l’educazione e l’umanizzazione della cura, si propone di far conoscere la realtà di quei bambini, ospedalizzati e non, che vivono l’esperienza della malattia. Coordinato da Cristiana Voglino, si avvale della collaborazione di un comitato scientifico – interno all’associazione culturale Antescena di Torino – costituito da medici, infermieri, psicologi, neuropsichiatri infantili, terapisti della rieducazione, educatori professionali, insegnanti della scuola primaria e dell’obbligo, insegnanti della scuola ospedaliera, animatori del gioco in ospedale, volontari, artisti… ma, soprattutto, da genitori.  (www.aiutamianonaverepaura.it).

padova blog,blog di padova,world social agenda 2012,fondazione fontana onlus,4° obiettivo per il terzo millennio,salute infantile,voglio diventare grande,aiutami a non avere paura

Successivamente saranno presentate anche le opere artistiche e i video degli studenti delle diverse scuole secondarie di secondo grado che hanno partecipato al progetto. L’edizione World Social Agenda 2012, progetto realizzato dalla Fondazione Fontana onluns, dedicata ad approfondire il quarto tra gli Obiettivi di Sviluppo del Millennio, ovvero “RIDURRE LA MORTALITA’ INFANTILE”, ha visto infatti la collaborazione di numerosi soggetti del territorio appartenenti sia al mondo profit, che a quello scolastico e no profit: i percorsi nelle scuole coinvolgono ogni anno circa 3.000 alunni dai 6 ai 20 anni delle scuole di Padova e Provincia. 

Invito tutti a cliccare sui link che ho inserito in questa mio post per approfondire la conoscenza delle tematiche inerenti il progetto e quanto la Fondazione Fontana e i vari attori coinvolti stanno facendo in merito. C’è anche la pagina facebook del progetto World Social Agenda per tenersi informati ed interagire con la Fondazione Fontana. Giovedì sera sarà comunque la giusta l’occasione per informarsi e lasciarsi sensibilizzare per cui ovviamente lo vorrà. L’ingresso alla serata è libero fino ad esaurimento posti.

PS: Non sei ancora fan della pagina facebook del blog di Padova? Che aspetti? Bastano due click! Il primo sul seguente link “Il blog di Padova” per entrare nella pagina e il secondo sul “mi piace” che trovate all’interno. Condividete pure questo post così come tutti quelli che pensate possano interessare ai vostri amici cliccando sull’icona di facebook e/o twitter sopra al titolo! 😉

  My facebook: Alberto Botton 

My Twitter: albertobotton

 

turismo padova terme euganee,padova,teatro de linutile,senza orecchio,live musica padova,nightlife padova,padova cultura,padova eventi,turismo veneto,blog di padova

Ciao e bentrovati al post di questo fine settimana padovano! Finalmente la primavera sembra essere sbocciata e le ultime sono state bellissime giornate di sole: speriamo lo siano anche per il weekend! E’ ancora in corso il Festival della Cittadinanza iniziato lo scorso fine settimana e che si concluderà domenica 13 maggio. Si tratta del festival del terzo settore che propone convegni, incontri, mostre e spettacoli per sensibilizzare la cittadinanza a comportamenti maggiormente responsabili e ad uno stile di vita maggiormente etico. Scarica quì il programma completo del festival o scoprilo qui all’interno del sito e visita il sito ufficiale per tutte le informazioni! Segui il Festival della Cittadinanza su facebook! 

padova blog,blog di padova,padova weekend,padova cultura,turismo veneto,turismo padova terme euganee,padovacard,macello festival,festival della cittadinanza

Per quanto riguarda l’offerta culturale ed artistica della città vi segnalo il sito di Padova Cultura dove troverete tutti gli eventi e le rassegne comprese in Universi Diversi, il format della primavera culturale padovana. Tra le molte proposte vi segnalo per domenica 13 l’ultimo appuntamento con il festival di arti performative e visive “RelAzione Urbana”. Presso il Teatro delle Maddalene in via San Giovanni da Verdara, 40, alle ore 18 andrà in scena lo spettacolo “SpeciediSpazi” proposto dalla compagnia Oikos Officina delle arti sceniche. Scarica il programma completo e gli approfondimenti sugli eventi. Per info su biglietti e prenotazioni clicca quì!

blog di padova,padova blog,festival della città impresa,notte verde del nordest,notte verde,padova weekend,padova cultura,turismo veneto,turismo padova terme euganee,padovacard,macello festival,tangerine dream,festival della cittadinanza

Torno a segnalarvi anche la grande mostra “De Chirico, Fontana e i grandi maestri del Novecento. Un secolo tra realtà e immaginario” che già con largo anticipo vi avevo presentato quì con un mio post. Capolavori di grande valore sono esposti per la prima volta a Padova nell’evento più importante del panorama culturale della nostra città che presenta circa 120 opere fra le più belle e preziose dell’arte contemporanea italiana presso il prestigioso Salone di Palazzo della Ragione .Circa sessanta artisti, il cui enorme valore è riconosciuto a livello internazionale: tra questi, Giorgio De Chirico, Carlo Carrà, Ottone Rosai, Luigi Veronesi, Filippo De Pisis, Massimo Campigli, Mario Sironi, Giuseppe Capogrossi, Virgilio Guidi, Lucio Fontana, Ennio Morlotti, Giò Pomodoro, Piero Manzoni, Enrico Baj. Gruppo Icat, agenzia di comunicazione e marketing di Padova ne cura l’organizzazione in collaborazione con l’Assessorato alla Cultura del Comune di Padova. Per info su orari e biglietti clicca quì! Ingresso agevolato per i possessori della PadovaCard!

padova blog,blog di padova,padova weekend,padova cultura,turismo veneto,turismo padova terme euganee,padovacard,macello festival,festival della cittadinanza

Questo fine settimana apre, nella giornata di sabato 12, la tradizionale e storica Fiera Campionaria di Padova, storica perchè fu la prima “fiera campioni” che 93 anni fa aprì i battenti in Italia! Come sempre la grande fiera popolare padovana che come ogni anno attirerà moltissime persone che si riverseranno nel quartiere fieristico per curiosare tra i vari stands o anche magari verso sera per ritrovarsi con amici o trascorrere una serata ascoltando musica e cenando nei moltissimi stands gastronomici. La manifestazione continua ad essere un incontro felice tra tradizione e attualità confermata dalla sua durata negli anni e dal suo costante rinnovamento che l’hanno consacrata come l’APPUNTAMENTO IRRINUNCIABILE per 1.000 espositori e 300.000 visitatori. Molti i settori di questa campionaria che proseguirà fino al 20 maggio: idee da abitare, passione viaggi, campionaria cavalli, tempo libero, l’artigianato in fiera, l’estetica, salone auto, buono e passione avventura. Per tutte le informazioni, orari di apertura, espositori e programma degli eventi visitate il sito ufficiale http://www.campionaria.it/

padova blog,blog di padova,padova weekend,padova cultura,turismo veneto,turismo padova terme euganee,padovacard,macello festival,festival della cittadinanza

Per chi in questo weekend vuole invece scatenarsi in discoteca, partecipare alle serate di pub e locali e per la vita notturna, in genere delego a PadovaByNight ma non dimenticate il programma del Macello Festival, il festival di musica rock ed indie organizzato dal circolo “La mela di Newton”, il circolo Pulse e Repeat coadiuvati dall’Arci provinciale e dal Comune di Padova. Per saperne di più rileggete il mio post di presentazione del festival!

 

padova blog,blog di padova,padova weekend,padova cultura,turismo veneto,turismo padova terme euganee,padovacard,macello festival,festival della cittadinanza

Lunedì scorso vi ho parlato di due luoghi incantevoli di Padova vale a dire il Parco Treves de’Bonfili ed il Roseto di S. Giustina (rileggi il post). L’iniziativa “Di fiore in fiore” da parte del comune per valorizzarli e farli conoscere di più ai padovani e ai turisti prosegue. In attesa dell’apertura della mostra “La rosa e le architetture residenziali storiche e contemporanee di Padova” a cura di Paola Bussadori prevista per il 19 maggio, domenica 13, alle ore 10,00 al Parco Treves ci sarà l’incontro “Il restauro del Parco e le trasformazioni nel tempo” (dott.ssa Selena Favotto). Ritrovo all’ingresso del parco in via B. D’Alviano.

Naturalmente, questa è solo una selezione degli eventi e delle iniziative in programma sul territorio per questo weekend. Grazie al portale PadovaEventi puoi scoprire tutte le altre manifestazioni e gli eventi in programma a Padova e sul territorio provinciale per venerdì 11, sabato 12 e domenica 13

jacques villeglè,il blog di padova,padova blog,turismo padova terme euganee,padovacard,turismo veneto,gran teatro geox,padova cultura,carnevale del veneto,allascoperta della padova invisibile in biciletta,comitato mura,amici della musica,domenica in musica 2012

Segnalo inoltre, come di consueto due riferimenti utili per i turisti e per chiunque stia pensando di trascorrere un week end a Padova e provincia: il sito Turismo Padova Terme Euganee  e il sito della PadovaCard che consente numerose agevolazioni, moltissimi ingressi gratuiti a musei e monumenti, riduzioni per mostre ed esposizioni varie!

PS: Non sei ancora fan della pagina facebook del blog di Padova? Che aspetti? Bastano due click! Il primo sul seguente link “Il blog di Padova” per entrare nella pagina e il secondo sul “mi piace” che trovate all’interno. Condividete pure questo post così come tutti quelli che pensate possano interessare ai vostri amici cliccando sull’icona di facebook e/o twitter sopra al titolo! 😉

  My facebook: Alberto Botton 

My Twitter: albertobotton

 

segway pt,life tree mobility,blog di padova,padova blog,mobilità sostenibile,turismo sostenibile,turismo padova terme euganee,turismo veneto

E’ stato presentato ieri, presso la sede di Life Tree Mobility Srl (via Matteotti, 7 Padova), il Segway PT (Personal Transporter), il nuovo mezzo di trasporto ecologico che potrà essere utilizzato da padovani ma anche dai turisti come nuovo modo per scoprire la città e non solo. Visitare Padova sarà ancora più originale e grazie aquesto nuovo mezzo, il Segway PT, per l’appunto. Si tratta di un divertente mezzo di trasporto elettrico monoposto a due ruote autoequilibrante, che sfrutta un’innovativa combinazione di meccanica, elettronica ed informatica. Il Segway PT è una specie di monopattino intelligente, silenzioso ed ecologico, che non ha alcun impatto in termini di inquinamento sull’ambiente.

segway pt,life tree mobility,blog di padova,padova blog,mobilità sostenibile,turismo sostenibile,turismo padova terme euganee,turismo veneto

“Non un semplice mezzo di trasporto” ha dichiarato il Presidente di Life Tree Mobility, Luigi Tiene, “ma una vera e propria filosofia per la mobilità in città. ECO perché è a impatto zero sull’ambiente. SMART perchè sfrutta un’innovativa combinazione di meccanica, elettronica e informatica. COOL perchè è un modo originale e divertente per visitare la città”. Ecco quindi che aumentano le proposte di mobilità sostenibile in città, un’altra opportunità per spostarsi con un mezzo che non abbisogna di benzina o gasolio. Un’iniziative privata da sottolineare e da premiare che va a costituire un altro tassello in aggiunta a tutte le iniziative e gli investimenti “verdi” del Comune di Padova in questi anni. Recentemente vi parlato del bike sharing, che spero, possa partire al più presto e del Triclò, il risciò per il trasporto della merce all’interno del centro storico (rileggi il post) così come dell’apertura del mobility center (rileggi il post).

segway pt,life tree mobility,blog di padova,padova blog,mobilità sostenibile,turismo sostenibile,turismo padova terme euganee,turismo veneto

Un mezzo di trasporto che, in una città come Padova, assume anche una valenza turistica proprio come nuova attrazione a disposizione dei turisti. “Come in molte altre metropoli anche a Padova è arrivato dunque il Segway PT, un nuovo mezzo di trasporto ecologico, facile e sicuro per scoprire i luoghi più belli e suggestivi” ha commentato il Presidente di Turismo Padova Terme Euganee, Flavio Manzolini. “Un tour davvero coinvolgente, dimenticando traffico e fatica e potendo apprezzare al meglio la città e anche gli splendidi paesaggi dei vicini Colli Euganei”.

segway pt,life tree mobility,blog di padova,padova blog,mobilità sostenibile,turismo sostenibile,turismo padova terme euganee,turismo venetoLa Life Tree Mobility propone infatti 3 itinerari per scoprire Padova utilizzando il Segway che prevedono il giro turistico della città, differenziandosi per la loro durata e per i luoghi di interesse storico-artistico visitati ed anche un tour sulla Strada del Vino attraverso i Colli Euganei (vai al sito della Strada del Vino dei Colli Euganei)!

segway pt,life tree mobility,blog di padova,padova blog,mobilità sostenibile,turismo sostenibile,turismo padova terme euganee,turismo veneto

Ogni tour parte dalla sede di Life Tree Mobility, previa spiegazione teorico-pratica sull’utilizzo del mezzo. In pochi minuti il turista sarà già in grado di utilizzarlo e di muoversi e di provare l’ebbrezza di effettuare un fantastico TOUR accompagnato dai “drivers” della squadra del Seway Padova, attraverso le vie del centro storico che si trasformeranno improvvisamente in un magico tappeto rotante.  Scopri i dettagli del tour “Fast Green”, del tour “Easy Green”, del tour “Full Green”, del tour “Green Hill

segway pt,life tree mobility,blog di padova,padova blog,mobilità sostenibile,turismo sostenibile,turismo padova terme euganee,turismo veneto

Grazie all’intesa con Turismo Padova Terme Euganee e ad un accordo di collaborazione ai possessori di Padova Card viene riservato uno sconto speciale. I turisti potranno quindi sperimentare una nuova formula di visita che unisce storia e cultura a mobilità a impatto zero e tecnologia.
La società Life Tree Mobility propone con l’accompagnamento di esperti drivers tre itinerari specifici ha proseguito l’Amministratore di Life Tree Mobility, Andrea Migliorini “i primi due percorsi prevedono il giro turistico della città di Padova, differenziandosi per la loro durata e per i luoghi di interesse storico-artistico visitati. Il terzo è invece un itinerario più particolare e libero attraverso i suggestivi Colli Euganei. Prima di ogni tours è comunque prevista una breve spiegazione teorico-pratica sull’utilizzo del Segway PT”. Oltre a mezzo turistico il Segway si presta ad altri servizi che la società Life Tree Mobility offre ad aziende e cme strumento di comunicazione e pubblicità. Leggi quì.  Life Tree Mobility ed il Segway sono anche su facebook e su twitter! Per tutte le info, le tariffe, i servizi e i vari eventi visitare il sito ufficiale: http://www.lifetreemobility.it/ ed il sito http://www.segway.it/ dove potete approfondire la conoscenza del mezzo e vedere i tour esistenti in varie città italiane.

PS: Non sei ancora fan della pagina facebook del blog di Padova? Che aspetti? Bastano due click! Il primo sul seguente link “Il blog di Padova” per entrare nella pagina e il secondo sul “mi piace” che trovate all’interno. Condividete pure questo post così come tutti quelli che pensate possano interessare ai vostri amici cliccando sull’icona di facebook e/o twitter sopra al titolo! 😉

  My facebook: Alberto Botton 

My Twitter: albertobotton